doc
Schedina

Da Castellammare ai dintorni: "StabiaChannel" è la testata che informa in modo libero ed equilibrato

Venerdì 24 Luglio 2020, pubblicata da geilezeit
Immagine Da Castellammare ai dintorni:

Per la rubrica "Dietro le Quinte, abbiamo avuto il piacere di intervistare Gioacchino Roberto Di Maio, direttore responsabile di "StabiaChannel.it".

Il giornale online accompagna ormai i suoi utenti da più di dieci anni, precisamente dal 2006, grazie all'idea di Roberto D’Auria. Rappresentano la prima WebTv Stabiese e da quattordici anni raccontano tutto il territorio, per parlarvi non solo della città di Castellammare, ma anche dei comuni limitrofi.

Lasciamo ora la parola al direttore.

 

Buongiorno e grazie per aver accettato l’intervista. Come e quando nasce “StabiaChannel.it”?

Buongiorno, grazie a voi per lo spazio dedicatoci. StabiaChannel.it è una affermata testata giornalistica a carattere locale. Il portale web è nato nel febbraio 2006 con il semplice fine di riportare articoli e video inerenti la Juve Stabia, squadra locale della città di Castellammare di Stabia. La passione per il mondo dell’informazione da parte di alcuni giovani giornalisti ha portato al passaggio da blog monotematico creato per passione ad autentica testata giornalistica a 360°, con annessa registrazione presso il Tribunale di Arezzo avvenuta nel maggio 2009. Un’informazione puntuale, precisa, al di sopra delle parti, libera e, soprattutto, a disposizione del cittadino. Le oltre 100 milioni di pagine visitate incarnano un motivo di orgoglio per chi come noi ha rappresentato la prima forma di libera informazione sul web a Castellammare di Stabia e una delle primissime in Campania. Il nostro obiettivo, dal 2006 ad oggi, resta sempre lo stesso: fornire un’informazione super partes al servizio del cittadino.

 

Che tipo di informazioni possono trovare gli utenti appassionati di sport sul sito?

Come accennato in precedenza, StabiaChannel.it è nato come blog dedicato alla Juve Stabia, motivo per cui la sezione riservata alle “vespe” rappresenta uno dei fiori all’occhiello della nostra testata. Qui è possibile trovare news sempre aggiornate e contenuti video sulla squadra e sul campionato di serie B, categoria in cui attualmente milita. Sono presenti anche una sezione dedicata al Calcio Napoli e una rivolta alle realtà sportive campane impegnate nelle altre discipline.

 

Quali sono le sezioni legate allo sport maggiormente seguite?

I nostri utenti prediligono soprattutto la sezione legata alla Juve Stabia, squadra cittadina che seguiamo con numerosi articoli e video. Le “vespe” sono attualmente impegnate nella lotta per la salvezza in serie B, categoria che rappresenta un patrimonio da tutelare per una città che sino al 2011 l’aveva assaporata in una sola circostanza durante l’annata agonistica 1951/52. Particolarmente apprezzati sono i servizi dedicati alle interviste ai protagonisti in campo e ai tifosi, soprattutto, in tempi ordinari, in concomitanza con le partite più sentite.

 

Il calcio, come tutti gli sport, sta vivendo un momento mai visto prima. Quali crede siano le sfide più difficili da affrontare per le squadre, soprattutto visto l’elevato numero di infortunati e gli alti ritmi di gioco? Quali secondo lei le strategie migliori da adottare?

I tanti infortuni erano stati messi in preventivo dagli addetti ai lavori, non è impresa semplice scendere in campo in pieno luglio con temperature elevate e un calendario che sta costringendo i club di serie A a giocare al ritmo di circa un match ogni 3 giorni. I preparatori atletici hanno fatto il possibile per preservare la condizione atletica dei calciatori durante il lockdown e lavorare su un richiamo di preparazione quando è stato possibile riprendere gli allenamenti prima individuali e poi collettivi, tuttavia le difficoltà si sono confermate abnormi soprattutto per quelle rose dalle cosiddette “panchine corte”. La sfida maggiore, soprattutto per le formazioni ancora in lotta per la conquista dei propri obiettivi stagionali, sarà far ruotare i calciatori lavorando sulla condizione psicofisica del gruppo dato che, senza il supporto dei tifosi sugli spalti, si sta registrando un maggior numero di errori dei singoli soprattutto in fase di non possesso. Gli allenatori dovranno essere, ora più che mai, grandi motivatori oltre che strateghi sopraffini.

 

Da poco a Roma ha avuto luogo la conferenza stampa dei presidenti Cattaneo (FIPAV), Petrucci (FIP) e Loria (FIGH), che vede ancora incerta la ripresa della stagione di basket, handball e pallavolo 2020-21. Come mai, a suo avviso, questi sport stanno avendo maggiori difficoltà a ripartire al contrario del calcio? Quando crede si riuscirà a far tornare i giocatori in campo?

Il discorso è molto complesso, basti pensare che gli interessi economici che ruotano intorno al calcio hanno spinto le società ad intavolare un confronto costante con il Comitato tecnico scientifico sino a quando non si è raggiunta l’intesa per un protocollo rigido che si sono impegnate a rispettare in ogni sua parte. “La deroga decisa relativamente alle squadre di calcio di Serie A – si legge in una apposita nota del Cts –, è stata accettata in presenza di un interlocutore formale, la società sportiva, che ha assunto piena responsabilità per quanto concerne l’esecuzione e il controllo di uno stringente protocollo di diagnosi e monitoraggio continui. In considerazione della mancanza di simili protocolli a favore di singoli individui che si dedicano a tali attività a livello amatoriale o di società sportive dilettantistiche, non si ritiene al momento di poter assumere decisioni al riguardo che siano difformi rispetto alle raccomandazioni sul distanziamento fisico”. Ad oggi le difficoltà per sport come basket, handball e pallavolo sono tante, soprattutto per le minori risorse a disposizione delle società che, da sole, non riescono ad accollarsi i costi dei protocolli, tant’è che le 3 federazioni hanno richiesto al Governo nuovi fondi. Se a ciò si aggiunge che alcuni club cestistici hanno di recente dichiarato di non voler partire a porte chiuse chiedendo l’applicazione per i palazzetti di misure simili a quelle di cinema e teatri, la situazione si fa sempre più intricata. La speranza è chiaramente che si riesca a trovare un’intesa per la ripartenza a settembre (il basket aveva tempo addietro indicato nel 27 la data per l’inizio della stagione) per tutte le 3 discipline, ora la palla passerà al Governo e al Cts che dovranno indicare loro delle linee guida chiare anche sull’utilizzo delle palestre scolastiche, casa di numerose squadre e oggi ancora al centro di valutazioni in itinere. Con le Olimpiadi di Tokyo 2021 all’orizzonte, non potremo concederci il lusso di prorogare ulteriormente la ripresa delle attività.

 

Anche la Serie B 2019-2020 avrà un'appendice post-campionato. Sono infatti previste, oltre a promozioni e retrocessioni dirette, anche quelle che scaturiranno dalla lotteria di playoff e playout.  Crede che la Juve Stabia riuscirà a salvarsi e a lottare per evitare la retrocessione?

Il lockdown ha letteralmente stravolto i valori del campionato di serie B, basti pensare al netto cambio di marcia di club a marzo in piena crisi come il Cosenza e l’Ascoli che oggi sono ai primissimi posti per rendimento nei 7 turni disputati a partire da giugno. A conti fatti, è proprio la zona salvezza quella maggiormente influenzata dalla ripresa, con i silani e il Trapani che hanno cercato di risalire la china e il Venezia che si è tirato fuori dalla zona playout. Davanti ha pagato dazio soprattutto il Frosinone, nettamente staccato dal Crotone nella lotta per il secondo posto. La Juve Stabia è senza dubbio la squadra che ha sofferto di più una sospensione giunta nel suo momento migliore. Le 4 sconfitte consecutive giunte contro Pescara, Livorno, Benevento e Salernitana hanno complicato un percorso che a marzo sembrava poter essere meno irto di ostacoli. La salvezza diretta è ancora possibile alla luce di un calendario che nelle ultime due giornate, dopo la trasferta di Venezia, offrirà i duelli all’ultimo sangue con Cremonese e Cosenza. La vittoria interna in rimonta contro il ChievoVerona, con ribaltone dallo 0-2 al 3-2, ha ridato fiducia all’ambiente che ora è tornato a sperare in un finale con il botto. D’altra parte all’andata gli ultimi 4 turni hanno prodotto 10 punti e attualmente 3 sono già in cassaforte. Sarà fondamentale fare più punti possibili per evitare di arrivare all’ultima giornata, in programma al San Vito-Marulla, con ancora il Cosenza alle calcagna. E qualora dovessero arrivare i playout di Serie B, occorrerà tenere alto il morale per giocarsela sino all’ultimo minuto. Una cosa è certa, la Juve Stabia sarà artefice del proprio destino.

 

Siamo ormai pronti al grande appuntamento con le fasi finali della Champions, dove vedremo le italiane Juventus e Napoli. Crede che le due squadre riusciranno a superare gli ottavi di finale?

Entrambe le formazioni saranno attese da sfide molto particolari. La Juventus, a dispetto della sconfitta dell’andata, partirà dal vantaggio di trovare un Olympique Lyonnais a corto di condizione essendo la Ligue 1 stata ufficialmente sospesa lo scorso 20 aprile. Se a ciò si aggiunge la differenza dei valori delle rose, i bianconeri partono sicuramente favoriti. Simile è per certi versi il destino del Napoli, costretto a pareggiare realizzando almeno 2 gol o a vincere contro il Barcelona per poter passare il turno. La Liga è terminata lo scorso 19 luglio, pertanto i blaugrana, se da un lato potranno riposare, dall’altro arriveranno meno lucidi sul piano psicofisico. Mister Gattuso in queste settimane, al pari di Sarri, dovrà essere abile nel far ruotare i propri calciatori rischiando il meno possibile, essendo già certo della partecipazione alla prossima Europa League in virtù della vittoria della Coppa Italia. Sono convinto che la Juventus supererà gli ottavi, mentre il Napoli potrà giocarsela sino alla fine cercando di compensare con grinta, determinazione e condizione le maggiori qualità del Barcelona. Chissà che non ci siano tre italiane ai quarti in questo folle agosto di coppe e di campioni. 

tags:  

Eventi più giocati

03h 06m Apollon L. - Lech P.
2.62(1) - 3.20(X) - 2.90(2)
05h 51m Chelsea - Barnsley
1.13(1) - 9.00(X) - 26.00(2)
05h 51m Leicester C. - Arsenal
2.87(1) - 3.40(X) - 2.50(2)
05h 51m Fleetwood T. - Everton
12.00(1) - 6.00(X) - 1.29(2)
06h 06m Gent - Dynamo K.
2.60(1) - 3.30(X) - 2.85(2)
06h 06m Olympiakos - Omonia N.
1.47(1) - 4.50(X) - 8.25(2)
01g 05h 36m Milan - Bodo G.
1.29(1) - 6.50(X) - 9.00(2)
01g 06h 06m Bayern M. - Siviglia
1.34(1) - 5.85(X) - 8.50(2)