Uno sguardo su Napoli con Massimiliano Gallo

Venerdì 6 Dicembre 2019, pubblicata da geilezeit
Foto Uno sguardo su Napoli con Massimiliano Gallo | Loghi&Stadi_riutilizzabili/Il_napolista_1521x600.jpg - 11562

Oggi come mai nella sua gloriosa storia calcistica il Napoli sembra essere finito proprio dentro l'occhio del ciclone. Uno spogliatoio sul piede di guerra nei confronti della società, uno staff tecnico indebolito ed una dirigenza eccessivamente presenzialista rischiano di rovinare una delle pagine più belle del calcio italiano degli ultimi dieci anni. Per comprendere meglio l'aria che si respira ai piedi del Vesuvio, abbiamo sentito il parere di Massimiliano Gallo direttore della testata web "Il Napolista".

 

1) Buongiorno direttore, come e quando nasce il Napolista?
Il Napolista nasce dieci anni fa. L'idea era di aprire uno spazio per raccontare Napoli attraverso il calcio.

2) Quali argomenti attraggono di più i lettori?
Il Napolista ha successo per le proprie analisi, per la propria interpretazione degli eventi. Soprattutto quando si riesce a combinare l'analisi calcistica con quella della città. È la caratteristica principale del Napolista, che viene quasi sempre riconosciuta dai lettori come la più interessante. Spesso, si tratta di una visione differente da quella dominante in città.

3) I recenti fatti di cronaca legati al Napoli ci forniscono un immagine di una squadra divisa ed in netta contrapposizione con la dirigenza. Quali sono stati secondo lei i fattori scatenanti di questa rivolta? Come potrebbe porre rimedio la società?
I fattori scatenanti sono noti, e mi riferisco al primo ritiro indetto da De Laurentiis. L'errore è stato quello di trascinarsi troppo con calciatori che hanno dato tantissimo al Napoli ma la cui fase doveva considerarsi chiusa. Il Napoli ha provato l'innesto di Ancelotti su un corpo che era stato plasmato da Sarri a propria immagine e somiglianza. Ne è venuta fuori una strana creatura. Con Ancelotti il Napoli ha compiuto il percorso inverso rispetto all'Inter con Conte e gi effetti sono evidenti. Adesso il danno è stato compiuto. La società deve scegliere che cosa fare: se costruire comunque il domani con Ancelotti, oppure ridare fiducia al vecchio gruppo e poi trovare una nuova strada.§

4) Lorenzo Insigne è diventato nel corso degli anni un vero e proprio leader dentro e fuori dal campo. Secondo lei è possibile immaginare un futuro del giocatore con una maglia diversa da quella del Napoli?
Dipende dalla società. Già quest'estate erano maturi i tempi per un addio di Insigne. Il Napoli ha scelti diversamente.

5) La panchina di Ancelotti a tutt'oggi risulta essere debole come non mai. Quanto potrebbe influenzare l'andamento della stagione l'addio di un tecnico della sua caratura?
Dipende da molti fattori. Ancelotti aveva in mente un progetto tecnico-tattico ben preciso. Che però con questi calciatori al momento non è riuscito a realizzare. È difficile prevedere il futuro.

6) Parliamo di calciomercato: i rumors danno sempre più concreta la possibilità di un arrivo al San Paolo di Ibrahimovic. Nonostante l'età crede che possa fare ancora realmente la differenza?
Anche in questo caso è difficile stabilire se Ibrahimovic rientrerà nelle trattative del Napoli. È stato un grandissimo calciatore ma ha comunque 38 anni. Una cosa è il campionato statunitense, e un'altra il calcio italiano. Certamente contribuirebbe alla crescita del gruppo. Quanto ai risultati in campo, non lo so.

7) Nonostante i grandi sforzi economici sostenuti dalla famiglia De Laurentiis negli ultimi anni, secondo lei potrebbe rappresentare lo strumento utile a far approdare definitivamente il Napoli nel giro delle Big Europee?
Credo che difficilmente il Napoli avrà uno stadio di proprietà. Alle difficoltà della legislazione italiana si sommano incognite sul futuro a lungo termine della famiglia de Laurentiis a Napoli. Non so se voglia imbarcarsi in un'operazione così onerosa e dai tempi tutt'altro che certi come dimostra la vicenda dello stadio della Roma.

tags:  

Eventi più giocati

12h 42m Atletico M. - CD L.
1.45(1) - 4.25(X) - 9.50(2)
13h 12m Inter - Cagliari
1.34(1) - 5.50(X) - 10.50(2)
14h 42m Manchester C. - Fulham
1.10(1) - 10.50(X) - 26.00(2)
15h 42m Sampdoria - Sassuolo
2.30(1) - 3.40(X) - 3.40(2)
15h 42m Crotone - Spezia
1.78(1) - 3.55(X) - 5.50(2)
15h 42m SSC V. - Trapani
2.15(1) - 3.23(X) - 3.85(2)
18h 42m Roma - Lazio
2.80(1) - 3.70(X) - 2.50(2)
21h 27m Napoli - Juventus
3.70(1) - 3.70(X) - 2.05(2)