doc
Schedina
mar 22 settembre mer 23 settembre gio 24 settembre oggi sab 26 settembre dom 27 settembre lun 28 settembre
  • Voto
  • ok
  • no
  • no
  • no
  • no
Voti ricevuti 1
cile

Cile Calcio

La nazionale cilena, detta “la Roja”, esordì in campo internazionale nel 1919 contro l’Argentina. Giocò il suo primo mondiale nel 1930, non riuscendo però a superare la prima fase della classifica che gli avrebbe garantito l’accesso alla semifinale. Nel 1962 i mondiali si svolsero proprio in Cile, nonostante il terremoto che due anni prima aveva colpito il paese.
Notizie Statistiche Storia Calendario cile Bacheca
La nazionale cilena, detta “la Roja”, esordì in campo internazionale nel 1919 contro l’Argentina. Giocò il suo primo mondiale nel 1930, non riuscendo però a superare la prima fase della classifica che gli avrebbe garantito l’accesso alla semifinale. Nel 1962 i mondiali si svolsero proprio in Cile, nonostante il terremoto che due anni prima aveva colpito il paese.

Primi Mondiali per il Cile
Inserita in un girone di ferro “europeo” con Italia, Germania Ovest e Svizzera. Nonostante la difficoltà del girone, e forse aiutato da arbitraggi “morbidi” nei suoi confronti, il Cile esordì, con buoni risultati, con la Svizzera vincendo per 3-1. Nella seconda partita la Roja incontrò l’Italia, in una partita che aveva il sapore di spareggio, avendo l’Italia pareggiato la prima partita contro la Germania Ovest; la partita si caricò di nervosismo anche a causa della stampa italiana, che aveva denunciato le condizioni di vita in Cile nei giorni precedenti. La partita iniziò con un espulso: al settimo minuto Ferrini, infuriato, fu portato via addirittura dalla polizia cilena. La partita si infuocò con un altro espulso italiano, mentre i cileni, nonostante i loro duri interventi, non vennero praticamente mai sanzionati. Il Cile, con due giocatori in più in campo, vinse agevolmente l’incontro per 2-0.
In quell’edizione il Cile arrivò alle semifinali, dopo aver sorprendentemente sconfitto l’URSS, dove fu eliminato dal Brasile di Garrincha, poi vincendo la finale per il terzo posto contro la Jugoslavia. Al mondiale del ’74 il Cile si qualificò perché l’URSS si rifiutò di giocare all’Estadio Nacional di Santiago del Cile, poiché era utilizzato come campo di concentramento dal dittatore Augusto Pinochet. La FIFA non accolse le proteste sovietiche e permise al Cile la partecipazione ai mondiali, venendo però eliminato al primo turno, con due sconfitte e un pareggio. Nell’82, in Spagna, la nazionale cilena subì tre sconfitte nel girone eliminatorio, in quella che fu la peggior edizione disputata da la Roja (perse con Austria, Germania Ovest e Algeria).

La Roja negli anni '90
Da ricordare lo “scandalo Rojas”: durante lo spareggio con il Brasile per accedere alla fase finale dei mondiali del ’90, il portiere cileno Rojas aspettò il lancio di un bengala in campo per incidere il suo sopraciglio con un bisturi e fingersi ferito. La FIFA, accortasi del fatto, squalificò il portiere a vita e punì il Cile impedendo la ripetizione dello spareggio e negandogli la partecipazione alle qualificazioni per USA 94. Ai mondiali del ’98, il Cile, grazie ad un fortissimo settore offensivo guidato da Salas e Zamorano, arrivò agli ottavi, venendo però eliminato per 2-0 dal Brasile. Ha mancato invece le qualificazioni per i campionati mondiali del 2002 e del 2006, qualificandosi invece per l’edizione sudafricana del 2010.

Dal Mondiale 2014 alla Coppa America
In occasione dei mondiali 2014 Sampaoli potrà proclamare un proprio stile sulla base delle qualità dei singoli: l'ex Udinese Alexis Sanchez è più di una garanzia, mentre Eduardo Vargas e Arturo Vidal sono da non sottovalutare.
Convincente anche Esteban Paredes con il centrocampo che è forse il reparto più forte dei sudamericani, con il leader il guerriero Vidal del Bayern e la gente di Santiago è dungue fiduciosa a dispetto del cammino impervio che attende la selezione che, infatti, dopo aver raggiunto gli ottavi da secondi in classifica nel girone, affrontano subito i padroni di casa del Brasile: i 120 minuti terminano sul punteggio di 1-1 con i gol di Luiz e Sanchez, ma ai calci di rigori prevalgono i brasiliani. Questa sconfitta, però, è solo l'inizio della storia. Nella Coppa America dell'anno seguente, infatti, la Roja gioca la Coppa in casa e sfrutta tutto il suo potenziale grazie alla maestria di Jorge Sampaoli: dopo aver eliminato Uruguay e Perù nella fase a eliminazione diretta, la Roja accede alla finale contro l'Argentina vice campione del mondo e il risultato resta bloccato sullo 0-0 fino ai calci di rigori dove sarà decisivo quello della stella Alexis Sanchez che regala la prima vittoria della coppa sudamericana alla nazionale cilena che sancisce anche la qualificazione della Roja alla Confederations Cup.

Coppa America del Centenario e qualificazioni Mondiali
Nell'edizione successiva della Coppa America, il Cile deve difendere la propria vittoria: nel girone con Argentina, Bolivia e Panamà la Roja si classifica seconda con la sconfitta contro l'Albiceleste e due vittorie. Ai quarti si sbarazza facilmente del Messico per 7-0 con il poker di Vargas e in semifinale vince per 2-0 contro la Colombia in quella partita che passerà alla storia per le 2 ore e mezza di intervallo a causa della tempesta di pioggia e fulmini che colpì Chicago e ritardò la ripresa del gioco. In finale, di nuovo, contro l'Argentina, servono i calci di rigore ancora una volta e grazie agli errori di Biglia e Messi, la nazionale cilena vince per la seconda volta consecutiva la Coppa America.
Per quanto riguarda le qualificazioni ai prossimi Mondiali che si giocheranno in Russia, invece, la Roja occupa momentaneamente il quarto posto in classifica a pochi punti di distanza, però, dal sesto posto che vale l'esclusione, dunque, ci saranno ancora molte partite difficili da giocare dopo che la nazionale cilena tornerà dall'aver disputato la Confederations Cup grazie alle vittorie in Coppa America.

L'ultimo atto della Coppa America 2019 si terrà il prossimo 7 luglio in uno dei templi del calcio mondiale, lo stadio Maracanà di Rio de Janeiro. Quali saranno le squadre che si presenteranno in finale di Coppa America dopo aver
La Coppa America è alle porte ed è il momento di vedere come sono formati i tre raggruppamenti all'interno dei quali troviamo le 12 partecipanti dell'edizione del 2019. Il girone di Coppa America più equilibrato è quello dell'Uruguay. Si
All'inizio del torneo erano una delle squadre indicate per raggiungere almeno l'ultimo atto della Confederations Cup. Fin qui i convocati del Cile hanno rispettato le previsioni, adesso però manca la parte più complicata: battere la Germania e
;confederations cup;vincente confederations cup;quote vincente confederations cup;
Oggi, domenica 2 luglio, scopriremo il nome della Nazionale vincente della Confederations Cup 2017. La partita dello Stadio Krestovskij di San Pietroburgo ha un significato speciale sia per il Cile che per la Germania, poiché entrambe le finaliste non hanno mai alzato al cielo la
;confederations cup 2017;
Si è conclusa anche la seconda tornata della fase a gironi della Confederations Cup 2017. Le due partite del gruppo B si sono chiuse con un doppio 1-1 che lascia immutata la graduatoria provvisoria, che vede la Germania e il Cile appaiate in testa con quattro punti, seguite a un solo punto da
Venerdì 11 Giugno 2021 - ore 22:00
MASSIMA VINCITA + 10%
Argentina - Cile TORNEI PER NAZIONI > Coppa America 1.591.59 - quote betclic Coppa America 3.903.90 - quote betclic Coppa America 6.056.05 - quote betclic Coppa America
 
Differenza di vincita tra
il miglior e il peggior bookmaker
Lascia il tuo commento
 
La tua Email
Username
Aggiungi un commento (max 1000 caratteri)
Avvertimi quando ci saranno nuovi commenti

Ho più di 18 anni, ho letto e accetto le condizioni generali. Leggi l'informativa sulla privacy

scommetti con il coupon di superscommesse.it!   scommetti con superscommesse.it!

Complimenti!
hai aggiunto una nuova giocata!