doc
Schedina

Talenti Da Scoprire: Erik Manuel Lamela

Mercoledì 13 Luglio 2011, pubblicata da bellux
Immagine Erik Lamela contrastato da Sebastian Battaglia nel superclasico | erik_lamela_contrastato_da_sebastian_battaglia_nel_superclasico.jpeg - 611

La grande tradizione di campioni che hanno vestito la maglia numero 10 del River Plate prosegue con un nuovo giovanissimo esponente: é nato il 4 marzo 1992 a Carapachay, nella provincia della capitale argentina, e il suo nome é Erik Manuel Lamela, uno degli ultimi prodotti del florido vivaio della società di Buenos Aires insieme a Rogelio Funes Mori e Manuel Lanzini.

Cresciuto nel settore giovanile dei Millonarios, nella primavera del 2004, all'età di 12 anni, il suo futuro sembrava già deciso: al termine di un torneo disputato in Spagna gli osservatori del Barcellona sono colpiti dal suo talento e provano a ripetere con Erik Manuel Lamela l'operazione che nel 2000 ha portato in Catalogna Lionel Messi. Il club europeo infatti offre a Erik Lamela un ingaggio di 120.000 euro l'anno, un lavoro per papà José e mamma Miariam e l'ingresso nella cantera anche per i fratelli Axel e Brian: difficile rifiutare e infatti sembra tutto fatto ma l'allora presidente della società argentina Josè Maria Aguilar si rivolge alla FIFA e allora i blaugrana si tirano indietro e il trasferimento salta.

L'esordio di Erik Lamela in prima squadra arriva il 13 giugno 2009, a soli 17 anni, nella vittoria interna per 3-1 contro il Tigre subentrando al minuto 80 al posto del centrocampista Robert Flores. Dopo un'altra stagione disputata con le giovanili e collezionando una sola presenza coi “grandi” nel Torneo di Apertura 2009, finalmente arriva la consacrazione per il giovane talento: 13 presenze totali nel Torneo di Apertura 2010 con un bottino di 2 realizzazioni, la prima delle quali messa a segno con uno “scavetto” per il momentaneo 1-1 allo stadio Cementerio de los Elefantes casa del Colon (1-2 il risultato finale) che rappresenta anche il primo gol tra i professionisti per Erik Lamela. Nell'attuale girone di ritorno “el coco” (questo il suo soprannome, eredità del torneo in Spagna) é sceso in campo 12 volte finendo sul tabellino dei marcatori nel match contro l'Huracan.
A causa delle poco fortunate ultime stagioni del River Plate non ha ancora partecipate ai tornei internazionali sudamericani (Copa Sudamericana e Copa Libertadores).

Erik Lamela é alto 1,83 m e pesa 70 kg, piede sinistro naturale, ama giocare da trequartista dietro le punte ma sa disimpegnarsi bene anche come centrocampista mancino o come attaccante  esterno. Giocatore dalla tecnica sopraffina, disorienta gli avversari con i suoi dribbling, colpi di tacco, rabone e tunnel il tutto eseguito con grande eleganza di movimento e velocità palla al piede. Dotato di un tiro da lontano molto insidioso e di ottima capacità nell'esecuzione dei calci piazzati e preciso nel confezionare assist per i compagni. E' stato paragonato ai vari Javier Pastore, Zinedine Zidane, Angel Di Maria (anche se é più potente fisicamente) e non ultimo Ricardo Kakà.

I dirigenti dei Millonarios non sono riusciti a trattene Erik Lamela, complice la retrocessione in Serie B e la difficile situazione finanziaria del club. Alla fine la formazione della Roma è riuscita a piombare sul giovane argentino, superando la concorrenza di molte società europee, come Barcellona, Tottenham, Liverpool, Manchester City e Real Madrid.

Erik Lamela ha firmato col club giallorosso un contratto di 5 anni da 1,3 milioni a stagione. La trattativa, con protagonisti Walter Sabatini, ds della Roma, Daniel Passerella, presidente del River e Gonzalo Rebasa, procuratore del giocatore, è stata chiusa alla fine per l'importante cifra di 12 milioni. Il River inoltre potrà disporre anche di 2 milioni di bonus, legati alle prestazioni di Lamela col nuovo club.
Ma a tal proposito ecco le dichiarazioni rilasciate dal giovane trequartista su Twitter in riferimento alla nuova destinazione: “Sono onorato, e mi piace tanto l'idea di poter giocare con la Roma. Grazie a tutti per l'appoggio e l'amore che mi date costantemente, non vi deluderò”.

I tifosi giallorossi hanno già avuto modo di saggiare le qualità del talento sudamericano che è definitivamente esploso alla corte di Zeman. Lamela è infatti l'attuale capocannoniere della Roma in questa stagione, già 10 i gol nella classifica marcatori della Serie A

tags:   Barcellona Kakà Lazio Messi Milan River Plate roma

Eventi più giocati

03h 18m Lazio - Udinese
1.72(1) - 4.00(X) - 5.50(2)
04h 48m Barcellona - Osasuna
1.29(1) - 6.25(X) - 11.00(2)
05h 48m Milan - Fiorentina
1.72(1) - 3.92(X) - 5.25(2)
05h 48m Bologna - Crotone
1.67(1) - 4.20(X) - 5.00(2)
05h 48m Reggiana - Cremonese
3.10(1) - 3.20(X) - 2.65(2)
11h 33m Napoli - Roma
2.15(1) - 4.00(X) - 3.60(2)
02g 11h 48m Borussia M. - Inter
3.15(1) - 3.87(X) - 2.25(2)
03g 11h 48m Juventus - Dynamo K.
1.33(1) - 5.75(X) - 13.00(2)