doc
Schedina
gio 26 novembre ven 27 novembre sab 28 novembre oggi lun 30 novembre mar 01 dicembre mer 02 dicembre
  • Voto
  • ok
  • ok
  • ok
  • ok
  • ok
Voti ricevuti 1
real madrid

Real Madrid Calcio

Il Real Madrid, il cui nome completo è Real Madrid Club de Futbol, è una squadra di calcio spagnola, fondata nel 1902 a Madrid. Gioca le proprie gare casalinghe allo stadio Santiago Bernabeu. E' il club più titolato al mondo avendo vinto nella sua storia 13 Champions League, di cui l'ultima nel 2017-18, 33 titoli di Spagna, l'ultimo nel 2016-17, 19 Coppe del Re, 1 Coppa della Liga, 10 Supercoppe di Spagna, 2 Coppe
Notizie Statistiche Storia Calendario real madrid Bacheca
Il Real Madrid, il cui nome completo è Real Madrid Club de Futbol, è una squadra di calcio spagnola, fondata nel 1902 a Madrid. Gioca le proprie gare casalinghe allo stadio Santiago Bernabeu. E' il club più titolato al mondo avendo vinto nella sua storia 13 Champions League, di cui l'ultima nel 2017-18, 33 titoli di Spagna, l'ultimo nel 2016-17, 19 Coppe del Re, 1 Coppa della Liga, 10 Supercoppe di Spagna, 2 Coppe Uefa, 3 Coppe Intercontinentali, 4 Mondiali per Club e 4 Supercoppe Europee. Nella stagione 2019 2020 il Real Madrid è grande protagonista nel calendario di Champions League. Dopo aver passato la fase a gironi, se la vedrà agli ottavi contro il Manchester City.

Risultati Real Madrid oggi e classifica

Nella stagione 2019 2020 il Real Madrid, dopo il terzo posto in classifica nella scorsa Liga, è sempre al centro dell'ex Coppa dei Campioni. Secondo nel proprio girone di Champions League, dietro al Psg ma davanti a Brugge e Galatasaray, è stato sorteggiato agli ottavi contro il Manchester City. Nella Liga è all'inseguimento del Barcellona per riportare il titolo nella capitale. Come allenatore è stato confermato il francese Zinedine Zidane, ritornato in sella da marzo 2019. Gli elementi più rappresentativi della rosa del Real Madrid sono l'ala belga Eden Hazard, arrivata dal Chelsea, il difensore centrale francese Varane, il mediano brasiliano Casemiro, il centrocampista tedesco Kroos, e il capitano, il difensore centrale Sergio Ramos.


Palmares Real Madrid 

L'ampia bacheca del Bernabeu può vantare ben 13 Champions League, di cui 5 vinte consecutivamente dall'inizio della competizione europea per club, nel 1956. Questa la successione esatta: 1955-1956; 1956-1957; 1957-1958; 1958-1959; 1959-1960; 1965-1966; 1997-1998; 1999-2000; 2001-2002; 2013-2014; 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018. Inoltre vanta 33 titoli di Spagna (1931-1932; 1932-1933; 1953-1954; 1954-1955; 1956-1957; 1957-1958; 1960-1961; 1961-1962; 1962-1963; 1963-1964; 1964-1965; 1966-1967; 1967-1968; 1968-1969; 1971-1972; 1974-1975; 1975-1976; 1977-1978; 1978-1979; 1979-1980; 1985-1986; 1986-1987; 1987-1988; 1988-1989; 1989-1990; 1994-1995; 1996-1997; 2000-2001; 2002-2003; 2006-2007; 2007-2008; 2011-2012; 2016-2017), 19 Coppe di Spagna (1905; 1906; 1907; 1908; 1917; 1933-1934; 1936; 1946; 1947; 1961-1962; 1969-1970; 1973-1974; 1974-1975; 1979-1980; 1981-1982; 1988-1989; 1992-1993; 2010-2011; 2013-2014), 10 Supercoppe di Spagna (1988; 1989; 1990; 1993; 1997; 2001; 2003; 2008; 2012, 2017), 2 Coppe UEFA (1984-1985; 1985-1986), 4 Supercoppe europee (2002; 2014; 2016; 2017), 3 Coppe intercontinentali (1960; 1998; 2002), 4 Coppa del mondo per club (2014; 2016; 2017; 2018) e 1 Coppa della Liga nel 1985.

Rosa Real Madrid 2019 2020

Portieri Real Madrid: Thibaut Courtois, Alphonse Areola
Difensori Real Madrid: Daniel Carvajal, Marcelo, Raphael Varane, Sergio Ramos, Eder Militao, Ferland Mendy, Nacho, Alvaro Odriozola
Centrocampisti Real Madrid: Casemiro, James Rodriguez, Isco, Toni Kroos, Luka Modric, Federico Valverde, Brahim Diaz
Attaccanti Real Madrid: Marco Asensio, Vinicius Junior, Mariano Dìaz, Karim Benzema, Lucas Vazquez, Gareth Bale, Eden Hazard, Rodrygo, Luka Jovic

Storia Real Madrid Calcio

Il Real Madrid viene fondato il 6 marzo del 1902 come polisportiva, con le sezioni calcio e basket più rappresentative dell'intera società. Insieme al Barcellona è la principale potenza calcistica spagnola e tra le maggiori del panorama europeo. La compagine blanca disputa le partite casalinghe nel leggendario Santiago Bernabeu, impianto da 80 mila posti, attraendo le telecamere di tutto il mondo in virtù dei numerosi campioni che fanno parte della sua rosa. In bacheca le Merengues vantano ben 12 Coppe dalle Grandi Orecchiedi cui 6 ottenute nelle ultime 6 finali disputate. La Duodecima Champions League è arrivata battendo la Juventus in finale per 4-1 a Cardiff il 3 Giugno. Nella stagione 17/18 i blancos vinceranno la terza Champions League consecutiva.

Le origini del Real Madrid
Il Real Madrid trae le sue origini da squadre minori di Madrid, formate da professori e studenti del Institucion Libre de Ensenanza. Lo stadio in cui tutt’ora gioca la prima squadra, il Santiago Bernabeu, prende il suo nome dallo storico presidente Santiago Bernabeu Yeste, prima giocatore, poi dal 1945 presidente del prestigioso club madrileno, a cui fu affidato l’incarico di ricostruire il club dopo la Guerra Civile Spagnola. 

Gli Anni d'oro del Grande Real 
Il Bernabeu presidente introdusse una strategia semplice ed estremamente efficace: mettere sotto contratto giocatori di fama internazionale per accrescere la forza e il prestigio della squadra. Alla corte dei Blancos approderanno Alfredo Di Stefano, Ferenc Puskas, Gento e tanti altri. L'idea della Coppa Campioni, nata da un giornalista dell'Equipe e fatta propria da Bernabeu, fece grande il Real Madrid in ambito europeo: dal 1956 al 1960 il club vinse ben 5 Coppe Campioni di fila, coronate dal titolo di Campione del Mondo nel 1960 con la vittoria contro gli uruguaiani del Penarol. Nei 35 anni di presidenza Bernabeu arriveranno anche 16 titoli nazionali, e nel 1962 anche la decima Coppa del Re. 

Il Real Madrid del post-Bernabeu
La sesta Coppa Campioni arrivò nel 1966, con una formazione interamente spagnola e con Gento unico superstite della gloriosa squadra degli Anni '50. Successivamente, negli Anni '70, il Real fece sue 5 Liga e 2 Coppe del Re, con una storica manita al Barcellona per 5-0 e una squadra formata da grandi campioni come Camacho, Breitner, Del Bosque e Santillana. Negli Anni '80 Emilio Butragueno, detto El Buitre (l'avvoltoio), rilancerà le ambizioni in campo europeo del Real, con le due Coppe UEFA vinte nel 1985 e nel 1986, e soprattutto quelle nel panorama spagnolo, con 5 Liga vinte consecutivamente fra il 1986 e il 1990.  

La presidenza Sanz e le due Champions League
L'elezione di Sanz alla presidenza del club blanco e l'arrivo di Fabio Capello sulla panchina del Real Madrid segnarono una svolta nei rapporti di forza con la Liga e, in prospettiva, con l'Europa. I talenti voluti dal tecnico italiano al Bernabeu (Raul, Mijatovic, Suker, Redondo, Seedorf, Roberto Carlos per dirne solo alcuni) riuscirono ad aprire un ciclo vincente. Dopo la Liga conquistata da Capello nel 1996/97 arrivò la prima Champions League sotto la guida di Jupp Heynckes, vinta in finale nel 1998 contro la Juventus per 1-0 con un contestato gol di Predrag Mijatovic. Il Real Madrid concederà il bis europeo nel 1999/2000 con Del Bosque in una finale tutta spagnola contro il Valencia.      

Florentino Perez e l'oro di Madrid
L'era di Florentino Perez rappresenta il culmine della grandeur blanca, con la sua elezione avvenuta nell’estate del 2000 ai danni di Lorenzo Sanz: inizia’era dei Galacticos, con acquisti di giocatori fama internazionale, il primo dei quali fu il giocatore portoghese del Barcellona Luis Figo, a cui seguirono lo juventino Zidane, Ronaldo e David Beckham, poi Michael Owen e Robinho. Perez riuscirà a riportare la coppa Campioni nel 2002, nell’anno del centenario: memorabile il gol di Zizou Zidane contro il Bayer Leverkusen di Ballack, battuto per 3-1. La strategia basata su un budget senza fondo non darà però i risultati sperati nel lungo periodo. Nel 2006 fu eletto presidente Calderon, che continuerà le faraoniche campagne acquisti con il ritorno di Capello sulla panchina merengues: Fabio Cannavaro, Emerson, Van Nistelrooy approdano a Madrid per vincere la trentesima Liga della storia del Real: nel 2006/07 i Blancos riuscirono ad avere la meglio sul Barcellona grazie agli scontri diretti, dopo aver appaiato i blaugrana in testa al termine di una lunga rimonta. Dopo soli 3 anni, nel 2009, ha riconquistato la presidenza del Real Madrid Florentino Perez, rispettando la promessa di una campagna acquisti da sogno: Kakà e Cristiano Ronaldo.

La rincorsa alla Décima
Il 2010 è l'anno dell'arrivo sulla panchina di Josè Mourinho che fa da subito proclami di trionfi anche grazie all'ennesima faraonica campagna acquisti, puntellata dall'arrivo dell'argentino Di Maria. Il portoghese nella prima stagione riesce a vincere solo la Coppa del Rey e a superare lo scoglio degli ottavi di finale di Champions, barriera che aveva frenato nei 6 anni precedenti le ambizioni europee dei Blancos. La corsa in Champions League si fermerà in semifinale, con un memorabile e contestato Clasico europeo contro il Barcellona. Nella seconda stagione il Real Madrid targato Special One centra la vittoria della Liga che vale il 32o titolo nazionale. Il secondo posto della terza annata mourinhana fa capire al tecnico come non sia sbocciato l'amore con l'ambiente castigliano: le dimissioni arrivano nella primavera del 2013; il nuovo tecnico è Carlo Ancelotti e e il diamante di turno è Gareth Bale, acquisto più pagato di sempre. Al primo colpo il tecnico reggiano centra la Copa del Rey e la decima Champions League nel 2014 in finale contro l'Atletico Madrid, raggiunto in pieno recupero con un gol di Ramos e infine battuto per 4-1 ai supplementari. Il trionfo nel derby europeo spegne l'ossessione della Dècima che durava da quindici anni. La stagione 2014/15 si apre con la vittoria in Supercoppa europea col Siviglia e a dicembre il Real si laurea campione del mondo battendo il San Lorenzo per 2-0 nella finale del Mondiale per Club FIFA, ma chiude il campionato al secondo posto dietro il Barcellona.

La Undecima del Real Madrid
La stagione 2015/16 si apre con Benitez in panchina, esonerato a dicembre a causa di uno spogliatoio in rivolta e discutibili risultati sul campo, tra cui uno 0-4 nel Clasico al Bernabeu. Il Real Madrid promuove dalla seconda squadra come tecnico Zinedine Zidane, e la squadra inanella prestazioni in Champions in crescendo, battendo Roma, Wolfsburg e infine il Man City di Pellegrini. In finale di Champions a San Siro il Real incontra di nuovo l'Atletico Madrid di Simeone, superandolo ai rigori dopo la rocambolesca partita terminata ai 90° per 1-1, ed errore dal dischetto di Griezmann. 
Formazione titolare Real Madrid finale Champions 2016: Navas, Carvajal, Pepe, Ramos, Marcelo, Modric, Casemiro, Kroos, Bale, Benzema, C.Ronaldo.

Risultati Real Madrid stagione 2016/17

L'annata inizia all'insegna di un ottimo momento di forma della banda guidata da Zidane che si impone subito al comando della classifica, mentre in Champions conclude il girone da seconda della classe dietro al Borussia Dortmund per via del doppio pareggio contro i tedeschi e, soprattutto, del pareggio per 3-3 contro il Legia Varsavia. Il 2017 si apre ancora all'insegna dei Blancos che mantengono la vetta del campionato fino al Clasìco perso malamente il 23 Aprile contro il Barcellona con gol decisivo di Messi all'ultimo minuto di partita che vale l'aggancio in vetta da parte dei Blaugrana. In Coppa del Re, invece, il Real è costretto all'eliminazione dal Celta Vigo che, nei quarti di finale della coppa nazionale, espugnano il Bernabeu per 2-1 e gestiscono il vantaggio al ritorno con un 2-2. Intanto, in Europa procede spedito il cammino dei detentori del titolo che eliminano il Napoli negli Ottavi di Finale con un doppio 3-1, mentre incontrano e superano con numerose difficoltà il Bayern Monaco di Carlo Ancelotti che viene sconfitto malamente all'Allianz Arena per 2-1 con doppietta di Ronaldo e rigore sbagliato da Vidal, ma rischiano di essere eliminati al Bernabeu dove i tempi regolamentari terminano con lo stesso risultato dell'andata a favore dei tedeschi. Grazie anche a delle decisioni arbitrali discutibili come l'espulsione di Vidal subito prima del 90esimo ai supplementari risulta ancora decisivo Ronaldo che chiude con una tripletta. Nell'andata della semifinale, il derby con l'Atletico Madrid vede il Real superare facilmente i rivali madrileni per 3-0 al Bernabeu, ancora con una tripletta del fenomeno CR7. Nel match di ritorno, disputato al Calderon, l'Atletico ha vinto per 2-1, una sconfitta indolore per i blancos che hanno comunque staccato il biglietto per la finale di Champions contro la Juve in programma a Cardiff. Il primo quarto d'oro è stato da paura per i Blancos che hanno subito due gol fulminei grazie ai Saul Niguez e Griezmann e la partita si è subito messa sui binari giusti per i Colchoneros che sognavano la rimonta fino al gol qualificazione di Isco che ha spento i sogni dell'Atletico e mandato il Madrid diretto in finale contro la Juventus. Prima della finale di Cardiff le Merengues hanno ottenuto il 33esimo titolo di Spagna al Real Madrid. Da campione della Liga, il Real Madrid di Zidane è riuscito a riportare la Liga nella capitale dove mancava da ben 5 anni con soli 3 punti di vantaggio sul Barcellona che si è dovuto accontentare del secondo posto.

La Duodecima Champions League
In finale di Champions League, la squadra di Zizou Zidane ha battuto la Juventus per 4-1 grazie alla doppietta di Cristiano Ronaldo, che viaggia spedito verso il suo quinto pallone d'oro, e ai gol di Casemiro e Asensio. Grazie ad una strepitosa prestazione, le Merengues portano a casa la Duodecima Champions League e scrivono ancora di più la storia di questo sport.

Un nuovo trionfo Real nel 2017-18
La stagione 2017/2018 si apre ufficialmente come la precedente, ovvero alzando un trofeo. L'8 Agosto 2017 a Skopje i blancos vincono la Supercoppa Europea, la numero 4 della storia, battendo il Manchester United per 2-1 grazie alle reti di Casemiro e Isco mentre per i Red Devils è andato a segno Lukaku. Dopo soli 5 giorni, il 13 Agosto 2017, concedono il bis: si impongono per 3-1 al Camp Nou sui rivali di sempre del Barcellona nell'andata della finale di Supercoppa di Spagna. Vittoria che ipoteca il secondo titolo stagionale che arriva ufficialmente il 16 agosto con la vittoria per 2-0 grazie alle reti di Asensio e Benzema nel match di ritorno disputato al Santiago Bernabeu. Due successi che non trovano seguito in campionato dove le merengues dopo la vittoria all'esordio contro il Depor non riescono a trovare continuità nei risultati, rinunciando praticamente a difendere il titolo già a fine girone di andata. I Blancos si consolano il 16 Dicembre 2017, ad Abu Dhabi, conquistando il Mondiale per Club, il sesto della loro storia, battendo in finale il Gremio per 1 a 0. Il vero obiettivo stagionale della banda di Zidane è conquistare la terza Champions League di fila: nella fase a gruppi i blancos però chiudono secondi alle spalle degli inglesi del Tottenham. L'urna di Nyon agli ottavi regala ai blancos un test difficile: il Paris Saint Germain di Neymar. Esame superato agevolmente da Ronaldo e soci che vincono sia all'andata al Bernabeu, 3-1, che al ritorno al Parco dei Principi, per 2-1. L'urna di Nyon offre una replica della finale della passata edizione: nei quarti di finale, infatti, i blancos affronteranno e batteranno la Juve di Max Allegri. Dopo aver eliminato Bayern in semifinale e Liverpool in finale, il Real Madrid vince per la terza volta consecutiva la Champions League, polverizzando ogni record. In Liga, si posizionano al terzo posto dietro Barcellona e Atletico Madrid.

Il post Cristiano e il ritorno di Zidane
Questo ciclo madridista si chiude nell'estate del 2018 con le partenze di Zinedine Zidane e soprattutto di Cristiano Ronaldo verso la Juventus. I risultati infatti della squadra della capitale sono al di sotto delle attese. A eccezione della vittoria del quarto Mondiale per Club chiuderà infatti terza nella Liga, agli ottavi in Champions e in semifinale di Coppa del Re. Per questo dopo le parentesi Lopetegui e Solari a marzo 2019 viene richiamato in panchina Zidane.
Anche il quarto turno di match della fase a gironi di Champions League è andato ufficialmente in archivio e conosciamo già diverse squadre che hanno messo in tasca il lasciapassare per gli ottavi. Se si eccettua per il ko casalingo dell'Inter contro il Real
Giocare nel Real Madrid è un sogno per tutti i grandi appassionati di calcio (tifosi di Atletico e Barça a parte) e ogni anno le merengues hanno a disposizione un vero e proprio dream team pronto a vincere tutti i tornei. Nell'era
Dopo il breve stop estivo anche le formazioni della Liga spagnola sono tornate in campo per la nuova stagione. Con il mercato ancora aperto ci potranno essere sicuramente dei cambiamenti nell'undici tipo delle squadre del campionato spagnolo. Ad esempio il Barcellona potrebbe
Con la doppietta siglata contro il Chelsea, Robert Lewandowski allunga in vetta alla classifica marcatori della Champions League 2019/2020 e ormai si mette in tasca il titolo di capocannoniere della competizione. Troppo lontani gli inseguitori per sperare di raggiungere il polacco
Riflettori puntati sulle sfide di Champions League degli ottavi di finale di ritorno, le ultime gare di questa stagione in cui verrà applicata la regola dei gol in trasferta. Infatti, sia per la Champions che per l'Europa League dai quarti in poi si disputeranno soltanto
28­-11­-2020 Risultato Real Madrid - Deportivo Alaves Spagna - Liga 1:2 P 25­-11­-2020 Risultato Inter - Real Madrid TORNEI PER CLUB - Champions League 0:2 V Marcatori: 0:1 (7.) E.Hazard (pen), 0:2 (59.) A.Hakimi (og) 21­-11­-2020 Risultato Villarreal - Real Madrid Spagna - Liga 1:1 N 08­-11­-2020 Risultato Valencia - Real Madrid Spagna - Liga 4:1 P 03­-11­-2020 Risultato Real Madrid - Inter TORNEI PER CLUB - Champions League 3:2 V Marcatori: 1:0 (25.) K.Benzema, 2:0 (33.) S.Ramos, 2:1 (35.) L.Martinez, 2:2 (68.) I.Perisic, 3:2 (80.) Rodrygo
Martedì 1 Dicembre 2020 - ore 18:55
MASSIMA VINCITA + 11%
Shakhtar Donetsk - Real Madrid TORNEI PER CLUB > Champions League 8.008.00 - quote eurobet Champions League 6.106.10 - quote betclic Champions League 1.371.37 - quote betclic Champions League
Sabato 5 Dicembre 2020 - ore 16:15
MASSIMA VINCITA + 8%
Sabato 12 Dicembre 2020 - ore 21:00
 
Differenza di vincita tra
il miglior e il peggior bookmaker
Lascia il tuo commento
 
La tua Email
Username
Aggiungi un commento (max 1000 caratteri)
Avvertimi quando ci saranno nuovi commenti

Ho più di 18 anni, ho letto e accetto le condizioni generali. Leggi l'informativa sulla privacy

scommetti con il coupon di superscommesse.it!   scommetti con superscommesse.it!

Complimenti!
hai aggiunto una nuova giocata!