mer 16 ottobre gio 17 ottobre ven 18 ottobre oggi dom 20 ottobre lun 21 ottobre mar 22 ottobre
  • Voto
  • ok
  • ok
  • ok
  • ok
  • no
Voti ricevuti 2
shakhtar donetsk

Shakhtar Donetsk Calcio

Lo Shakhtar Donetsk, il cui nome completo è Futbol'nyj Klub Šachtar, è una squadra di calcio ucraina, fondata nel 1936 a Donetsk. Disputa le partite interne allo stadio Osk Metalist di Chararkiv dopo che la guerra civile e i bombardamenti del 2014 hanno causato il danneggiamento dello stadio e lo spostamento in città limitrofe (Lviv prima e Charkiv dopo).
Notizie Statistiche Storia Calendario shakhtar donetsk Bacheca
Lo Shakhtar Donetsk, il cui nome completo è Futbol'nyj Klub Šachtar, è una squadra di calcio ucraina, fondata nel 1936 a Donetsk. Disputa le partite interne allo stadio Osk Metalist di Chararkiv dopo che la guerra civile e i bombardamenti del 2014 hanno causato il danneggiamento dello stadio e lo spostamento in città limitrofe (Lviv prima e Charkiv dopo). Nella sua storia lo Shaktar Donetsk ha vinto 1 Coppa UEFA (2008-2009), 12 Premier League d'Ucraina di cui l'ultima nel 2018 2019, 13 Coppe d'Ucraina, 8 Supercoppe d'Ucraina, 4 Coppe URSS e 1 Supercoppa sovietica. Nella stagione 2019 2020 lo Shaktar Donetsk, da campione d'Ucraina in carica, è protagonista nel calendario di Champions League, inserito nel raggruppamento con Atalanta, Manchester City e Dinamo Zagabria.

Risultati Shaktar Donetsk oggi e classifica

Da campione d'Ucraina in carica lo Shaktar Donetsk nella stagione 2019 2020 è alle prese con i gironi di Champions League, avversario di Atalanta, Manchester City e Dinamo Zagabria. In patria ovviamente punta a vincere il quarto titolo consecutivo. Senza più Fonseca, passato alla Roma, viene scelto come nuovo allenatore il portoghese Luis Castro. Gli elementi più rappresentativi della rosa dello Shaktar sono il terzino brasiliano Ismaily, l'ala sempre verdeoro Tetè, l'ala Marlos, il centrocampista Stepanenko, e il capitano, l'ala brasiliana Taison.


Palmares Shakhtar Donetsk

Ai margini nella storia calcistica dell'Unione Sovietica (appena 1 Supercoppa nel 1983 e 4 coppe nazionali), lo Shaktar Donetsk può essere considerato tra i maggiori club blasonati d'Ucraina. Questo perchè ha vinto 12 campionati (2001-2002, 2004-2005, 2005-2006, 2007-2008, 2009-2010, 2010-2011, 2011-2012, 2012-2013, 2013-2014, 2016-2017, 2017-2018 e 2018-2019), 13 Coppe d'Ucraina (1994-1995, 1996-1997, 2000-2001, 2001-2002, 2003-2004, 2007-2008, 2010-2011, 2011-2012, 2012-2013, 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018 e 2018-2019), 8 Supercoppe d'Ucraina (2005, 2008, 2010, 2012, 2013, 2014, 2015, 2017) e soprattutto 1 Europa League nel 2008-09. Ha poi perso la Supercoppa Europea nella stagione successiva. In Champions League ha ottenuto come miglior piazzamento i quarti di finale nella stagione 2010-11, persi contro il Barcellona.

Rosa Shakhtar Donetsk 2019 2020

Portieri Shaktar: Andrey Pyatov, Oleksy Shevchenko, Anatolii Trubin
Difensori Shakhtar: Valerii Bondar, Serhiy Kryvtsov, Davit Khocholava, Ismaily, Mikola Matvjienko, Bohdan Butko, Vitao, Serhii Bolbar, Dodo
Centrocampisti Shaktar: Taras Stepanenko, Maksym Malyshev, Taison, Viktor Kovalenko, Oleksandr Pikhalionok, Alan Patrick, Andrij Totovytsky, Marlos, Dentinho, Yehven Konoplyanka, Maycon, Marquinhos Cipriano, Tetè, Marcos Antonio, Manor Solomon
Attaccanti Shaktar Donetsk: Danylo Sikan, Junior Moraes, Andrii Borachiuk



Storia Shaktar Donetsk calcio


Fondato il 24 maggio del 1936, con il nome di Stakhanovets, lo Shakhtar Donetsk assunse dal 1946 la denominazione di Shakhtyor, per poi divenire definitivamente FC Shakhtar a partire dal 1992. Il club nacque da una società di minatori e dalla fusione di due squadre, Dynamo Horlivka e Stalino. La compagine iniziò fin da subito a offrire buone prestazioni, tanto da arrivare a sconfiggere i campioni sovietici della Dinamo Mosca nel campionato di guerra del 1941, torneo bellico che aveva sostituito quello regolare. Il primo risultato eccellente del club in un torneo ufficiale è datato 1951: a soli 15 anni dalla nascita, lo Shakhtar riuscì a ottenere un eccezionale terzo piazzamento nel campionato sovietico. 

Gli Anni della Guerra Fredda e il feeling con la coppa sovietica

Gli Anni ’60 furono caratterizzati dalla particolare “predilezione” del club per la coppa nazionale. Sotto la guida tecnica di Oleg Oshenkov la squadra fu per tre volte finalista della coppa sovietica, trionfando per due volte consecutive, nel 1961 e ’62. Queste performance fecero meritare allo Shakhtar il soprannome di squadra di coppa. Nel 1975 arrivò un ulteriore successo nella vita della società calcistica di Donetsk: nel campionato sovietico, la squadra si piazzò al secondo posto, potendo così disputare per la prima volta nella propria storia una competizione continentale. Seguirono un terzo (1978) e un ulteriore secondo posto in classifica (1979) nel campionato dell’ex URSS. Lo Shakhtar era all’epoca trascinato dal suo capitano e goleador Vitaliy Starukhin: nel 1979, Starukhin fu nominato miglior giocatore e miglior attaccante del campionato sovietico, anche grazie ai 26 gol stagionali realizzati. Gli Anni ’80 iniziarono alla grande, con un doppio trionfo nella coppa sovietica (1980 e ’83). Nel 1983 fu addirittura realizzato il double, conquistando anche la Supercoppa ai danni dei campioni nazionali del Dnepr Dnipropetrovsk. 

Lo Shakhtar dopo il crollo del Muro: l'era Lucescu titoli ucraini e trionfo europeo

La vera svolta nella storia del club arrivò nel 1996, quando la presidenza fu assunta da Rinat Akhmetov che negli anni a seguire realizzò grossi investimenti per costruire una squadra di rilievo affidando la guida tecnica all'esperto Mircea Lucescu, allenatore del team dal 2004 al 2016. Nel neonato campionato ucraino, lo Shakhtar Donetsk ha trionfato per 4 volte tra il 2002 e il 2008 e poi ha ottenuto 5 titoli consecutivi fra il 2010 e il 2014, mettendo in secondo piano la forza e la tradizione della Dinamo Kiev. L’apoteosi è arrivata il 20 maggio del 2009, quando a Istanbul lo Shakhtar di Mircea Lucescu ha sconfitto in finale di coppa UEFA i tedeschi del Werder Brema. Il gol del brasiliano Jadson nel primo tempo supplementare ha regalato al club il primo trionfo europeo della sua storia. Il miglior piazzamento in Champions League, a cui ha partecipato 12 volte, è stato un quarto di finale nella stagione 2010/11, quando si è dovuto inchinare al Barcellona di Guardiola, poi campione d'Europa, con un aggregato 6-1. Lo Shaktar Donetsk ha concluso la Pari-Match League 2015/16, la nuova denominazione del campionato ucraino, al secondo posto, distanziato di 7 punti dalla Dinamo Kiev. La squadra di Lucescu però ha vinto la Coppa d'Ucraina, la decima della sua storia, e ha raggiunto le semifinali in Europa League, sconfitta dal Siviglia.

Lo Shaktar non più a Donetsk e senza Lucescu
La stagione 2016/2017 inizia con uno scossone epocale in casa neroarancio visto che dopo 12 anni saluta mister Lucescu. A prendere il suo posto nella panchina dei minatori arriva il giovane tecnico portoghese Paulo Fonseca, ex Porto. Il bilancio del primo anno è nettamente positivo: il 6 maggio 2017, con quattro giornate d'anticipo, lo Shakhtar si laurea campione di Ucraina per la decima volta. Poche settimane dopo, bissa il successo in campionato, sconfiggendo in finale di Coppa d'Ucraina i rivali della Dinamo Kiev col punteggio di 1-0. Deficitario, invece, il cammino in Europa League dove Srna e soci sono stati eliminato ai sedicesimi di finale dal Celta Vigo. Conquistata la qualificazione in Champions con la vittoria del campionato nazionale 2016/17 lo Shakhtar si trova attualmente in vetta in Premier nazionale, pronta a difendere il titolo dai rivali della Dynamo Kiev grazie ai gol del bomber argentino Facundo Ferreyra. In Europa gli ucraini hanno superato il Girone F della massima competizione europea con Napoli, City e Feyenoord piazzandosi in seconda posizione. In virtù di questo risultato sono stati sorteggiati come avversari della Roma agli ottavi di finali di Champions 2017 2018. La gara d'andata è terminata 2-1 per gli ucraini: al gol iniziale di Cengiz Under hanno risposto Facundo Ferreyra ed uno splendido gol di Fred su punizione. La gara di ritorno ha visto vincere i giallorossi che si sono imposti per 1-0 con la rete di Edin Dzeko e hanno così sancito l'eliminazione degli uomini di Fonseca.

Dominio in Ucraina
Lo Shaktar conquista un nuovo dueble in patria nel 2018 2019, anche se va segnalata ancora una volta la sconfitta nella Supercoppa nazionale per mano della Dinamo Kiev. In campo internazionale il bilancio della squadra di Fonseca non è dei migliori. Dopo essere arrivato terzo nel proprio girone di Champions League, dietro a Manchester City e Lione, lo Shaktar è stato eliminato ai sedicesimi di Europa League dall'Eintracht Francoforte.

Lo Shakhtar Donetsk si sta preparando per la sfida di ritorno degli ottavi di finale di Champions League contro la Roma. Dopo il successo per 2-1 del match d'andata, gli ucraini disputeranno il ritorno all'Olimpico martedi 13 marzo, in palio l'accesso ai quarti di finale della massima competizione
Roma - Ecco i nostri pronostici sulla Champions League basati sulle decisive gare della sesta giornata, in programma tra martedì 10 e mercoledì 11 dicembre. In primo piano indubbiamente il pronostico di Galatasaray-Juventus, con i bianconeri a caccia di almeno un
Roma - Partita che si preannuncia avvincente quella tra Red Devils e la squadra di Mircea Lucescu. Gli inglesi sono già qualificati ma se perdono dicono addio al primato nel girone. Nemmeno gli
;
Roma- Ciao a tutti!! Ecco la bolletta del goal per il midweek!!Abbiamo individuato nel palinsesto del palinsesto delle Coppe europpe quattro gare nel quale ci sembra conveniente puntare sull'esito finale goal.La parte da leone spetta alla Champions league, dove
Mircea Lucescu ha assoluto bisogno di una vittoria per sperare nella superamento del girone nel prossimo turno del calendario Champions League. In questo
18­-10­-2019 Risultato Shakhtar Donetsk - Kolos Kovalivka Ucraina - Premier League 6:0 V 06­-10­-2019 Risultato SC Dnipro-1 - Shakhtar Donetsk Ucraina - Premier League 0:2 V 01­-10­-2019 Risultato Atalanta - Shakhtar Donetsk TORNEI PER CLUB - Champions League 1:2 V Marcatori: 1:0 (28.) D.Zapata, 1:1 (41.) J.Moraes, 1:2 (90.) M.Solomon 27­-09­-2019 Risultato Shakhtar Donetsk - Vorskla Poltava Ucraina - Premier League 4:0 V Marcatori: 1:0 (32.) V.Bondar, 2:0 (50.) Y.Konoplyanka (pen), 3:0 (72.) Alan Patrick, 4:0 (77.) J.Moraes 22­-09­-2019 Risultato Desna Chernigov - Shakhtar Donetsk Ucraina - Premier League 0:1 V
Martedì 22 Ottobre 2019 - ore 18:55
MASSIMA VINCITA + 15%
TORNEI PER CLUB > Champions League 1.701.70 - quote snai Champions League 3.753.75 - quote 888 Champions League 5.755.75 - quote bwin Champions League
 
Differenza di vincita tra
il miglior e il peggior bookmaker
Lascia il tuo commento
 
La tua Email
Username
Aggiungi un commento (max 1000 caratteri)
Avvertimi quando ci saranno nuovi commenti

Ho più di 18 anni, ho letto e accetto le condizioni generali. Leggi l'informativa sulla privacy

Schedina
Singola
Multipla
Sistema

La tua schedina è vuota!
per selezionare una scommessa scegli l'evento e clicca sulla quota,
oppure parti da una delle nostre schedine fortunate
inizia con
Usa Schedina Fortunata
scommetti con il coupon di superscommesse.it!   scommetti con superscommesse.it!

Complimenti!
hai aggiunto una nuova giocata!


Fondazione: 1936
Stadio: Osk Metalist
Società: Futbol'nyj Klub Sachtar
Presidente: Rinat Akhmetov
Direttore Sportivo: Serhii Palkin
Allenatore: Luis Castro
Sede: Donetsk
Colori Sociali: Arancione E Nero
Sito internet: www.shakhtar.com/

Classifica Shakhtar Donetsk

Posizione P.ti G V N P
1)  Shakhtar Donetsk 30 10 10 0 0
2)  Dynamo Kiev 20 10 6 2 2
3)  Desna Chernigov 20 10 6 2 2
4)  PFC Oleksandria 16 9 5 1 3
5)  Zorya Lugansk 16 10 4 4 2
6)  Kolos Kovalivka 14 10 4 2 4
7)  SC Dnipro-1 11 10 3 2 5
8)  Illichivec M. 10 10 2 4 4
9)  Vorskla Poltava 8 10 2 2 6
10)  Karpaty Lviv 8 9 2 2 5
11)  FK Lviv 7 10 2 1 7
12)  Olimpik Donetsk 5 10 1 2 7
Punti Giocate Vinte Nulle Perse