Schedina

“Il pallone racconta”: ripercorrere insieme il passato della Juventus

Lunedì 25 Gennaio 2021, pubblicata da Daniele Conti
Immagine “Il pallone racconta”: ripercorrere insieme il passato della Juventus | Notizie/ilpalloneracconta_2386x600.png - 11709

Stefano Bedeschi è l’ospite di oggi a Dietro le Quinte. Direttore responsabile di “Il pallone racconta”, un blog in cui i tifosi possono scoprire e rivivere le glorie del passato bianconero. Giocatori storici, partite, allenatori, tutto ciò che ha reso la Juventus la squadra che è oggi. Il pallone racconta, ma oggi a raccontarsi è Stefano, a cui ora lasciamo la parola.

 

Buongiorno e grazie per aver accettato l'intervista. Come e quando nasce la realtà di "Il pallone racconta”?

La mia storia comincia nel 2004. Sono entrato nel forum “J1897” per gioco e per curiosità, diventando moderatore dopo poco tempo. Poi, dopo un paio di anni, con amici abbiamo creato “Vecchiasignora”. Su questi due grandi forum bianconeri pubblicavo le mie biografie e, considerato il grande successo che riscuotevo, ho pensato di aprire un mio blog. Oggi, dopo quasi 14 anni, ho superato i due milioni di visite, un risultato inaspettato. Dal blog è nata anche l’idea di scrivere il mio primo libro, che si chiama appunto “Il pallone racconta”.  E da allora ho continuato a scrivere libri, fino al più recente dedicato a Helmut Haller.

 

Ci presenti il suo team. Da chi è composta la redazione?

Non c’è nessuna redazione, faccio tutto da solo.

 

Come nasce la sua passione per il calcio e la Juventus?

Beh, come tutti i bambini degli anni ’60, il pallone è stato il mio primo giocattolo. E non l’ho più abbandonato, tanto è vero che ho giocato fino a quasi 50 anni! A Reggio Emilia e nell’Emilia-Romagna in generale ci sono tantissimi juventini e, quindi, sono in buonissima compagnia. Ed io lo sono diventato grazie a mio papà, che è ancora più tifoso di me! Mi ha trasmesso lui l’amore e la passione per la Juve. Crescendo, la mia juventinità è aumentata in maniera esponenziale. Senza dimenticare, però, la squadra della mia città di cui resto sempre un grande tifoso.

 

Nel suo blog ripercorre il passato della Juventus: gli allenatori, i momenti di gloria, le partite e i giocatori che hanno fatto la storia della squadra. Ci parli del suo blog, qual è la sezione preferita dai lettori?

Nel mio blog si possono trovare le biografie di quasi tutti i personaggi che hanno avuto l'onore di costruire la storia bianconera. Sono più di 600! Poi i racconti dei grandi successi e le partite (importanti o meno) della Juventus e anche le biografie di grandi campioni di ogni epoca. E tante, tante storie di calcio. Tutto questo, puntando più sull'aspetto umano delle varie vicende che su quello sportivo. Caratteristiche che ho sempre mantenuto in tutti i miei scritti. In più si possono trovare due sezioni di libri: una dedicata a quelli da me pubblicati, l'altra dedicata alle pubblicazioni di amici. Credo che la sezione preferita dai miei lettori sia quella dedicata ai calciatori e non potrebbe essere altrimenti.

 

Secondo lei, rispetto al passato, come è cambiato il calcio di oggi?

È una domanda troppo complicata, ci vorrebbero settimane per rispondere! Direi che lo spartiacque sia avvenuto negli anni ‘80, quando il “dio denaro” ha cominciato a farla da padrone. Prima bastava una stretta di mano per siglare un contratto, da quel momento diventava obbligatorio passare dai vari procuratori. E oggi i calciatori vanno dove guadagnano di più, tanto è vero che sono sparite le “bandiere”. Dal punto di vista del calcio giocato, direi che è un diventato troppo fisico. Tatticismo esasperato e poca tecnica. Il filo del fuorigioco perfetto e il cross in tribuna. E le partite sono spesso noiose.

 

La Juventus si trova ai quarti di finale di Coppa Italia 2021. Secondo lei, quali saranno le protagoniste della finale di Coppa Italia?

Difficile dirlo, perché la Coppa Italia è spesso imprevedibile. Nelle partite secche può succedere di tutto – vedasi le eliminazioni di Roma e Sassuolo – perché l’assenza del pubblico è determinante e annulla completamente il fattore campo. Volendo fare una previsione, direi un “classico” Juve-Milan.

 

 

Concluderei con un pronostico, chi è la squadra favorita per la vittoria dello Scudetto 2021?

Penso che lo scudetto lo vincerà il Milan. È una squadra ben organizzata e quadrata e con un “fenomeno” come Ibrahimović che continua a stupire anno dopo anno. E poi ha un allenatore serio e preparato.

tags:  

Eventi più giocati

07h 46m VVV Venlo - Sparta R.
3.87(1) - 3.70(X) - 1.95(2)
10h 01m Juventus - Porto
1.48(1) - 4.78(X) - 7.50(2)
10h 01m Borussia D. - Siviglia
2.29(1) - 3.77(X) - 3.20(2)
11h 46m Sporting B. - Vitoria G.
1.62(1) - 4.00(X) - 5.80(2)
01g 07h 31m Bielefeld - Werder B.
3.35(1) - 3.30(X) - 2.30(2)
01g 08h 01m Manchester C. - Southampton
1.22(1) - 7.50(X) - 15.00(2)
02g 07h 56m Manchester U. - Milan
1.70(1) - 3.90(X) - 5.75(2)
02g 10h 01m Roma - Shakhtar D.
1.61(1) - 4.25(X) - 5.75(2)
 
BONUS SCOMMESSE Confronta i migliori bonus di benvenuto
Snai
Snai
Bonus Benvenuto Fino a 325€
Bonus Benvenuto Fino a 325€
5€ di Free Bet + 320€
Eurobet
Eurobet
Bonus Benvenuto Fino a 215€
Bonus Benvenuto Fino a 215€
Subito 15€ e poi 200€
Unibet
Unibet
Bonus Benvenuto 25 Free Spin + 25€
Bonus Benvenuto 25 Free Spin + 25€
Bonus Benvenuto

il gioco è vietato ai minori di anni 18 - può causare dipendenza