Schedina
Cerca Notizie

Dagli aspetti tattici a quelli mentali: "Il Misterone" è il blog per la Formazione dei Mister

Giovedì 16 Luglio 2020, pubblicata da Daniele Conti
Immagine Dagli aspetti tattici a quelli mentali:

Per la rubrica "Dietro le Quinte", abbiamo intervistato Paolo Porta, ideatore insieme a Gino Cervi di "Il Misterone". Il sito è online dal 2017 e nasce dall'idea di due persone innamorate dello sport e del calcio e che, in particolar modo, hanno voglia di riflettere insieme su questo fantastico mondo. Ogni appassionato può dunque trovarsi in questo luogo virtuale per ragionare, scrivere e scambiare idee liberamente sul calcio.

Lasciamo ora la parola a Paolo.

 

Buongiorno. Come e con quale scopo nasce Il MisterONE? 

Buongiorno, il sito de il MisterOne nasce da un’idea di Gino Cervi e Paolo Porta per coprire le esigenze di formazione dei mister specialmente del settore giovanile. Un luogo virtuale dove poter scrivere e scambiare idee sul calcio in tutta libertà e senza preclusioni di sorta. 

 

Mi parli del team. Chi lavora insieme a Lei?

Il team del Misterone è cresciuto nel tempo per rispondere alle varie necessità ed esigenze che le varie squadre ci ponevano nella formazione che svolgiamo presso le loro sedi.

Dalla formazione iniziale troviamo Gino Cervi (Uefa A) che cura specialmente la parte dei portieri, Paolo Porta (Uefa B calcio a 5) che cura più la parte tecnica delle squadre e dei giocatori di movimento. Dopo poco tempo si sono aggiunti Andrea Faccini (Uefa C in corso) che cura soprattutto l’aspetto pedagogico e della socializzazione dei ragazzi nell’ambito squadra, Sebastiano Poma (preparatore atletico) che cura la parte atletica, Michele Guerra (dirigente) che cura soprattutto la parte del calcio femminile e per ultima Erika Giambarresi psicologa dello sport che ci sta aiutando a sostenere con le squadre soprattutto il rientro dopo il lockdown.

A questi si aggiungono vari collaboratori occasionali (Serafino Muraca, Remo Gandolfi, Federico Mazzieri, Enrico Schiaretti, Alessandro Apicella) che rendono i contenuti de Il Misterone sempre più ricchi e importanti per i mister che ci seguono.

 

Che tipo di informazioni possiamo trovare sul sito? 

Il sito è rivolto soprattutto ai mister (e agli appassionati) che ruotano nel calcio giovanile e le informazioni riguardano soprattutto esercitazioni sul gioco del calcio (sia calcio a 11 che calcio a 5) ma anche aspetti tecnici, tattici, mentali. modalità di gestione, curiosità e aneddoti vari...in pratica si può trovare un po' di tutto a 360° legato a questo stupendo mondo del calcio giovanile.

 

Avete una sezione dedicata esclusivamente ai portieri. Come mai questa scelta? 

Come dicevamo prima Gino Cervi è la persona del nostro team che segue questa sezione. Gino ha fatto per più di 25 anni il portiere ed è un ruolo che lo ha sempre emozionato. Dopo aver smesso con il calcio giocato ha intrapreso la formazione tramite i corsi FIGC fino ad arrivare ad avere l’Abilitazione come Allenatore dei Portieri di Prima squadra per poter allenare fino alla serie A. 

Tutto questo lo ha portato a voler integrare il sito con una rubrica specifica perché il ruolo del portiere si è modificato molto negli ultimi anni e molti allenatori di squadra fanno ancora fatica a concepirlo come un giocatore da allenare insieme alla squadra. Spesso demandano tutto all’allenatore dei portieri e basta. Considerano il portiere come una entità a se stante.La rubrica è nata quindi per approfondire tutti gli aspetti del portiere e per confrontarci con i molti allenatori che ci seguono sperando di dare sempre più importanza e riconoscimento a questo stupendo ruolo.

 

A causa del lockdown sono stati molti i giocatori di Serie A che hanno subito un infortunio. Quanto crede che questo fattore stia influenzando le squadre? E quale squadra secondo lei ne sta maggiormente subendo le conseguenze?

Non ci aspettavamo che il lockdown facesse così tanti danni. Nonostante il professionismo abbia portato tutti i giocatori a preservarsi ed allenarsi anche durante la pausa, la situazione di incertezza, le temperature e l’intensità delle partite si fanno sentire. 

Le squadre più penalizzate sono quelle che hanno la rosa più corta o che non erano molto abituate al turnover. Squadre che prima del lockdown stavano lottando per lo scudetto in questo periodo fanno fatica a reggere il ritmo. Sicuramente alla lunga il fattore infortuni sarà determinante sia per le prime posizioni che per la lotta retrocessione. Chi ne avrà meno sarà sicuramente avvantaggiato. 

 

Cosa ne pensa dei nuovi criteri stabiliti dal Consiglio Federale?

I criteri per il proseguo della stagione stabiliti dal Consiglio Federale hanno scopo di far proseguire e portare a conclusione regolarmente la stagione calcistica.

Penso che tutti desideriamo che non ci siano altri stop ma se questo dovesse capitare la scelta dei playoff e playout o dell’algoritmo per cristallizzare la classifica se si fosse impossibilitati a concludere la stagione ci fa pensare che abbiano contemplato tutte le possibilità riguardanti la Serie A. Peccato però per lo stop per il calcio femminile e per le giovanili ma probabilmente non si poteva fare altrimenti.

 

E’ in corso una grossa polemica sul fatto che si possa tornare a frequentare luoghi che presuppongono affollamento, come le discoteche. Perché, secondo lei, non è ancora arrivato il via libera agli stadi?

Uno stadio può contenere in media 30 - 40 volte quanto può contenere una discoteca. E’ chiaro che uscendo da un periodo faticoso e non ancora completamente superato in cui i contagi e la probabilità di contrarli è ancora alta non si possa ancora dare il via libera agli stadi che non sono ritenuti servizio essenziale per le persone. Ogni cosa  a suo tempo. Vediamo se in Settembre oltre alla Serie A ripartiranno tutti gli sport di contatto sia per il calcio femminile che per il calcio giovanile senza troppi problemi così si potranno vedere anche gli stadi "minori" ripopolati con il pubblico che partecipi attivamente alle partite.

 

Concludiamo con un pronostico sul campionato di Serie A. Quale crede sarà la squadra favorita alla vittoria dello scudetto? 

Ovviamente la Juventus è da sempre la squadra favorita alla vittoria e probabilmente sarà la squadra che  arriverà alla fine conquistando il titolo. E’ bello pensare però che Atalanta, Lazio o Inter possano ancora rendere viva questa lotta per vedere partite avvincenti fino alla fine del campionato.

tags:  

Notizie pubblicate di recente

 

Eventi più giocati

16h 02m Italia - Galles
1.56(1) - 4.00(X) - 8.50(2)
16h 02m Svizzera - Turchia
1.70(1) - 4.00(X) - 5.00(2)
16h 02m Rosenborg - Sarpsborg
1.49(1) - 4.57(X) - 6.50(2)
18h 02m Valerenga - Bodo G.
3.02(1) - 3.55(X) - 2.30(2)
21h 02m Venezuela - Ecuador
5.80(1) - 3.63(X) - 1.75(2)
01g 02m Colombia - Peru
1.67(1) - 3.60(X) - 6.50(2)
01g 16h 02m Macedonia - Olanda
12.00(1) - 5.45(X) - 1.32(2)
01g 19h 02m Finlandia - Belgio
11.00(1) - 5.25(X) - 1.33(2)
 
close
BONUS SCOMMESSE Confronta i migliori bonus di benvenuto
Goldbet
Goldbet
Bonus Benvenuto Fino a 175€
Bonus Benvenuto Fino a 175€
100% primo deposito + 20 € + 5€ per 21 settimane
Sisal
Sisal
Bonus Benvenuto Fino a 400€
Bonus Benvenuto Fino a 400€
25€ sulla prima giocata
Eurobet
Eurobet
Bonus Benvenuto Fino a 215€
Bonus Benvenuto Fino a 215€
15€ subito

il gioco è vietato ai minori di anni 18 - può causare dipendenza

close
VEDI MULTIPLA