sab 16 novembre dom 17 novembre lun 18 novembre oggi mer 20 novembre gio 21 novembre ven 22 novembre
  • Voto
  • ok
  • ok
  • ok
  • ok
  • no
Voti ricevuti 11
juventus

Juventus Calcio

La Juventus, il cui nome completo è Juventus Football Club, è una società di calcio fondata nel 1897 a Torino. Gioca le proprie gare casalinghe all'Allianz Stadium, inaugurato nel 2011. Nella sua storia ha vinto 35 scudetti, di cui l'ultimo nel 2018 2019, 13 Coppe Italia, 8 Supercoppe Italiane, 2 Champions League, 1 Coppa delle Coppe, 3 Coppe Uefa / Europa League, 2 Supercoppe Uefa e 1 Coppa Intercontinentale.
Notizie Statistiche Storia Calendario juventus Bacheca
La Juventus, il cui nome completo è Juventus Football Club, è una società di calcio fondata nel 1897 a Torino. Gioca le proprie gare casalinghe all'Allianz Stadium, inaugurato nel 2011. Nella sua storia ha vinto 35 scudetti, di cui l'ultimo nel 2018 2019, 13 Coppe Italia, 8 Supercoppe Italiane, 2 Champions League, 1 Coppa delle Coppe, 3 Coppe Uefa / Europa League, 2 Supercoppe Uefa e 1 Coppa Intercontinentale. Da campione d'Italia in carica (8 scudetti di fila), la Juventus è protagonista nel calendario di Champions League, inserita nel girone con Atletico Madrid, Bayer Leverkusen e Lokomotiv Mosca.

Risultati Juventus oggi e classifica

Nella stagione 2019 2020 la Juventus, da campione d'Italia in carica, è alle prese con il girone di Champions League, opposta ad Atletico Madrid, Bayer Leverkusen e Lokomotiv Mosca. In patria invece i bianconeri puntano al nono scudetto di fila. Come allenatore viene scelto Maurizio Sarri, vincitore dell'Europa League con il Chelsea nella passata stagione. Gli elementi più rappresentativi della rosa della Juventus sono l'ala portoghese Cristiano Ronaldo, l'attaccante argentino Dybala, il difensore centrale olandese De Ligt, acquistato dall'Ajax, il centrocampista bosniaco Pjanic, e il capitano, il difensore centrale Giorgio Chiellini.


Palmares Juventus

Nella bacheca della Juventus figurano 35 scudetti (1905; 1925-26; 1930-31; 1931-32; 1932-33; 1933-34; 1934-35; 1949-50; 1951-52; 1957-58; 1959-60; 1960-61; 1966-67; 1971-72; 1972-73; 1974-75; 1976-77; 1977-78; 1980-81; 1981-82; 1983-84; 1985-86; 1994-95; 1996-97; 1997-98; 2001-02; 2002-03; 2011-12; 2012-13; 2013-14; 2014-15; 2015-16; 2016-17; 2017-18), 13 Coppe Italia (1937-38; 1941-42; 1958-59; 1959-60; 1964-65; 1978-79; 1982-83; 1989-90; 1994-95; 2014-15; 2015-16; 2016-17; 2017-18 e 2018-19), 8 Supercoppe Italiane (1995; 1997; 2002; 2003; 2012; 2013; 2015; 2018), 2 Coppe dei Campioni / Champions League (1984-85; 1995-96), 1 Coppa delle Coppe (1983-84), 3 Coppe Uefa / Europa League (1976-77; 1989-90; 1992-93), 2 Supercoppe Uefa (1984 e 1996), 1 Coppa Intertoto (1999) e 2 Coppe Intercontinentali (1985 e 1996). Ha vinto anche l'unico campionato di Serie B, disputato nel 2007 dopo il declassamento nella seconda serie a seguito dello scandalo calciopoli.

Rosa Juventus 2019 2020

 
Portieri Juventus: Wojciech Szczesny, Carlo Pinsoglio, Mattia Perin, Gianluigi Buffon
Difensori Juventus: Giorgio Chiellini, Daniele Rugani, Mathijs De Ligt, Merih Demiral, Alex Sandro, Leonardo Bonucci, Mattia De Sciglio, Danilo
Centrocampisti Juventus: Miralem Pjanic, Emre Can, Sami Khedira, Blaise Matuidi, Rodrigo Bentancur, Aaron Ramsey, Adrien Rabiot
Attaccanti Juventus: Paulo Dybala, Mario Mandzukic, Cristiano Ronaldo, Douglas Costa, Marko Pjaca, Federico Bernardeschi, Juan Cuadrado, Gonzalo Higuain


Storia Juventus calcio


La società nasce il 1° Novembre 1897 a Torino ad opera di un gruppo di studenti liceali sotto il nome di Sport Club Juventus, che verrà modificato nel 1900 con Foot-Ball Club Juventus. Il primo tricolore risale al 1905, ma è dal 1923, inizio della presidenza della famiglia Agnelli, che la Juventus acquisisce la dimensione oggi conosciuta in Italia. Nel 1925/26 arriva il secondo scudetto e tra il 1931/32 e 1934/35 la squadra riesce nell'impresa senza pari di vincere ben cinque scudetti consecutivi e il raggiungimento delle semifinali di Coppa dell’Europa Centrale per quattro anni consecutivi, sotto la guida di Carlo Carcano. Il cosiddetto “Quinquennio d’Oro” terminò nel 1935 con la morte del presidente Edoardo Agnelli.

L'era Sivori e Boniperti
La Juve torna a vincere il campionato nel 1949/50. Con le presidenze di Gianni Agnelli e suo fratello Umberto la squadra conosce un secondo periodo glorioso: tra il 1958 e il 1961 i bianconeri conquistano tre scudetti grazie anche all'apporto di giocatori come Sivori, primo italiano a vincere il Pallone d’Oro, Charles e Boniperti (il Trio Magico). A questo periodo seguirà un decennio non ricco di vittorie se non per lo scudetto del 1966/67.

La presidenza di Boniperti e la prima Coppa Campioni
Dal 1971 al 1986 con la presidenza di Boniperti e le conduzioni tecniche di Parola e Trapattoni la bacheca si arricchisce con ben nove scudetti, due Coppe Italia e importanti trofei internazionali. Dopo la Coppa UEFA nel 1976/77 la Juve centra una grande doppietta: nel 1983/84 vince la Coppa delle Coppe e nel 1984/85 la Coppa dei Campioni contro il Liverpool, nella tragica finale dell'Heysel. I bianconeri sono la prima squadra d’Europa a vincere tutte le competizioni Uefa. I primi anni ’90 non furono anni vincenti in campionato, ma videro comunque la conquista di una Coppa Italia e due Coppe Uefa.

Il decennio Lippi e la seconda Champions League
Nel 1994 Marcello Lippi si siede sulla panchina juventina, grazie al quale la bacheca bianconera viene impreziosita da cinque scudetti, una Coppa Intercontinentale, una Supercoppa Uefa e soprattutto una Champions League. Dopo la sconfitta nella finale di Coppa UEFA tutta italiana contro il Parma, i bianconeri costruiranno una squadra formidabile che li porterà a trionfare in Champions League. Con questo successo arrivato ai calci di rigore, il numero di Champions vinte dalla Juve sale a quota due. I bianconeri riusciranno ad arrivare in finale anche nelle successive due edizioni di Champions League perdendo però in entrambe le occasioni, nel 1996/97 vinse il Borussia Dortmund per 3-1, mentre nel 1997/98 la coppa venne alzata dal Real Madrid che si impose per 1-0. 
Formazione Juventus 1996Peruzzi, Pessotto, Ferrara, Vierchowod, Torricelli, Sosa, Conte, Deschamps, Vialli, Del Piero, Ravanelli: questa la formazione Juventus del 1996, che riuscirà a trionfare nella finale della Coppa delle grandi orecchie all'Olimpico contro l'Ajax. 

Gli anni '00, lo scandalo di Calciopoli e la risalita
 La Juventus iniziò il nuovo millennio con la vittoria della Coppa Intertoto, nel 2001 arrivò anche lo scudetto all'ultima giornata complice la sconfitta dell'Inter all'Olimpico contro la Lazio, la vittoria del campionato venne bissata anche la stagione successiva che fu però una magra consolazione alla finale di Champions League persa ai rigori contro il Milan. Nel 2004 a Marcello Lippi subentrò Fabio Capello. Con lui il club vinse due scudetti consecutivi nel 2004/05 e 2005/06, con un giovane Zlatan Ibrahimovic sugli scudi e un Fabio Cannavaro nel pieno della maturità. La gioia delle vittorie sarà ben presto smorzata dallo scandalo “Calciopoli” che condannerà la dirigenza Juventina, revocando gli ultimi due scudetti e facendo retrocedere i bianconeri nel campionato di Serie B. Nel 2007 la squadra tornerà nella massima serie sotto la dirigenza di Cobolli Gigli e le panchine di Ranieri, Ferrara e Zaccheroni.

L'era Andrea Agnelli 
Il 19 maggio del 2010 la presidenza passa da Blanc ad Andrea Agnelli, e viene nominato come direttore sportivo Giuseppe Marotta, che dà l'incarico della panchina a Luigi Del Neri. Il 2010/2011 si rivelerà una brutta stagione, conclusa con un settimo posto. Nel 2011 viene chiamato ad allenare la squadra l'ex calciatore e bandiera bianconera Antonio Conte, che ottiene subito il primo scudetto, bissato nelle due stagioni successive. Nel 2013/14 la Juve ha stabilito il record di punti in Serie A (102 su 114 disponibili). Nel 2014/2015 Antonio Conte si dimette a sorpresa e il suo posto viene preso da Massimiliano Allegri. Con il tecnico livornese i bianconeri vincono il quarto scudetto di fila, la decima Coppa Italia contro la Lazio e raggiungono la finale di Champions League a Berlino contro il Barcellona, che porterà a casa la coppa con un 3-1, portando così a quattro le finali di Champions perse dalla Juventus. 
Formazione Juventus Finale Champions 2015: Buffon, Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra, Marchisio, Vidal, Pogba, Pirlo, Tevez, Morata.

Nuovo ciclo Juve 
Dopo la delusione maturata in Germania, la società di Corso Galileo Ferraris decide per la stagione 2015/2016 di avviare un nuovo ciclo, rinnovando profondamente la squadra. Sotto la Mole arrivano tanti nuovi volti. Alla voce arrivi spiccano Paulo Dybala dal Palermo, Juan Cuadrado dal Chelsea, Mario Mandzukic dall'Atletico Madrid e Sami Khedira dal Real Madrid. Partono, invece, Andrea Pirlo, Arturo Vidal, Carlos Tevez e Fernando Llorente, tra i principali protagonisti delle ultime tre annate bianconere. Nonostante questa rivoluzione i bianconeri riescono a stabilire un nuovo record, con la seconda doppietta scudetto-coppa nazionale. Nella stagione 2016/17 la Juventus domina il campionato e vince anche la sua dodicesima Coppa Italia in finale contro la Lazio. Il suo cammino in Champions League è esaltante e dopo aver eliminato il Monaco in semifinale, arriva alla finale di Cardiff contro il Real Madrid campione uscente. La partita è in equilibrio per tutto il primo tempo, che termina 1-1, ma i bianconeri crollano nella seconda frazione subendo un pesantissimo 4-1.

L'arrivo di Ronaldo e gli ultimi anni di Allegri
Dopo la grandissima delusione della stagione 16/17 e la sconfitta in Supercoppa Italiana contro la Lazio di Simone Inzaghi, la squadra bianconera si rifa vincendo ancora una volta campionato, nonostante un tenace Napoli, e Coppa Italia. In Champions League invece gli uomini di Allegri devono arrendersi ancora una volta al Real Madrid, ma ai quarti di finale, nonostante un successo per 1 a 3 al Bernabeu. L'estate del 2018 è ricordata come quella dell'approdo in bianconero per 100 milioni di euro di Cristiano Ronaldo. Nonostante l'arrivo del fuoriclasse portoghese continua però la maledizione Champions della Juve, battuta a sorpresa ai quarti di finale dall'Ajax. La truppa bianconera si consola però con l'ennesimo scudetto in patria. La stagione 2018 2019 si chiude con l'addio di Allegri.
Pausa di campionato di novembre dedicata alle nazionali ed è il momento migliore per fare il punto sulla classifica di Serie A 2019 2020. Dopo i primi dodici turni di campionato la
La massima serie italiana tornerà dopo la sosta prevista per le nazionali ma è già tempo di focalizzare l'attenzione sulle probabili formazioni Serie A della tredicesima giornata. Riflettori puntati, ovviamente, sulle due
Mercoledi 6 novembre si è conclusa la quarta giornata della fase a gironi della Champions League. La Juventus ha strappato il pass per gli ottavi grazie al successo, allo scadere, sul campo della Lokomotiv Mosca (1-2). Primo punto dell'Atalanta
Primato confermato in classifica, qualificazione agli ottavi di Champions League con due giornate di anticipo e una Coppa Italia il cui debutto è ancora lontano fanno sperare tutti i tifosi bianconeri nella speranza di un possibile Triplete per la Juve. Anche
Il calendario della Serie A dopo la sosta per le Nazionali, riparte sabato 23 novembre con ben tre sfide di cartello. Alle 15:00 la Juventus farà visita all'Atalanta di Gasperini. Alle 18:00 il Napoli sarà ospitato dal Milan a San Siro. Alle 20:45 l'Inter, seconda in classifica,
10­-11­-2019 Risultato Juventus - Milan Italia - Serie A 1:0 V Marcatori: 1:0 (77.) P.Dybala 06­-11­-2019 Risultato Lokomotiv Mosca - Juventus TORNEI PER CLUB - Champions League 1:2 V Marcatori: 0:1 (3.) A.Ramsey, 1:1 (12.) A.Miranchuk, 1:2 (90.) D.Costa 02­-11­-2019 Risultato Torino - Juventus Italia - Serie A 0:1 V Marcatori: 0:1 (70.) M.de Ligt 30­-10­-2019 Risultato Juventus - Genoa Italia - Serie A 2:1 V Marcatori: 1:0 (36.) L.Bonucci, 1:1 (40.) C.Kouame, 2:1 (90.) Cristiano Ronaldo (pen) 26­-10­-2019 Risultato Lecce - Juventus Italia - Serie A 1:1 N
Sabato 23 Novembre 2019 - ore 15:00
MASSIMA VINCITA + 6%
Italia > Serie A 3.003.00 - quote matchpoint Serie A 3.603.60 - quote williamhill Serie A 2.352.35 - quote williamhill Serie A
Martedì 26 Novembre 2019 - ore 21:00
MASSIMA VINCITA + 8%
TORNEI PER CLUB > Champions League 2.172.17 - quote betclic Champions League 3.323.32 - quote betclic Champions League 3.953.95 - quote 888 Champions League
Domenica 1 Dicembre 2019 - ore 12:30
MASSIMA VINCITA + 22%
Italia > Serie A 1.461.46 - quote betclic Serie A 5.005.00 - quote bwin Serie A 8.508.50 - quote williamhill Serie A
Domenica 22 Dicembre 2019 - ore 17:45
Italia > Supercoppa 1.651.65 - quote betclic Supercoppa 3.823.82 - quote betclic Supercoppa 5.505.50 - quote betclic Supercoppa
 
Differenza di vincita tra
il miglior e il peggior bookmaker
Lascia il tuo commento
 
La tua Email
Username
Aggiungi un commento (max 1000 caratteri)
Avvertimi quando ci saranno nuovi commenti

Ho più di 18 anni, ho letto e accetto le condizioni generali. Leggi l'informativa sulla privacy

Schedina
Singola
Multipla
Sistema

La tua schedina è vuota!
per selezionare una scommessa scegli l'evento e clicca sulla quota,
oppure parti da una delle nostre schedine fortunate
inizia con
Usa Schedina Fortunata
scommetti con il coupon di superscommesse.it!   scommetti con superscommesse.it!

Complimenti!
hai aggiunto una nuova giocata!


Fondazione: 1897
Stadio: Allianz Stadium
Società: Juventus Football Club S.p.a.
Presidente: Andrea Agnelli
Direttore Sportivo: Fabio Paratici
Allenatore: Maurizio Sarri
Sede: Torino - TO
Colori Sociali: Bianco E Nero
Sito internet: www.juventus.com

Classifica Juventus

Posizione P.ti G V N P
1)  Juventus 32 12 10 2 0
2)  Inter 31 12 10 1 1
3)  Cagliari 24 12 7 3 2
4)  Lazio 24 12 7 3 2
5)  Roma 22 12 6 4 2
6)  Atalanta 22 12 6 4 2
7)  Napoli 19 12 5 4 3
8)  Parma 17 12 5 2 5
9)  Fiorentina 16 12 4 4 4
10)  Verona 15 12 4 3 5
11)  Torino 14 12 4 2 6
12)  Udinese 14 12 4 2 6
13)  Sassuolo 13 11 4 1 6
14)  Milan 13 12 4 1 7
15)  Bologna 12 12 3 3 6
16)  Lecce 10 12 2 4 6
17)  Sampdoria 9 12 2 3 7
18)  Genoa 9 12 2 3 7
19)  Spal 8 12 2 2 8
20)  Brescia 7 11 2 1 8
Punti Giocate Vinte Nulle Perse