SalentoSport: "Il sistema della giustizia sportiva è da riformare"

Venerdì 5 Ottobre 2018, pubblicata da Martina Carella
Foto La Homepage di SalentoSport | Notizie/SalentoSport_1766x600.png - 11370

Dietro le Quinte ha il piacere di presentarvi l'intervista a Marco Montagna, direttore di SalemtoSport. Con lui abbiamo parlao del sito, di Serie B e di calcio a tutto tondo. Buona lettura.

Come e quando nasce "SalentoSport"?

SalentoSport nasce nella tarda estate del 2010 su incarico di Tmw, con cui già collaboravo da qualche tempo, che mi chiese di creare un network a loro affiliato che parlasse del Lecce Calcio. La mia idea era quella di creare un canale che non parlasse solo di Lecce Calcio ma anche di tutte le altre categorie calcistiche (professionisti, dilettanti, amatori) e delle varie realtà sportive salentine. Fu accettata, da qui il nome "SalentoSport".

Come nasce la sua passione per lo sport?

Lo sport mi ha sempre affascinato, sin da quando ero piccolissimo. Ricordo, anche se in maniera molto confusa (perchè ero molto piccolo), la gioia per i Mondiali del 1982. Mio padre mi ha trasmesso la passione per lo sport, in particolare per il calcio e per il ciclismo. E di ciò ne sport ne parlavo anche a scuola, nei primi temini. La passione per lo sport, sia nel praticarlo, sia nel seguirlo, sia nel lavorarci in maniera professionale, è sempre stata una costante nella mia vita e sicuramente lo rimarrà a tempo indeterminato.

Come scegliete le notizie da trattare e approfondire?

Quando non creiamo, noi stessi, una notizia, ci affidiamo a fonti di certificata competenza e serietà. Nella scelta delle notizie teniamo sempre in primo piano l'utilità del lettore e il suo diritto ad essere informato nella corretta maniera.

Quali sono le fonti maggiormente utilizzate da un sito come il vostro?

Fonti dirette, comunicati stampa, grandi network specializzati.

Pensa che la netta prevalenza del calcio tolga spazio agli sport cosiddetti "minori"?

SalentoSport è stato ideato per dare spazio non solo al calcio, ma anche ai cosiddetti sport minori. In generale dico di sì: il calcio è lo sport più seguito al mondo e ci sarà un motivo...

Cosa cambierrebbe del mondo sportivo italiano, ammesso che lei voglia cambiare qualcosa?

Riformerei, in primis, il sistema della giustizia sportiva. Quello che si è visto quest'anno, ma non solo quest'anno, con la questione ripescaggi, è grottesco. Non è da Paese serio essere ad ottobre e non avere, ancora, una parola definitiva sulla questione dei ripescaggi. I campionati sono cominciati da diverse settimane, ma ci sono tante partite da recuperare e ciò, a mio avviso, falsa la competizione. Riformerei anche il settore del calcio professionistico. In Serie C, ma anche in Serie B, ci sono troppe squadre con problemi economici. Non si può sostenere un sistema simile. Se una società non dà le giuste garanzie, non si iscrive, stop. Se una società non è in grado di pagare gli stipendi e di onorare i contratti, deve lasciare spazio a chi se lo può permettere. Bisognerebbe ridurre il numero di società professionistiche in Serie C. Nel calcio professionistico - ma sono cosciente che ciò non si farà mai perché impossibile - introdurrei una riforma che obbligasse ogni squadra a schierare in campo un numero fisso di calciatori italiani. A mio avviso, ciò darebbe benefici ai settori giovanili e alle Nazionali, soprattutto alla Nazionale maggiore che è in piena crisi di risultati e di gioco.

Infine, concludiamo l'intervista con un pronostico. A che posizioni può ambire il Lecce nel campionato di Serie B?

Il Lecce, dopo diversi anni di sofferenza nell'inferno della Serie C/Lega Pro, è riuscito a strappare la promozione nella serie cadetta. Da matricola deve pensare, ovviamente, in primis a tenersi stretta la categoria. I suoi tifosi, ma anche la società, hanno penato tanto, troppo, in questi anni. Una volta raggiunta l'eventuale permanenza in Serie B, ci si potranno togliere delle soddisfazioni. Per me il Lecce è da salvezza tranquilla. In queste prime giornate di campionato è partito molto bene e ha raccolto poco rispetto a quanto meritava. Staremo a vedere. Il campionato di Serie B è lunghissimo e difficilissimo. Occorre sangue freddo, pazienza, spirito di sacrificio e anche una buona dose di fortuna.

A cura di Andrea Cantelmo

tags:  
20€ gratis

Scade oggi! Affrettati!

100€subito

Scade oggi! Affrettati!

fino a 100€

Scade oggi! Affrettati!

bonus 400€

Scade oggi! Affrettati!

100€ bonus

Scade oggi! Affrettati!

Eventi più giocati

02h 21m Siracusa - Rende
2.40(1) - 3.10(X) - 3.10(2)
03h 51m CF Rayo M. - Sporting G.
3.00(1) - 3.10(X) - 2.55(2)
04h 21m Lucchese - Arzachena
2.35(1) - 3.10(X) - 3.30(2)
04h 51m Almeria - CF Reus D.
1.85(1) - 3.40(X) - 6.00(2)
01g 22h 51m Roma - Spal
1.35(1) - 5.80(X) - 9.50(2)
02g 01h 51m Juventus - Genoa
1.23(1) - 7.00(X) - 15.25(2)
02g 04h 21m Udinese - Napoli
6.50(1) - 4.05(X) - 1.60(2)
03g 04h 21m Inter - Milan
2.40(1) - 3.35(X) - 3.10(2)