lun 17 giugno mar 18 giugno mer 19 giugno oggi ven 21 giugno sab 22 giugno dom 23 giugno
  • Voto
  • ok
  • ok
  • ok
  • ok
  • no
Voti ricevuti 6
milan

Milan Calcio

Il Milan, il cui nome completo è Associazione Calcio Milan, è una squadra di calcio, fondata nel 1899 a Milano. Gioca le proprie gare casalinghe allo stadio Giuseppe Meazza, a San Siro. Nella sua storia ha vinto 18 scudetti, di cui l'ultimo nel 2010 2011, 5 Coppe Italia, 7 Supercoppe nazionali, 7 Champions League o Coppe dei Campioni, l'ultima nel 2006 2007, 2 Coppe delle Coppe, 5 Supercoppe Europee e 4 Coppe Intercontinentali
Notizie Statistiche Storia Calendario milan Bacheca
Il Milan, il cui nome completo è Associazione Calcio Milan, è una squadra di calcio, fondata nel 1899 a Milano. Gioca le proprie gare casalinghe allo stadio Giuseppe Meazza, a San Siro. Nella sua storia ha vinto 18 scudetti, di cui l'ultimo nel 2010 2011, 5 Coppe Italia, 7 Supercoppe nazionali, 7 Champions League o Coppe dei Campioni, l'ultima nel 2006 2007, 2 Coppe delle Coppe, 5 Supercoppe Europee e 4 Coppe Intercontinentali / Mondiali per Club. Nella stagione 2018 2019 il Milan è stato inserito nel girone F di Europa League, chiudendo al terzo posto dietro a Betis e Olympiakos.
Sotto l'approfondimento sul Milan calcio ma prima ecco 3 servizi esclusivi di Superscommesse:

I PRONOSTICI DI OGGI DEI NOSTRI ESPERTI
LA LISTA AGGIORNATA CON TUTTI I BONUS SENZA DEPOSITO
SCEGLI I VANTAGGI DEI BOOKMAKER AAMS CON L'ESCLUSIVA MULTIREGISTRAZIONE


Storia Milan calcio

 
Dalla fondazione agli anni 80'
Quella del Milan è una storia ricca di successi, ma anche di momenti bui. Per tutta la prima metà del 900 fino ad arrivare agli anni ’70 la sua è una storia che narra di vittorie e titoli conseguiti anche grazie a nomi eccellenti quali Nils Liedholm, Gianni Rivera, Josè Altafini, Cesare Maldini. Da segnalare ben 5 scudetti in 10 anni (tra il 1961 e il 1971) e le prime Champions League nel 1962-63 e 68-69.
     
Il quinquennio buio
La serie positiva sarà interrotta nel biennio 1980/82 a causa delle due retrocessioni nella serie cadetta e lo scandalo calcio-scommesse (scandalo Totonero). Dopo la risalita in serie A con la presidenza di Farina i problemi del milan non sembrano risolti, infatti negli anni 1985/86 la squadra subisce una dura contestazione a campionato concluso per il 7° posto in classifica, l’eliminazione dalla Coppa Uefa e inoltre la società risulta essere piena di debiti e rischia il fallimento.
            
L'era Berlusconi, vent'anni di successi sotto diverse guide tecniche
La svolta si verifica con l’avvento del presidente Berlusconi nel 1986. Già nel 1987/88 il Milan torna a vincere uno scudetto con Arrigo Sacchi e giocatori come Donadoni, Ancelotti, Van Basten e Gullit. Dopo quattro memorabili stagioni colme di successi quali Coppe Internazionali e Supercoppe Italiane, Arrigo Sacchi lascia la panchina del Milan per allenare la Nazionale Italiana di calcio. Dal 1991 al 1996 il Milan conosce un altro ciclo vincente con la guida di Fabio Capello; la squadra conquista quattro scudetti (tre consecutivi), tre Supercoppe di Lega, una Coppa dei Campioni e una Supercoppa Europea. La fine degli anni novanta non è però all’altezza dell’inizio: il Milan, sulla cui panchina si succedono diversi tecnici (Tabarez, ancora Sacchi e ancora Capello) affronta un altro momento difficile, segnato da brutti piazzamenti in campionato ed eliminazioni dalle Coppe Europee. . Nemmeno il ritorno di Capello sulla panchina riuscirà a riportare la squadra agli standard vincenti ai quali erano soliti i tifosi. Gli ultimi 10 anni sono segnati positivamente dalle panchine di Zaccheroni (1998/2001)che nel 1999 conquista il sedicesimo scudetto e con Ancelotti (2001/2009) con il quale si avrà la riaffermazione dei rossoneri in Italia ed Europa: la sesta Coppa dei Campioni arriva nel 2003, alla quale si aggiungono la Coppa Italia e la Supercoppa Europea. Alla vittoria in Champions seguirono nel 2003-2004 il diciassettesimo scudetto e la quarta Supercoppa europea. Sono del 2004-2005 la vittoria della Supercoppa italiana, il secondo posto in campionato e la sconfitta nella finale di Champions League contro il Liverpool.

Calciopoli e l'era Ancelotti - Kakà
 Al termine del campionato 2005-2006, concluso al secondo posto, il Milan fu coinvolto nello "scandalo Calciopoli". Subì una penalizzazione di trenta punti che lo relegò al terzo posto e un'ulteriore penalizzazione di 8 punti da scontare nel campionato successivo. Il 2006-2007 vede il Milan protagonista in Europa, dove giunge nuovamente in finale contro gli inglesi del Liverpool.Questa volta la doppietta di Inzaghi fa conquistare ai rossoneri la Champions League per la settima volta. Nel 2007-2008 il Milan ha vinto la Supercoppa europea per la quinta volta nella sua storia e la Coppa del Mondo per club. La stagione seguente, che ha segnato il ritiro di Paolo Maldini e ha visto il Milan giocare in Coppa UEFA, dove è stato eliminato ai sedicesimi di finale, e concludere al terzo posto in Serie A. Finisce qui l’era Ancelotti e l’era Kakà. Dal 2009 l’allenatore è Leonardo.

Il Milan da Allegri a Inzaghi
Il 25 Giugno il Milan annuncia l'ingaggio dell'allenatore livornese Massimiliano Allegri, nella prima stagione sotto la sua gestione il Milan vince il 18° scudetto dopo sette anni di astinenza, cui segue la vittoria della Supercoppa italiana nella stagione 2011-212 grazie al derby vinto per 2 a 1 contro l'Inter a Pechino.
Nel 2013-2014 la società finisce la stagione all'undicesimo posto, avviando una sostituzione di Massimiliano Allegri con il vice allenatore Mauro Tassotti e successivamente all'ex rossonero Clarence Seedorf. Il 9 giugno 2014 la panchina del Milan cambia nuovamente allenatore ospitando Filippo Inzaghi reduce dalla panchina degli allievi nazionali e della formazione primavera poi.

Il dopo Inzaghi: da Mihajlovic a Gattuso
Il 16 giugno 2015 viene nominato allenatore del Milan Sinisa Mihajlovic, che fa il suo esordio nella vittoria contro il Perugia nel terzo turno preliminare di Coppa Italia. Una competizione che vedrà i rossoneri protagonisti, raggiungendo la finale, che i rossoneri giocheranno (e perderanno contro la Juventus 1-0 ai supplementari) con un altro allenatore in panchina: Cristian Brocchi. Mihajlovic infatti sarà esonerato dopo un filotto di cinque partite senza vittorie. Anche Brocchi però lascerà a breve, aprendo nel giugno 2016 l'era Montella. 
L'approdo al Milan dell'ex allenatore della Fiorentina viene ufficializzato il 28 giugno 2016, con la firma di un contratto biennale fino al giugno 2018. Sotto la guida del tecnico campano il Milan riuscirà a vincere la Supercoppa Italiana 2016-17 a Doha contro la Juventus e a qualificarsi ai preliminari di Europa League, interrompendo un digiuno europeo di 3 anni e mezzo. Dopo questo importante risultato gli viene allungato il contratto fino al 2019. L'estate 2017 porta al Milan i tanto attesi soldi cinesi del presidente Yonghong Li. La campagna acquisti di Fassone e Mirabelli (con gli acquisti di Bonucci e Andre Silva su tutti) però non porta i risultati sperati in campionato, col Milan che chiuderà al sesto posto in campionato. Con Gattuso subentrato a Montella, il Milan arriverà fino alla finale di Coppa Italia, battuto dalla Juventus.

Palmares Milan
Il Milan è la squadra italiana che ha vinto più Champions League o Coppe dei Campioni, ben 7 (1962-1963, 1968-1969, 1988-1989, 1989-1990, 1993-1994, 2002-2003, 2006-2007). In campo internazionale vanta anche 2 Coppe delle Coppe (1967-1968, 1972-1973), 5 Supercoppe europee (1989, 1990, 1994, 2003, 2007), 3 Coppe Intercontinentali (1969, 1989, 1990) e 1 Mondiale per Club (2007). Nella propria bacheca dei trofei il Milan ha anche 18 scudetti (1901, 1906, 1907, 1950-1951, 1954-1955, 1956-1957, 1958-1959, 1961-1962, 1967-1968, 1978-1979, 1987-1988, 1991-1992, 1992-1993, 1993-1994, 1995-1996, 1998-1999, 2003-2004, 2010-2011), 5 Coppe Italia (1966-1967, 1971-1972, 1972-1973, 1976-1977, 2002-2003) e 7 Supercoppe nazionali (1988, 1992, 1993, 1994, 2004, 2011, 2016).

Risultati Milan calcio oggi

Nella stagione 2018 2019 il Milan, sempre sotto la gestione Gattuso, dopo il sesto posto nell'ultima Serie A, è stato inserito nel calendario di Europa League. I rossoneri sono stati però eliminati nel girone, perdendo l'ultima decisiva partita in Grecia contro l'Olympiakos. Ha cosi chiuso al terzo posto. L'obiettivo dichiarato del Milan resta però il ritorno in Champions League. Per questo la rosa è stata rinforzata con elementi di grande spessore come il bomber polacco Piatek dal Genoa, il promettente difensore Caldara, arrivato dalla Juventus, e il mediano Bakayoko del Chelsea. Il nuovo capitano rossonero, dopo la partenza di Bonucci (ritornato alla Juventus), è Alessio Romagnoli.

Rosa Milan 2018 2019

Portieri Milan: Gianluigi Donnarumma, Alessandro Plizzari, Pepe Reina, Antonio Donnarumma
Difensori Milan: Alessio Romagnoli, Mattia Caldara, Mateo Musacchio, Cristian Zapata, Ricardo Rodriguez, Ivan Strinic, Andrea Conti, Davide Calabria, Ignazio Abate
Centrocampisti Milan: Tiemouè Bakayoko, Lucas Biglia, Riccardo Montolivo, Franck Kessie, Giacomo Bonaventura, Andrea Bertolacci, Josè Mauri, Diego Laxalt, Lucas Paquetà, Hakan Calhanoglou
Attaccanti Milan: Fabio Borini, Suso, Samu Castillejo, Krzysztof Piatek, Patrick Cutrone

Il nuovo corso rossonero con Marco Giampaolo in panchina non è ancora ufficiale ma in casa Milan si lavora alacremente per costruire la squadra della prossima stagione. Il primo colpo è già arrivato anche un po' a sorpresa e si tratta dell'Ex
A chi pensava ad un esonero in Serie A di Gennaro Gattuso dal Milan dopo la mancata qualificazione in Champions si sbagliava. Alla fine è stato lo stesso tecnico ha presentare le sue dimissioni: “Decidere di lasciare la panchina del Milan non è semplice
Lasciare un incarico nonostante due anni di contratto davanti non è da tutti. Ma se ti chiami Gennaro Gattuso tutto cambia. "La mia storia col Milan non potrà mai essere una questione di soldi”, una frase lapidaria che evidenzia il legame dell'oramai ex tecnico del
L'ultimo turno del massimo campionato italiano è andato in archivio e come di consueto è il momento di fare il punto sugli errori arbitrali che hanno caratterizzato la 38^ giornata. All'interno dell'articolo analizzeremo tutte le dinamiche più
Dopo i primi due anticipi dell'ultima giornata di campionato, continua il nostro focus sulle probabili formazioni Serie A analizzando tutte le sfide rimanenti, alcune ancora decisive ai fini della classifica. Ne sa qualcosa il Milan, che in trasferta contro la SPAL
26­-05­-2019 Risultato Spal - Milan Italia - Serie A 2:3 V Marcatori: 0:1 (18.) H.Calhanoglu, 0:2 (23.) F.Kessie, 1:2 (28.) F.Vicari, 2:2 (53.) M.Fares, 2:3 (66.) F.Kessie (pen)
Lascia il tuo commento
 
La tua Email
Username
Aggiungi un commento (max 1000 caratteri)
Avvertimi quando ci saranno nuovi commenti

Ho più di 18 anni, ho letto e accetto le condizioni generali. Leggi l'informativa sulla privacy

Schedina
Singola
Multipla
Sistema

La tua schedina è vuota!
per selezionare una scommessa scegli l'evento e clicca sulla quota,
oppure parti da una delle nostre schedine fortunate
inizia con
Usa Schedina Fortunata
scommetti con il coupon di superscommesse.it!   scommetti con superscommesse.it!

Complimenti!
hai aggiunto una nuova giocata!


Fondazione: 1899
Stadio: Giuseppe Meazza
Società: Associazione Calcio Milan
Presidente: Paolo Scaroni
Direttore Sportivo: Leonardo
Allenatore: Gennaro Gattuso
Sede: Milano - MI
Colori Sociali: Rosso E Nero
Sito internet: www.acmilan.com