doc
Schedina
sab 19 settembre dom 20 settembre lun 21 settembre oggi mer 23 settembre gio 24 settembre ven 25 settembre
  • Voto
  • ok
  • ok
  • ok
  • no
  • no
Voti ricevuti 6
italia

Italia Calcio

La Nazionale italiana è la selezione maggiore della FIGC e vanta nel suo palmares 4 mondiali (1934, 1938, 1982, 2006), 1 Europeo (1968), 1 oro olimpico (1936). Dopo la Germania è la seconda nazionale europea ad aver raggiunto più volte le semifinali nelle due grandi competizioni, ben 13 (8 semifinali Mondiali, 5 semifinali Europeo).
Notizie Statistiche Storia Calendario italia Bacheca
La Nazionale italiana è la selezione maggiore della FIGC e vanta nel suo palmares 4 mondiali (1934, 1938, 1982, 2006), 1 Europeo (1968), 1 oro olimpico (1936). Dopo la Germania è la seconda nazionale europea ad aver raggiunto più volte le semifinali nelle due grandi competizioni, ben 13 (8 semifinali Mondiali, 5 semifinali Europeo). Nel 2016, guidata da Antonio Conte, ha disputato Euro 2016, raggiungendo i quarti di finale agi Europei, venendo poi eliminata ai rigori dalla Germania. In precedenza gli Azzurri avevano vinto il gruppo E sopra Belgio, Irlanda e Svezia, eliminando a sorpresa la Spagna detentrice del titolo. Attualmente, la selezione guidata dal CT Giampiero Ventura è impegnata nelle qualificazioni ai Mondiali 2018 in Russia e dovrà vedersela contro Spagna, Albania, Israele, Macedonia e Liechtenstein pescate nel girone G insieme agli Azzurri.

I primi risultati dell'Italia
Il tris con Vittorio Pozzo dei Mondiali vinti nel 1934 in Italia, nel 1938 in Francia e nel 1936 alle Olimpiadi di Berlino fece la storia. La formazione Italia della finale del 1934 era la seguente: Combi tra i pali, Monzeglio e Allemandi i due liberi, Ferraris, Monti e Bertolini, il quartetto Guaita, Meazza, Ferrari e Orsi alle spalle di Schiavio. La formazione Italia della finale del mondiale del '38 che bissò la vittoria era la seguente: Olivieri tra i pali, Serantoni, Foni, Rava, Locatelli in difesa, Meazza, Andreolo, Ferrari alle spalle di Biavati, Colaussi e Piola.
Dopo questo tris, l’Italia subì un periodo di declino, anche nella classifica internazionale FIFA, senza la vittoria di alcun trofeo. La tragedia di Superga del 1949, che falcidiò il Grande Torino, ha contribuito a questo periodo buio, che perdurò per altri venti anni. Nel 1958, tra i peggiori risultati, addirittura non riuscì a qualificarsi a quell’edizione del campionato mondiale; nel ’62 uscì al primo turno e nell’edizione successiva furono eliminati dai semi-professionisti della Corea del Nord. L’ascesa dell’Italia iniziò nuovamente nel 1968 con la vittoria del campionato continentale.

L'Italia dagli anni 70 in poi

Due anni dopo, ai mondiali messicani del 1970, arrivarono fino alla finale, persa contro il Brasile di Pelè per 4-1; rimase nella storia la semifinale contro la Germania Ovest, ricordata come “la partita del secolo” (4-3 per l’Italia ai supplementari). La formazione Italia della finale del '70 era la seguente: Albertosi in porta, difesa composta da Burgnich, Cera, Rosato e Facchetti, centrocampo con Bertini, De Sisti e Mazzola con Domenighini a supporto di Boninsegna e Gigi Riva. Dopo l’inaspettato e disastroso mondiale del ’74, nel ’78 l’Italia si classificò quarta giocando un buon calcio. Ai mondiali di Spagna del '82 gli Azzurri dopo un inizio travagliato sconfissero in sequenza l’Argentina di Maradona, Il Brasile di Zico e la sorpresa di quell’edizione, la Polonia. In finale contro la temibile Germania Ovest, l’Italia si impose per 3-1. La formazione Italia di quella finale era la seguente: Zoff tra i pali, linea a 4 di difesa composta da Gentile, Scirea, Bergomi e Collovati, a centrocampo Cabrini, Oriali, Conti e Tardelli, Rossi e Graziani davanti che misero a segno una grande impresa guadagnano il terzo titolo mondiale. Dopo la delusione dell’edizione mondiale del 1986, con gli Azzurri eliminati dalla Francia agli ottavi, si nutrivano forti speranze per i mondiali d’Italia ’90: dopo una serie di gare vinte senza subire reti, il gol di Caniggia e i successivi errori dal dischetto di Donadoni e Serena in semifinale contro l’Argentina condannarono gli Azzurri alla finalina contro l’Inghilterra, vinta per 2-1 e che valse il terzo posto finale.
Italia 1990 Rosa: Zenga Walter, Baresi Franco, Bergomi Giuseppe, De Agostini Luigi, Ferrara Ciro, Ferri Riccardo, Maldini Paolo, Vierchowod Pietro, Ancelotti Carlo, Berti Nicola, De Napoli Fernando, Tacconi Stefano, Giannini Giuseppe, Marocchi Giancarlo, Baggio Roberto, Carnevale Andrea Alessandro, Donadoni Roberto, Mancini Roberto, Schillaci Salvatore, Serena Aldo, Vialli Gianluca, Pagliuca Gianluca.

Il Mondiale del '94 (Italia Brasile 1994 formazioni)
Al mondiale USA ’94 trascinata da un grandissimo Roberto Baggio l'Italia arriva nuovamente in finale,. ma perde ai rigori contro il Brasile di Romario per 3-2. Decisivi gli errori di Baresi, Massaro e Baggio. La formazione Italia a USA 94 era la seguente: Pagliuca, Mussi, Baresi, Maldini, Benarrivo, D. Baggio, Albertini, Berti, Donadoni, Roby Baggio e Massaro. Il Brasile, invece, proponeva Taffarel, Jorginho, Aldair,  Mauro Silva, Branco, Bebeto, Dunga, Zinho, Mazinho, Marcio Santos e Romario.

Dalle nuove delusioni alla vittoria del quarto Mondiale
Ai mondiali del ’98 sarà la Francia poi campione del Mondo ad eliminare l’Italia ai quarti, ancora una volta ai calci di rigore dopo la traversa di Di Biagio. Francia ancora bestia nera ad Euro 2000, dove un Italia in vantaggio si fa raggiungere in pieno recupero e soccombe poi al golden goal di Trezeguet. La formazione Italia della finale di Euro 2000 era la seguente: Toldo in porta stoico in semifinale e finale, difesa a 5 con Cannavaro, Nesta, Iuliano, Pessotto e Maldini, Albertini e Di Biagio in mezzo al campo con Fiore a supporto di Totti e Delvecchio. Stesso copione ai mondiali nippocoreani del 2002: raggiunta sull'1-1e golden gol della Corea del Sud che condanna l’Italia alla sconfitta. Nel 2006 arriva invece un nuovo titolo mondiale: guidati dal ct Marcello Lippi, l’Italia dopo aver passato il girone eliminatorio supera prima in semifinale la Germania al termine di una nuova sfida epica conclusa ai supplementari, poi in finale l'errore dal dischetto di Trezeguet vale la rivincita sulla Francia e il quarto titolo di campioni del Mondo. La formazione Italia della finale del 2006, che riporteremo a memoria ai posteri era la seguente: Buffon tra i pali, linea a 4 con Zambrotta a destra, capitan Cannavaro e Materazzi centrali, Grosso a sinistra, Camoranesi, Pirlo, Gattuso e Perrotta con Totti e Toni davanti.

Euro 2008 e il disastro in Sudafrica
Roberto Donadoni è il ct dell'Italia che si qualifica agli europei del 2008 in Austria e Svizzera dopo la vittoria di un girone difficile che la vedeva contrapposta a Francia, Scozia e Ucraina. La fase finale vede l'Italia qualificarsi come seconda in un altro gruppo di ferro, dietro l'Olanda e davanti a Romania e Francia. Ma ai quarti contro la Spagna il cammino degli Azzurri s'interrompe ai calci di rigore: fatale gli errori di De Rossi e Di Natale dagli 11 metri.
Il ritorno in panchina di Marcello Lippi fa ben sperare verso il mondiale sudafricano del 2010, ma dopo essersi qualificata con relativa facilità gli Azzurri deludono, venendo clamorosamente eliminati al primo turno classificandosi ultimi in un gruppo modesto composto da Slovacchia, Nuova Zelanda e Paraguay.
La panchina azzurra viene affidata a Cesare Prandelli, che porta l'Italia a qualificarsi ad Euro 2012 con due turni d'anticipo.

I risultati dell'Italia fino a Euro 2012
L'Italia ha vinto il suo girone di qualificazione concludendo davanti ad Estonia e Serbia, concludendo imbattuta. Nelle amichevoli successive però gli Azzurri hanno ottenuto due battute d'arresto, venendo superati in casa da Uruguay e Stati Uniti, entrambe le volte per 1-0. Il momento negativo è accentuato dal nuovo scandalo scommesse scoppiato in patria a pochi giorni dall'inizio della kermesse continentale, per un Italia inserita nell'ostico gruppo C composto da Spagna, Irlanda e Croazia. Arrivati brillantemente in finale (è ancora negli occhi di tutti i tifosi italiani la doppietta di Balotelli contro la Germania in semifinale), la nazionale azzurra si è dovuta arrendere in finale alla strapotenza spagnola, con tanto di poker di reti subito. La formazione Italia della finale di Euro 2012 era la seguente: Buffon in porta, Abate, Bonucci, Barzagli e Chiellini in difesa, centrocampo a 4 composto da Montolivo, Marchisio, Pirlo e De Rossi con la coppia Balotelli-Cassano in avanti.

Nuovo fiasco a Brasile 2014 e la nuova era Conte

L'Italia si presenta ai Mondiali del 2014 dopo aver dominato il proprio girone di qualificazione, davanti a Danimarca, Repubblica Ceca e Bulgaria. In Brasile però gli azzurri guidati da Cesare Prandelli deludono, venendo eliminati addirittura nella fase a gironi. Dopo l'illusorio successo all'esordio ai danni dell'Inghilterra, l'Italia è stata infatti battuta da Costa Rica e Uruguay, con tanto di polemiche che hanno portato alle dimissioni di Prandelli. La riscossa degli azzurri, passata anche attraverso la sostituzione di Abete con Tavecchio, è stata affidata ad Antonio Conte, reduce dai trionfi sulla panchina della Juve. Il nuovo allenatore della Nazionale non ha fallito i primi appuntamenti di qualificazione a Euro 2016, nonostante la mancanza di veri fenomeni in rosa. L'Italia ha vinto il girone di qualificazione totalizzando 24 punti, davanti a Croazia e Norvegia.

Gli Azzurri a Euro 2016
La nazionale italiana arriva a Francia 2016 con poche speranze di vittoria finale, a causa di una rosa dal tasso tecnico non elevato, anche per colpa di infortuni a centrocampo. L'Italia ha acquisito il pass vincendo il proprio girone di qualificazione con Croazia, Norvegia, Bulgaria, Azerbajan e Malta. L'Italia, dopo aver impressionato contro il Belgio, battuto 0-2 (Giaccherini Pellé), ha conquistato il primo posto del girone F battendo la Svezia nel finale di match (Eder). Ininfluente la sconfitta contro l'Irlanda per 1-0. Agli ottavi di finale a Saint Denis gli Azzurri hanno sorpreso la Spagna con un 2-0 (Chiellini, Pellè) che vale il passaggio ai quarti, dove se l’è vista con la Germania Campione del Mondo a Brasile 2014. Dopo aver retto per 120 minuti la selezione azzurra ha dovuto cedere ai caldi di rigore, andando comunque oltre le aspettative e facendo sognare milioni di Italiani.

Il cammino verso Russia 2018
La nazionale italiana è stata pescata nel gruppo G insieme a Spagna, Albania, Israele, Macedonia e Liechtenstein. Questo cammino sarà fondamentale per il neo CT Giampiero Ventura per non far rimpiangere l’ex selezionatore Antonio Conte. In ogni raggruppamento passano le prime, mentre le seconde sono chiamate allo spareggio. Nelle prime due partite l'Italia ha conquistato 4 punti, con una vittoria contro Israele per 1-3 e un pareggio a Torino contro la Spagna per 1-1. Nelle successive due giornate di qualificazione l'Italia conquista altre due vittorie: una in rimonta per 3-2 contro la Macedonia e una facile per 4-0 contro il Liechtenstein. Il calendario dell'Italia è disponibile su Superscommesse.

La classifica cannonieri della Nazionale italiana

1 Gigi Riva 35 gol
2 Giuseppe Meazza 33 gol
3 Silvio Piola 30 gol
4 Roberto Baggio 27 gol
   Alessandro Del Piero 27 gol
5 Adolfo Balonceri 25 gol
   Filippo Inzaghi 25 gol
   Alessandro Altobelli 25 gol
6 Christian Vieri 23 gol
   Francesco Graziani 23 gol
7 Alessandro Mazzola 22 gol
8 Paolo Rossi 20 gol
9 Roberto Bettega 19 gol
10 Alberto Gilardino 17 gol
Una grandissima Italia espugna la Johan Cruijff Arena e batte 0-1 l'Olanda, portandosi al comando nel proprio raggruppamento di Nations League. Una vittoria che dà morale, soprattutto per il bel gioco espresso dagli Azzurri in casa della
La lista dei convocati dell'Italia in vista della prossima sfida contro l'Olanda, in programma lunedì 7 settembre, perde Luca Pellegrini. Il terzino della Juventus ha lasciato il ritiro per aggregarsi all'Italia Under 21. Nei
L'estate sportiva 2020 sarà certamente ricordata come quella del rinvio dei grandi eventi fissati in programma a inizio stagione. Rinviate le Olimpiadi e rinviati anche i campionati europei di calcio che si svolgeranno il prossimo anno sempre fra giugno e luglio.
L'appuntamento con gli Europei di calcio è stato spostato di un anno in risposta all'impossibilità organizzativa causata dalla pandemia coronavirus. Nonostante l'evento sia ancora lontano più di un anno buona parte dei bookmaker propone alcune quote
Da qualche giorno è arrivata l'ufficialità. Le partite degli Europei saranno spostate al 2021 a causa dell'emergenza Coronavirus che sta stravolgendo il mondo. L'ultima competizione
07­-09­-2020 Risultato Olanda - Italia TORNEI PER NAZIONI - UEFA Nations League 0:1 V Marcatori: 0:1 (45.) N.Barella 04­-09­-2020 Risultato Italia - Bosnia Herzegovina TORNEI PER NAZIONI - UEFA Nations League 1:1 N Marcatori: 0:1 (57.) E.Dzeko, 1:1 (67.) S.Sensi
Domenica 11 Ottobre 2020 - ore 20:45
MASSIMA VINCITA + 7%
Polonia - Italia TORNEI PER NAZIONI > UEFA Nations League 3.403.40 - quote snai UEFA Nations League 3.403.40 - quote betclic UEFA Nations League 2.202.20 - quote bet365 UEFA Nations League
Venerdì 11 Giugno 2021 - ore 21:00
MASSIMA VINCITA + 43%
Turchia - Italia TORNEI PER NAZIONI > Euro 2021 8.908.90 - quote betclic Euro 2021 4.754.75 - quote unibet Euro 2021 1.541.54 - quote 888 Euro 2021
Mercoledì 16 Giugno 2021 - ore 21:00
Italia - Svizzera TORNEI PER NAZIONI > Euro 2021 1.871.87 - quote betclic Euro 2021 3.523.52 - quote betclic Euro 2021 4.324.32 - quote betclic Euro 2021
Domenica 20 Giugno 2021 - ore 18:00
Italia - Galles TORNEI PER NAZIONI > Euro 2021 1.481.48 - quote betclic Euro 2021 4.154.15 - quote betclic Euro 2021 7.507.50 - quote betclic Euro 2021
 
Differenza di vincita tra
il miglior e il peggior bookmaker
Lascia il tuo commento
 
La tua Email
Username
Aggiungi un commento (max 1000 caratteri)
Avvertimi quando ci saranno nuovi commenti

Ho più di 18 anni, ho letto e accetto le condizioni generali. Leggi l'informativa sulla privacy

scommetti con il coupon di superscommesse.it!   scommetti con superscommesse.it!

Complimenti!
hai aggiunto una nuova giocata!