mar 18 giugno mer 19 giugno gio 20 giugno oggi sab 22 giugno dom 23 giugno lun 24 giugno
  • Voto
  • ok
  • ok
  • ok
  • ok
  • ok
Voti ricevuti 20
roma

Roma Calcio

La Roma, il cui nome completo è Associazione Sportiva Roma, è una squadra di calcio capitolina, fondata nel 1927 a Roma. Nata da una fusione di club calcistici romani, la squadra giallorossa ha partecipato a tutti i campionati di Serie A, tranne che per il biennio 1951/52. Disputa le proprie partite casalinghe allo Stadio Olimpico.
Notizie Statistiche Storia Calendario roma Bacheca
La Roma, il cui nome completo è Associazione Sportiva Roma, è una squadra di calcio capitolina, fondata nel 1927 a Roma. Nata da una fusione di club calcistici romani, la squadra giallorossa ha partecipato a tutti i campionati di Serie A, tranne che per il biennio 1951/52. Disputa le proprie partite casalinghe allo Stadio Olimpico. Nella sua storia ha vinto 3 scudetti, di cui l'ultimo nel 200-01, 9 Coppe Italia e 2 Supercoppe Italiane. Nella stagione 2018 2019 la Roma dopo aver superato il girone nel calendario di Champions League è stata eliminata negli ottavi contro il Porto.
Sotto l'approfondimento sulla Roma calcio ma prima ecco 3 servizi esclusivi di Superscommesse:

Scommetti sulla Roma senza depositareScopri i migliori bonus senza deposito
Vinci affidandoti ai pronostici di SuperscommesseEcco i pronostici di oggi degli esperti
Ottieni fino a 500 euro di BONUS sulle scommesseMultiregistrati a Superscommesse

Storia Roma calcio

L’AS Roma nasce il 22 Luglio del 1927 dall’idea di Italo Foschi di creare un club che avrebbe potuto contrastare le squadre del Nord Italia. La nuova società nacque dalla fusione di tre club capitolini: Alba, Roman, Fortitudo. I colori scelti richiamarono quelli della Fortitudo. Nell’anno della sua fondazione vinse subito il primo titolo, l’antenata dell’odierna Coppa Italia, la Coppa Coni. Gli anni ’30 furono anni in cui la Roma ottenne dei piazzamenti più o meno buoni sul campo di Testaccio, ma il primo grande trionfo arrivò nella stagione 1941/42 con la vittoria del primo Scudetto con l’allenatore Shaffer e il giovane Amedeo Amadei.

Gli anni '50 e la retrocessione
Durante la Seconda Guerra Mondiale il campionato venne sospeso, alla sua ripresa la Roma attraversò i 5 anni peggiori della sua storia, retrocedendo in Serie B nel 1951 per la sua prima ed ultima volta. Un anno dopo ottenne nuovamente la promozione nel massimo campionato. All'inizio degli anni '60 sarà l'Europa a restituire nuovi entusiasmi al popolo romanista.

Gli anni 60 e il primo trionfo europeo
Nel 1960-61, infatti, arrivò il primo ed unico successo internazionale, quello della Coppa delle Fiere. Vinse in quegli anni 2 Coppe Italia, con giocatori del calibro di Losi e "Picchio" De Sisti. Rimase nella memoria la vittoria della Coppa Italia del '69, giunta sotto la presidenza di Alvaro Marchini e la guida tecnica di Helenio Herrera. Ma furono anche gli anni del disastro finanziario al quale posero rimedio con la cessione di alcuni pilasti della squadra come De Sisti, Capello, Lisi e trasformando la società in Spa.

Gli anni 70 della "Rometta"
Gli anni ’70 sono gli anni della “Rometta” in cui la squadra non raggiunse mai alte posizioni in classifica. La situazione ebbe una svolta con l’arrivo sulla panchina di Nils Liedholm e con la presidenza di Dino Viola.

Gli anni 80 e il secondo scudetto
Nella stagione 1982/83 i giallorossi si aggiudicarono il secondo Scudetto. Facevano parte della rosa giocatori come Pruzzo, Ancelotti, Falcão e Bruno Conti. La stagione seguente perse l’occasione di portare a casa la Coppa Dei Campioni perdendo ai rigori allo Stadio Olimpico la finale contro il Liverpool, ma vinse comunque una Coppa Italia. Gli anni ’80 si conclusero con la vittoria di uno Scudetto sfumata all’ultima giornata e con l’arrivo dell’allenatore Eriksonn e di giocatori come Völler e Rizzitelli.

Gli anni 90' fino al terzo scudetto

Nel decennio successivo segnato dalla morte di Viola e dall’arrivo di Aldair, la squadra vinse la 7° Coppa Italia ma perse la finale di Coppa Uefa contro l’Inter e fu travolta dallo scandalo provocato dall’arresto dell'allora presidente Ciarrapico. Nonostante la presidenza di Franco Sensi e giocatori come Balbo e Totti, la panchina di Mazzone la Roma, per vincere, dovrà attendere il 2001. L'arrivo di Fabio Capello in panchina e di Batistuta in attacco, con Totti e Montella in grande forma, fruttarono ai giallorossi il loro 3° Scudetto e una Supercoppa Italiana. La vittoria dello scudetto ha contribuito a far entrare stabilmente la Roma nell'élite del calcio italiano. Formazione scudetto Roma: Antonioli, Zago, Samuel, Zebina, Candela, Emerson, Tommasi, Cafù, Totti, Delvecchio e Batistuta; facevano parte della rosa anche Aldair, Nakata, Cristiano Zanetti e Vincenzo Montella.
Nelle recenti stagioni la squadra ha conquistato altre due Coppe Italia sotto la guida di Luciano Spalletti e buoni piazzamenti in campionato.

La gestione americana
Al termine della stagione 2010-2011 la proprietà della Roma passò dalla famiglia Sensi ad un gruppo di imprenditori guidato inizialmente da DiBenedetto e in seguito da James Pallotta, i cui primi anni di gestione non portarono i successi auspicati. Dopo la beffa della finale di Coppa Italia persa contro la Lazio nel 2012/13 la Roma si è riscattata parzialmente nella stagione 2013-2014, sotto la guida del tecnico francese Rudi Garcia: dieci vittorie nelle prime dieci giornate e un secondo posto, dietro un'incredibile Juventus da 102 punti, che vale il ritorno in Champions League dopo alcuni anni di assenza. In Coppa Italia i giallorossi vengono eliminati in semifinale dal Napoli, che poi vincerà la competizione. La stagione successiva si apre sempre con Garcia sulla panchina. La Roma si conferma al secondo posto anche nel 2014/15, stagione in cui giungerà terza nel girone di Champions League e verrà eliminata agli ottavi di finale di Europa League dalla Fiorentina. Curiosamente gli stessi viola hanno eliminato la Roma anche dalla Coppa Italia.

Spalletti 2.0

Nella stagione 2015/16 la partenza di Rudi Garcia non convince e al termine dell'anno solare 2015, a seguito anche della clamorosa sconfitta in Coppa Italia contro Lo Spezia, il tecnico francese viene sostituito con Luciano Spalletti. Il tecnico toscano, già allenatore della Roma dal 2005/06 al 2009/10, ha guidato la Roma verso il terzo posto, valido per un posto ai playoff di Champions League. Tuttavia già ai preliminari la squadra capitolina deve dire prematuramente addio alla coppa dalle grandi orecchie, e nella fase eliminatoria sarà costretta a rinunciare anche all'Europa League. Nonostante l'uscita dalle coppe europee e dalla Coppa Italia per mano della Lazio in semifinale, il tecnico di Certaldo riuscirà a centrare il secondo posto in Serie A e la conseguente qualificazione diretta ai gironi di Champions League.

L'era Di Francesco
Al termine della stagione, Spalletti lascia la panchina giallorossa per approdare all'Inter e al suo posto viene chiamato Eusebio Di Francesco da 5 anni sulla panchina del Sassuolo. L'ex giocatore della Roma, accolto dai tifosi con scetticismo, ha dimostrato di meritarsi una grande panchina con un ottimo inizio di stagione sia in campionato che in Champions League, impreziosito dalla grande vittoria sul Chelsea per 3-0. Dopo aver vinto il suo girone in Champions League, eliminando Atletico Madrid e Qarabag, la Roma ha anche buttato fuori lo Shakhtar Donetsk agli ottavi di finale ribaltando il 2-1 dell'andata con l'1-0 dell'Olimpico, dove lo scorso 13 marzo ha segnato Edin Dzeko. Ai quarti di finale i giallorossi hanno pescato il Barcellona di Messi. All'andata, andata in scena al Camp Nou il 4 Aprile, è finita 4-1 per i blaugrana. Un risultato che sembrava aver condannato la truppa di mister Di Francesco che invece grazie una partita magistrale si è imposta per 3-0 nel match di ritorno, disputatosi all'Olimpico mercoledì 10 aprile, conquistando così per la prima volta nella sua storia le semifinali di Champions League, perse contro il Liverpool. In campionato, la Roma si è classificata come terza, accedendo alla Champions League.

Risultati Roma oggi

Nella sessione di mercato estiva, Radja Naiggolan dopo quattro stagioni lascia la Roma per approdare al'Inter dell'ex mister Spalletti. Un'altra cessione importante è quella di Alisson al Liverpool. Per la porta, il DS Monchi sceglie di prendere il portiere svedese Olsen, e sceglie di rinforzare il centrocampo con il neo campione del mondo Nzonzi e con il ritorno in Italia di Javier Pastore, reduce dall'esperienza al PSG. Altro acquisto importante è il figlio d'arte Justin Kluivert, conteso da molte big europee. La Roma riesce a superare la fase a gironi di Champions League, arrivando dietro al Real Madrid ma davanti a Viktoria Plzen e Cska Mosca. Negli ottavi è stata però eliminata dal Porto. Come allenatore è stato confermato Eusebio Di Francesco, anche se a seguito dell'eliminazione dalla Champions è stato esonerato e sostituito da Claudio Ranieri. Gli elementi più rappresentativi della Roma sono il difensore greco Manolas, il bomber bosniaco Dzeko, il francese Nzonzi, acquistato dal Siviglia, e il capitano Daniele De Rossi.

Palmares Roma
Nella propria bacheca dei trofei la Roma vanta 3 scudetti (1941-1942, 1982-1983, 2000-2001), 9 Coppe Italia (1963-1964, 1968-1969, 1979-1980, 1980-1981, 1983-1984, 1985-1986, 1990-1991, 2006-2007, 2007-2008), 2 Supercoppe Italiane (2001 e 2007), oltre a un campionato di Serie B (1951-52). In campo internazionale la Roma ha vinto 1 Coppa delle Fiere (1960-1961) e 1 Coppa Anglo-Italiana (1972). Ha ottenuto come miglior risultato in Champions League la semifinale nell'edizione 2017-18, sconfitta dal Liverpool.

Rosa Roma 2018 2019

Portieri Roma: Robin Olsen, Antonio Mirante, Daniel Fuzato
Difensori Roma: Konstantinos Manolas, Juan Jesus, Federico Fazio, Ivan Marcano, Aleksandar Kolarov, Davide Santon, Alessandro Florenzi, Rick Karsdorp
Centrocampisti Roma: Steven Nzonzi, Daniele De Rossi, Lorenzo Pellegrini, Bryan Cristante, Javier Pastore, Ante Coric, Nicolò Zaniolo
Attaccanti Roma: Edin Dzeko, Diego Perotti, Stephan El Shaarawy, Justin Kluivert, Cengiz Ünder, Patrick Schick
Sono giorni caldissimi in casa Roma in attesa dell'ufficialità del nuovo allenatore e del nuovo direttore sportivo. I vertici giallorossi sono a lavoro da settimane per garantire una rosa adeguata al prossimo
Chiamatela rifondazione, ristrutturazione o rivoluzione. In casa Roma serve ripartire con uomini nuovi e una struttura da ricostruire dopo il fallimento dell'ultima stagione. In attesa dell'arrivo di Petrachi come diesse in casa Roma l'altra priorità è la
L'ultimo turno del massimo campionato italiano è andato in archivio e come di consueto è il momento di fare il punto sugli errori arbitrali che hanno caratterizzato la 38^ giornata. All'interno dell'articolo analizzeremo tutte le dinamiche più
Dopo i primi due anticipi dell'ultima giornata di campionato, continua il nostro focus sulle probabili formazioni Serie A analizzando tutte le sfide rimanenti, alcune ancora decisive ai fini della classifica. Ne sa qualcosa il Milan, che in trasferta contro la SPAL
Volata Champions e discorso salvezza: questi i temi cardine dell'ultima giornata del calendario Serie A 2018/2019. Nel 38° turno di campionato saranno tante le sfide interessanti assolutamente da non perdere. In primo piano, senza ombra di dubbio, Inter-Empoli in programma domenica 26 maggio
26­-05­-2019 Risultato Roma - Parma Italia - Serie A 2:1 V Marcatori: 1:0 (35.) L.Pellegrini, 1:1 (86.) Gervinho, 2:1 (89.) D.Perotti
Lascia il tuo commento
 
La tua Email
Username
Aggiungi un commento (max 1000 caratteri)
Avvertimi quando ci saranno nuovi commenti

Ho più di 18 anni, ho letto e accetto le condizioni generali. Leggi l'informativa sulla privacy

Schedina
Singola
Multipla
Sistema

La tua schedina è vuota!
per selezionare una scommessa scegli l'evento e clicca sulla quota,
oppure parti da una delle nostre schedine fortunate
inizia con
Usa Schedina Fortunata
scommetti con il coupon di superscommesse.it!   scommetti con superscommesse.it!

Complimenti!
hai aggiunto una nuova giocata!


Fondazione: 1927
Stadio: Olimpico Di Roma
Società: Associazione Sportiva Roma
Presidente: James Pallotta
Direttore Sportivo: Frederic Massara
Allenatore: Claudio Ranieri
Sede: Roma - RM
Colori Sociali: Giallo E Rosso
Sito internet: www.asroma.com