doc
Schedina

Talenti Da Scoprire: Stephan El Shaarawy

Mercoledì 15 Giugno 2011, pubblicata da bellux
Immagine Stephan El Shaarawy saluta e ringrazia e tifosi | stephan_el_shaarawy_saluta_e_ringrazia_e_tifosi.jpeg - 676

Milano - lo chiamano il “piccolo faraone” ma in realtà é forse il più grande talento italiano dell'ultima generazione; stiamo parlando di Stephan El Shaarawy campioncino di padre egiziano e madre di Savona dove anche lui é nato il 27 ottobre 1992, che, dopo aver tirato i primi calci al pallone nella U.S.D. Legino opera il grande salto nel 2003 quando il talent scout genoano Michele Sbravati lo porta alla corte rossoblu. Nel settore giovanile della società più antica d'Italia mette in mostra tutto il suo talento contribuendo attivamente ai più recenti successi della squadra Primavera: Coppa Italia e Supercoppa primavera nella stagione '08-'09 e soprattutto lo scudetto vinto nel 2010 che ha visto Stephan El Shaarawy realizzare anche una rete nella finale vinta per 2a1 contro l'Empoli.

In mezzo a questi primi successi per Stephan El Shaarawy arrivano anche le prime esperienze fra i professionisti grazie a Giampiero Gasperini che, dopo averlo già chiamato in prima squadra in varie occasioni, lo getta nella mischia negli ultimi 7 minuti di Chievo-Genoa termina 0-1 al posto di Jankovic: era il 21 dicembre 2008 e con i suoi 16 anni 1 mese e 24 giorni il faraone diventa il più giovane esordiente nella massima serie con la maglia del Genoa, aggiudicandosi anche il premio Amedeo Amadei che viene assegnato al debuttante stagionale con l'età più bassa. In seguito però devono passare circa due anni per la seconda apparizione nel massimo campionato italiano che avverrà nell'incontro perso dal Genoa a Torino contro la Juventus per 3-2 e infine quella che per adesso é l'ultima presenza tra i grandi alla 36° giornata del calendario Serie A (Bari-Genoa 3-0).

Nel giugno del 2010 le vittorie con la Primavera e le prime comparsate in prima squadra, oltre alle prestazioni con le nazionali, attirano l'interesse di molte società tra cui Cesena, Siena, Lecce e Novara ma però a spuntarla é il Padova che può garantire a Stephan El Shaarawy “la possibilità di giocare” come da lui dichiarato. Nella città veneta il faraone si ambienta subito benissimo partendo fin da subito titolare nell'undici guidato da Calori e mettendo a segno già alla 4° giornata il suo primo gol tra i pro grazie ad un perfetto inserimento nel 4-0 rifilato alla Reggina allo stadio Euganeo. L'ottimo inizio di stagione viene però presto stoppato per via di una tendinopatia rotulea che lo lascia lontano dai campi di gioco da ottobre fino a gennaio, ma che non impedirà al giovane talento di portare a termine un campionato veramente positivo: alle 25 presenze condite da 7 reti della stagione regolare sono poi da sommare le 4 maglie da titolare con 2 segnature negli sfortunati playoff (finale persa contro il Novara), score che gli permette di aggiudicarsi il premio di miglior giovane al Gran Galà Top11 della Serie Bwin 2010-2011.

Già ricca anche la carriera in nazionale di Stephan El Shaarawy: ha fatto parte delle rappresentative under16, under17, under18 e under19 nella quali era un punto di forza, con la casacca dell'under17 ha disputato i Campionati Europei e il Mondiale nel 2009. Nel febbraio del 2011 arriva anche la chiamata di Ciro Ferrara, selezionatore dell'under21, per il match amichevole contro l'Inghilterra ma questa prima esperienza per l'italo-egiziano si limiterà alla sola panchina.

Da un punto di vista tecnico Stephan El Shaarawy é un giocatore rapido ma potente, in relazione anche all'età, che mette in campo un grande eleganza e velocità palla al piede che però non va a discapito della fantasia nelle giocate. Tatticamente il piccolo faraone preferisce giocare soprattuto da esterno di attaco sinistro (ruolo che ha ricoperto nel 4-3-3 del Padova) che gli permette di tagliare verso il centro e sfruttare al massimo sia la spiccata tempistica negli inserimenti, unita all'ottima visione di gioco, per duettare con i compagni sia il micidiale dribbling per poi concludere con l'ottimo piede destro con tiri secchi e precisi. Deve ancora un pò migliorare nella continuità di rendimento e troppo spesso gli capita di essere un pò troppo innamorato del pallone, ma indubbiamente la giovane età depone a sua favore. In molti nella città di Sant'Antonio hanno detto che “un talento così non lo si vedeva dai tempi di Del Piero” e come per il capitano bianconero anche il diciottenne talentino si apprezzano la faccia pulita e il fatto di non essersi “montato” ma di avere la testa sulle spalle, come sottolineato anche dal capitano biancoscudato Vincenzo Italiano che lo conosce bene.

Stephan El Shaarawy é passato al Padova con la formula della compartecipazione con opzione per il riscatto a favore dei veneti e contro riscatto per il Genoa e il ragazzo nelle scorse settimane si era detto pronto a rimanere nelle file patavine in caso di promozione in A, ma adesso che questa situazione non si é concretizzata sono molte le società importanti a lui interessate tra cui il Manchester United, il Barcellona, il Real Madrid e in Italia il neopromosso Novara ma soprattutto Milan (sembra sia già stata rifiutata un'offerta di 10 milioni) e Inter. Pronta é arrivata la risposta del Presidente genoano Enrico Preziosi che ha dichiarato che la prossima stagione il faraone giocherà al Genoa al 100%, che già nel 2009 aveva detto no ai 6 miilioni offerti dalle merengues.

Chiudiamo con alcune curiosità che riguardano Stephan El Shaarawy: ai tempi della vittoria del campionato primavera era considerato insieme a Vincenzo Camilleri, Davide Petrucci (che ha avuto poco fortuna al Man Utd) e Elia Fossati il maggior prospetto della leva '92, l'unico che per il momento ha mantenuto le attese. Per molti osservatori ricorda Kakà ma anche l'ex ala olandese Marc Overmars, anche se l'idolo calcistico del piccolo faraone é il napoletano Marek Hamsik di cui ha addirittura copiato la “cresta” come pettinatura e festeggiando come fa sempre lo slovacco in occasione del gol dell'1-1 in Padova-Atalanta.

Carriera Stephan El Shaarawy (aggiornata al 12 giugno 2011)
2008-2009 Genoa (Serie A); 1 presenza
2009-2010 Genoa (Serie A); 2 presenze
2010-2011 Padova (Serie Bwin); 25 presenze, 7 gol

2010-2011 Padova (Playoff); 4 presenze, 2 gol
2010-2011 Padova (Coppa Italia); 1 presenza

tags:   El Shaarawi Genoa Genoa Primavera Hamsik Padova Serie B

Eventi più giocati

04h 36m Lazio - Udinese
1.73(1) - 4.00(X) - 4.82(2)
06h 06m Barcellona - Osasuna
1.29(1) - 6.25(X) - 11.00(2)
07h 06m Southampton - Manchester U.
3.80(1) - 3.65(X) - 2.01(2)
07h 06m Milan - Fiorentina
1.72(1) - 3.98(X) - 5.25(2)
07h 06m Bologna - Crotone
1.66(1) - 4.25(X) - 5.00(2)
07h 06m Reggiana - Cremonese
3.10(1) - 3.00(X) - 2.65(2)
09h 36m Chelsea - Tottenham
2.11(1) - 3.60(X) - 3.55(2)
12h 51m Napoli - Roma
2.15(1) - 3.80(X) - 3.25(2)