mer 22 gennaio gio 23 gennaio ven 24 gennaio oggi dom 26 gennaio lun 27 gennaio mar 28 gennaio
  • Voto
  • ok
  • ok
  • ok
  • no
  • no
Voti ricevuti 2
lumezzane

Lumezzane Calcio

L’Associazione Calcio Lumezzane è una società di calcio fondata nel 1948. Milita in Lega Pro e disputa le proprie partite interne allo stadio Tullio Saleri che può contenere fino a 4.150 posti. I colori sociali sono il rosso ed il blu. Dalle origini agli anni '60
Notizie Statistiche Storia Calendario lumezzane Bacheca
L’Associazione Calcio Lumezzane è una società di calcio fondata nel 1948. Milita in Lega Pro e disputa le proprie partite interne allo stadio Tullio Saleri che può contenere fino a 4.150 posti. I colori sociali sono il rosso ed il blu. 

Dalle origini agli anni '60

Nata nel 1948, viene subito iscritta al campionato di Seconda Divisione dal suo primo presidente, Ferruccio Gnutti. Nello stesso anno viene costruito lo stadio “Rossaghe”, che sarà uno dei luoghi cardine del movimento calcistico della provincia di Brescia. La prima promozione è ottenuta durante la stagione 1950/51, ottenendo così l’opportunità di partecipare alla Prima Divisione. Fino al 1955 la squadra di Lumezzane milita nelle serie minori, anni ai quali seguiranno ben cinque anni senza iscrizione ad alcun campionato. Il club lombardo ripartì dalla terza categoria, centrando immediatamente la promozione nel campionato 1961/62.

Dagli anni '90 agli anni 2000 del Lumezzane

Da qui partì un’attesa durata trent’anni verso l’agoniata meta del calcio professionistico. In particolare è nel 1988 che inizierà la scalta del Lumezzane, ma solo nel 1993 il club rossoblu raggiungerà la serie C2, guidata dall’allenatore Oscar Piantoni e dal presidente Evaristo Bertoli. In C2 vi rimarrà per ben quattro anni, sotto la guida prima di Guido Settembrinopoi di Piero Trainini per le successive tre stagioni, portando la squadra di Lumezzane sempre ai vertici della classifica, ma perdendo gli spareggi decisivi per la promozione in C1. Quest’ultima verrà raggiunta però nel 1997, grazie al pareggio col Cittadella per 1-1, con rete siglata dal giovane Salvi. Per due stagioni consecutive verranno raggiunti i play-off, persi prima con la Cremonese, l’anno successivo in finale con la Pistoiese, dopo una stagione caratterizzata da un’incredibile rimonta sotto la guida di Alessandro Scanziani. Stessa sorte toccherà al Lumezzane nel 2004, stavolta sarà il Cesena ad eliminare i lombardi in finale. L’anno successivo, il Lumezzane riesce a salvarsi con due giornate di anticipo. Nel 2006, nonostante gli investimenti e gli sforzi economici della società rossoblu, il club di Lumezzane viene retrocesso in serie C2. Nel 2007/08 ottiiene la promozione in serie C1. Nel 2008/09 il Lumezzane ha disputato un buon campionato grazie ai gol di Pintori e a vittorie di prestigio contro Pro Patria, Ravenna e Padova. Solo nelle ultime giornate, dopo alcune sconfitte inattese, la formazione della provincia bresciana esce fuori dalla zona play-off, classificandosi decima in campionato.

Gli anni 2010 del Lumezzane

Nella stagione 2010/2011, concluso il rapporto con Menichini, la società nomina allenatore Davide Nicola, che guida la squadra al sesto posto nella stagione regolare; il Lume tuttavia viene escluso dai play-off essendo in svantaggio negli scontri diretti rispetto al Verona, classificatosi a pari punti. Nella stagione seguente i rossoblù chiudono all'ottavo posto. Nella stagione 2012/2013 (la ventesima consecutiva tra i professionisti) arriva in rossoblu Gianluca Festa, ex allenatore della Primavera del Cagliari. Nella serata del 31 agosto 2012, contestualmente alla presentazione del nuovo staff e della rosa, viene presentato il nuovo inno ufficiale della squadra, scritto e cantato da Anna Bugatti. In campionato la squadra non riesce ad ottenere risultati di buon livello, sicché l'allenatore Gianluca Festa viene esonerato e sostituito da Raffaele Santini, già tecnico della selezione Berretti lumezzanese, che non viene tuttavia confermato per la stagione seguente. Per il campionato 2013/14 viene nominato allenatore Marcolini, che aveva frattanto chiuso la carriera di calciatore proprio nel Lumezzane, nella stagione precedente. A fine campionato la squadra si piazza al 14º posto: a seguito della riforma decisa dalla Lega Calcio Professionistico, volta ad unificare i campionati di terza e quarta serie, il Lumezzane viene ammesso al nuovo torneo di Lega Pro.

Gli ultimi anni del Lumezzane

La stagione 2014/15 vede un profondo rinnovamento nello staff tecnico, con l'arrivo dalle giovanili del Chievo di diversi tecnici e collaboratori tra cui l'allenatore Paolo Nicolato che nella stagione precedente ha vinto lo scudetto primavera proprio alla guida della squadra veronese. L'esperienza di Nicolato sulla panchina rossoblu dura però soltanto alcuni mesi poiché a novembre, visti i scarsi risultati ottenuti, viene sostituito da Maurizio Braghin. La situazione non migliora, e a marzo viene richiamato in panchina Nicolato. La stagione si conclude con la squadra costretta ai play-out contro la Pro Patria, dopo il 18º posto ottenuto sul campo. Vincendo per 1-0 la gara d'andata e per 2-0 quella di ritorno sul campo dei biancoblù, il Lumezzane ottiene la salvezza. Nella stagione 2015/2016 il Lumezzane arriva 13° in Lega Pro, campionato in cui milita anche nella stagione 2016/17. Dopo 14 partite il Lumezzane ha totalizzato 14 punti.
;Taranto;Como;Lega Pro;Lummezzane;Pro Vercelli;Foggia;Bwin;Intralot;Carpi;Rantier;
Campobasso - Sembrerebbe proprio la favola del brutto anatroccolo quella che descrive la settimana appena passata da Julien Rantier, classe 1983, francese di nascita, ex promessa del calcio d’oltralpe. Dopo tanti anni passati in Serie B da qualche anno calca i prati della Serie C,
;Taranto;Como;Lega Pro;Lummezzane;Pro Vercelli;
Con i recuperi di mercoledì sera, le 18 squadre del girone A di Lega Pro di Prima Divisione hanno completato le prime 2 gare di campionato. All’appello mancavano Lumezzane-Taranto e Como-Pro Vercelli. Se ai lariani è bastato un rigore al 92esimo per regalare loro la vetta della
;scommesse sulla lega pro;lega pro girone a;
Roma- Mancano solamente sei gironate alla fine della stagione di lega pro. Il Girone A, chiusa ormai da tempo la pratica per la promozione diretta in serie B, posto che spetterà al Gubbio, il quale dopo circa 60 anni tornerà ad assaporare la cadetteria, vive una serrata
Gubbio - Il girone A del campionato di lega pro sembra ormai un duello ristretto al Gubbio ed al Sorrento. La squadra umbra e quella campana stanno dominando il torneo, ed hanno iniziato a porre fra loro e gli avversari una buona dose di punti. Anche i risultati
Lascia il tuo commento
 
La tua Email
Username
Aggiungi un commento (max 1000 caratteri)
Avvertimi quando ci saranno nuovi commenti

Ho più di 18 anni, ho letto e accetto le condizioni generali. Leggi l'informativa sulla privacy

Schedina
Singola
Multipla
Sistema

La tua schedina è vuota!
per selezionare una scommessa scegli l'evento e clicca sulla quota,
oppure parti da una delle nostre schedine fortunate
inizia con
Usa Schedina Fortunata
scommetti con il coupon di superscommesse.it!   scommetti con superscommesse.it!

Complimenti!
hai aggiunto una nuova giocata!


Fondazione: 1948
Stadio: Stadio Tullio Saleri
Società: Associazione Calcio Lumezzane S.p.a.
Presidente: Renzo Cavagna
Direttore Sportivo: Vincenzo Greco
Allenatore: Luciano De Paola
Sede: Lumezzane - BS
Colori Sociali: Rosso-blu
Sito internet: www.aclumezzane.it