Le sorprese in queste Finals NBA 2019 si susseguono di continuo e per la 4a volta su 5 il pronostico Golden State Warriors Toronto Raptors è stato sovvertito, col 105-106 di gara 5 alla Scotiabank Arena, in Canada, in favore degli ospiti. I gialloblu hanno riaperto la serie vincendo sul filo di lana ma hanno perso per chissà quanto tempo la stella Durant. L'ala piccola era al rientro per un infortunio al polpaccio, solo che adesso si è fermato per la rottura del tendine d'Achille, guaio ben più grande rispetto a quello muscolare precedente. Da una parte quindi la festa dei californiani è stata rovinata, e il morale è ugualmente sotto i tacchi, dall'altra c'è la consapevolezza di aver riportato sulla carta in parità la disputa conclusiva. Oltre al discorso umano, l'assenza di KD peserà anche a livello tecnico, come già accaduto in queste prime gare di Finals NBA. I Warriors hanno faticato come mai accaduto quest'anno senza di lui, e nei pochi minuti di presenza in gara5 aveva piazzato ben 11 punti, di fatto uno al minuto. Resta adesso da capire se la squadra saprà compattarsi davanti a questo dramma sportivo, magari giocando proprio con l'obiettivo di regalare una splendida rimonta alla sua stella, oppure se prevarrà lo scoramento per l'ennesima cosa andata storta in queste Finals NBA 2019. In ambo i casi mi aspetto che l'Oracle Arena dia una grossa mano ai suoi beniamini alle 3:00 italiane di giovedì notte. Nelle due gare giocate su questo parquet è sempre arrivato il colpaccio canadese, quindi è lecito attendersi almeno una vittoria interna da parte dei campioni del mondo in carica. Sapranno fare il loro guadagnandosi una gara7 decisiva, rispettando l'ordine di regular season? 

Golden State: servirà davvero un grosso lavoro motivazionale da parte di Kerr e dell suo staff per spingere i Warriors a pareggiare questa serie di Finals NBA. La botta per l'infortunio di Durant è stata pesante, ma adesso l'obiettivo è restare in corsa per dedicargli un sogno. Sui volta della panchina gialloblu si è percepita subito la disperazione, in quanto si era capito subito la gravità dello stop. Ciò nonostante sul parquet lo scoramento non ha prevalso, forse perché l'adrenalina ha aiutato a ritardare la presa di coscienza di ciò che era accaduto. Parlando solo di basket giocato, va fatto un grande plauso ai Warriors che, con un palazzetto totalmente ostile che sognava di assistere al primo storico trionfo nelle Finals NBA, hanno tenuto i nervi saldissimi. Anche dopo esser stati ripresi a seguito di allunghi importanti, Curry e soci non hanno perso le staffe, certamente grazie a un Thompson glaciale e decisivo dalla lunga distanza. Proprio la percentuale del 57% da tre della guardia tiratrice sta tenendo a galla la franchigia di Oakland insieme alla solidità del play e capitano. Adesso che ci sarà anche il pubblico dalla propria parte si deve cogliere a tutti i costi il punto del pari.

Toronto: in gara5 alla Scotiabank Arena il solito Leonard spaziale non è bastato ai Raptors che adesso hanno due match point per chiudere il discorso Finals NBA 2019 e prendersi il loro primo anello. Nulla da rimproverare alla squadra da parte di coach Nurse, anche perché i dati dimostrano una buona prestazione da quasi tutti gli effettivi. Forse l'unico ad aver giocato sottotono è stato Siakam che ha prodotto poco sotto canestro raccogliendo solo 4 rimbalzi e 12 punti. Va detto che ci si è messa anche un pizzico di sfortuna a rovinare i piani dei canadesi nel finale. Lowry ha avuto nelle mani il tiro del canestro decisivo, ma si è visto stoppare da un Iguodala provvidenziale. Per fortuna adesso la pressione si alleggerirà, giocando su un campo difficilissimo, quindi Toronto potrà giocare più leggera, sapendo di aver meno da perdere. E' pur vero però che parlare di leggerezza in questa situazione è fuorviante, anche perché in caso di ulteriore stop in gara6 le aspettative si farebbero massacranti per la decisiva uscita casalinga. 

Senza se e senza ma deve uscire l'orgoglio dei Warriors in questa gara6 in programma giovedì notte all'Oracle Arena. Solo due volte, entrambe coi Lakers protagonisti, nelle Finals NBA una squadra campione in carica aveva chiuso le finali seguenti senza vincere una sola volta in casa. Mai è accaduto avendo a disposizione 3 match casalinghi. Ecco perché mi aspetto l'1 testa a testa e ve lo propongo come dritta del pronostico Golden State Toronto.

         

Le quote da giocare per il pronostico Golden State Warriors - Toronto Raptors

Commenta il pronostico su Golden State Warriors - Toronto Raptors
Schedina
Singola
Multipla
Sistema

La tua schedina è vuota!
per selezionare una scommessa scegli l'evento e clicca sulla quota,
oppure parti da una delle nostre schedine fortunate
inizia con
Usa Schedina Fortunata