dom 16 giugno lun 17 giugno mar 18 giugno oggi gio 20 giugno ven 21 giugno sab 22 giugno
  • Voto
  • ok
  • ok
  • ok
  • no
  • no
Voti ricevuti 1
benfica

Benfica Calcio

Il Benfica, il cui nome completo è Sport Lisboa e Benfica, è una squadra di calcio portoghese, fondata nel 1904 a Lisbona. Gioca le proprie gare casalinghe all'Estadio Da Luz. Nella sua storia ha vinto 36 campionati portoghesi, di cui l'ultimo nel 2016 2017, 26 Coppe nazionali, 7 Coppe di Lega, 6 Supercoppe del Portogallo e 2 Champions League.
Notizie Statistiche Storia Calendario benfica Bacheca
Il Benfica, il cui nome completo è Sport Lisboa e Benfica, è una squadra di calcio portoghese, fondata nel 1904 a Lisbona. Gioca le proprie gare casalinghe all'Estadio Da Luz. Nella sua storia ha vinto 36 campionati portoghesi, di cui l'ultimo nel 2016 2017, 26 Coppe nazionali, 7 Coppe di Lega, 6 Supercoppe del Portogallo e 2 Champions League. Nella stagione 2018 2019 il Benfica è stato eliminato nei gironi di Champions e declassato nel calendario di Europa League. Dopo aver eliminato ai sedicesimi il Galatasaray e la Dinamo Zagabria agli ottavi, è stato estromesso dalla competizione dall'Eintracht.
Sotto l'approfondimento sul Benfica calcio ma prima ecco 3 servizi esclusivi di Superscommesse:

Scommetti sul Benfica senza depositareScopri i migliori bonus senza deposito
Vinci affidandoti ai pronostici di SuperscommesseEcco i pronostici di oggi degli esperti
Ottieni fino a 500 euro di BONUS sulle scommesseMultiregistrati a Superscommesse

Storia Benfica calcio


La nascita del Benfica.
Il Benfica ebbe origine nel 1904 ma il club vero e proprio nacque nel 1908 da una fusione di due club della capitale portoghese, e ereditò da essi colori e simboli. Dallo Sport Lisboa prese l'aquila come simbolo, il rosso-bianco come colori, e il motto E pluribus unum (un chiaro riferimento agli Stati Uniti), mentre dallo Grupo Sport Benfica, dedito soprattutto al ciclismo, la ruota della bicicletta, che compare dietro lo scudo. Il Benfica fu una delle squadre fondatrici della Portuguese Liga, nell’anno 1933. Assieme ai rivali storici del Porto e dello Sporting, il Benfica può vantare di non essere mai stato retrocesso in seconda divisione.

Il leggendario Benfica di Eusebio.
Dopo aver vinto 10 titoli portoghesi nel 1960, il più grande Benfica della storia lanciò l'assalto alla Coppa Campioni. La Pantera Nera Eusébio, Pallone d’Oro nel 1965, era affiancata da campioni del calibro di Coluna, Cavém, il capitano Águas, Simões e il portiere Costa Pereira. La squadra lusitana, guidata dall'ungherese Bela Guttmann, fu capace di sconfiggere prima il Barcellona degli immensi Kubala, Kocsis, Suarez e Czibor nella finale del 1961, e poi per 5-3 il Real Madrid stellare di Puskas, Di Stefano, Gento, Del Sol e Santamaria, nella finale successiva.

Il Benfica e la maledizione di Guttmann. "Da qui a cento anni nessuna squadra portoghese sarà due volte campione d'Europa e il Benfica senza di me non vincerà mai una Coppa dei Campioni". La profezia di Guttmann si abbattè sulle Aquile all'indomani della finale vinta contro il Real Madrid nel 1962. Il rifiuto da parte della società di accordare un premio all'allenatore magiaro scatenò le ire del tecnico, che lasciò la squadra immediatamente. Gli "effetti" della maledizione si fecero sentire già dall'anno successivo: il Benfica sfiorò il tris nella finale del 1963, ma dopo essere andati in vantaggio contro il Milan con Eusebio, i rossi subirono la rimonta firmata da una doppietta di Altafini. La maledizione del Benfica europeo ormai è diventata proverbiale. I sogni di gloria delle Aquile in Coppa Campioni si fermeranno in finale anche nel 1965, 1968, 1988, e nel 1990. In quest'ultima edizione la compagine di Aldair, Lima, Vata, Ricardo e Thern fu sconfitta dal leggendario Milan di Sacchi, campione del mondo in carica. Al Prater di Vienna il Diavolo si impose per 1-0 grazie al gol di Rijkaard. Il Benfica perderà anche le finali di Coppa UEFA/Europa League nel 1983, 2013 e nel 2014, perdendo la penultima contro il Chelsea nel recupero con Ivanovic (2-1) e l'ultima ai calci di rigore contro il Siviglia.

Il Benfica degli ultimi anni. Il Benfica ha vissuto una clamorosa tripla beffa del 2013: sconfitta in finale di Europa League contro il Chelsea, sconfitta in uno scontro diretto decisivo per il campionato contro il Porto con sorpasso alla penultima giornata, sconfitta in finale di Coppa del Portogallo contro il Vitoria Guimaraes. Nel 2013/2014 però le Aquile di Jorge Jesus sono tornate a vincere la Primeira Liga dopo 4 anni di astinenza e la Taca de Portugal, ma nulla hanno potuto alla lotteria dei rigori di Torino contro il Siviglia (sconfitti 4-2). Il Benfica si è confermato in campionato anche nel 2014/15, conquistando il 34° titolo, coronato dal successo in Coppa di Lega. Chiusa in modo brillante la stagione 2015/16, con una vittoria in rimonta sui rivali cittadini dello Sporting Lisbona dell'ex Jorge Jesus, il Benfica ha conquistato anche la Coppa di Lega battendo 6-2 il Maritimo. Il 3-0 al Braga in Supercoppa portoghese apre invece la stagione 2016/17, chiusasi poi trionfalmente con il 36° titolo della Primeira Liga e la 26° Coppa del Portogallo. Deludente invece la stagione successiva del Benfica, contrassegnata solo dal successo nella Supercoppa nazionale.

Curiosità Benfica

Il Benfica detiene il record europeo di vittorie consecutive in campionato, con ventinove successi di seguito. La serie in Primeira Liga è iniziata alla 25a giornata del campionato 1971-1972 con la vittoria per 5-1 contro l'Atlético, e si è spezzata alla 24a giornata del campionato seguente con il pareggio per 1-1 con il Porto.

Palmares Benfica
Il Benfica è il club più titolato del Portogallo. A parte i tanti titoli in patria pesano tanto le 2 Champions League, conquistate nel 1960 1961 e nel 1961 1962. Ha poi vinto (record) ben 36 Primeire Liga (1935-1936, 1936-1937, 1937-1938, 1941-1942, 1942-1943, 1944-1945, 1949-1950, 1954-1955, 1956-1957, 1959-1960, 1960-1961, 1962-1963, 1963-1964, 1964-1965, 1966-1967, 1967-1968, 1968-1969, 1970-1971, 1971-1972, 1972-1973, 1974-1975, 1975-1976, 1976-1977, 1980-1981, 1982-1983, 1983-1984, 1986-1987, 1988-1989, 1990-1991, 1993-1994, 2004-2005, 2009-2010, 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017), 26 Coppe del Portogallo (altro record: 1939-1940, 1942-1943, 1943-1944, 1948-1949, 1950-1951, 1951-1952, 1952-1953, 1954-1955, 1956-1957, 1958-1959, 1961-1962, 1963-1964, 1968-1969, 1969-1970, 1971-1972, 1979-1980, 1980-1981, 1982-1983, 1984-1985, 1985-1986, 1986-1987, 1992-1993, 1995-1996, 2003-2004, 2013-2014, 2016-2017), 7 Coppe di Lega (2008-2009, 2009-2010, 2010-2011, 2011-2012, 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016) e 6 Supercoppe del Portogallo (1980, 1985, 1989, 2005, 2014, 2016, 2017).

Risultati Benfica oggi


Nella stagione 2018 2019 il Benfica vuole riprendersi lo scettro in patria, dopo il secondo posto nell'annata precedente dietro il Porto. Sempre con Rui Vitoria in panchina, ha preso parte al calendario di Champions League, finendo però terzo nel raggruppamento con Bayern, Ajax e Aek Atene. A seguito anche di questa eliminazione, Vitoria ha perso il posto con Bruno Lage nominato nuovo allenatore. Nei sedicesimi di Europa League il club lusitano ha eliminato il Galatasaray, mentre agli ottavi ha battuto la Dinamo Zagabria, anche se dopo i supplementari. Nei quarti ha dovuto alzare bandiera bianca con l'Eintracht Francoforte. Gli elementi più rappresentativi della rosa del Benfica sono il difensore Ruben Dias, lo spagnolo Grimaldo, il centrocampista Pizzi e il centrale Gedson Fernandes, promosso dal Benfica B. Il capitano è invece il difensore centrale brasiliano Jardel.


Rosa Benfica 2018 2019

Portieri Benfica: Odysseas Vlachodimos, Ivan Zlobin, Mile Svilar
Difensori Benfica: Ruben Dias, German Conti, Ferro, Jardel, Alejandro Grimaldo, Yuri Ribeiro, Andrè Almeida, Sebastien Corchia, Tyronne Ebuehi
Centrocampisti Benfica: Ljubomir Fejsa, Andreas Samaris, Florentino, Pizzi, Gedson Fernandes, Andrija Zivkovic, Gabriel, Filip Krovinovic, Franco Cervi, Eduardo Salvio, Rafa Silva
Attaccanti Benfica: Joao Felix, Jota, Haris Seferovic, Jonas
Come ampiamente previsto anche il calendario di Europa League vivrà un epilogo tutto inglese. Le semifinali di ritorno hanno premiato Arsenal e Chelsea che hanno prevalso su Valencia e Eintracht Francoforte. Qualche brivido in più per la squadra di Sarri che ha avuto
Si è ufficialmente conclusa la fase a gironi della Champions League. Purtroppo l'ultima giornata è stata parecchio amara per due delle quattro italiane che fino alla fine ci hanno fatto sperare nell'en plein delle nostre squadre agli ottavi. Così non è
;
Partito in leggero anticipo rispetto agli altri principali campionati europei, la Primera Liga ha ripreso da dove aveva chiuso lo scorso anno: con Benfica e Sporting Lisbona in lotta testa a testa per il primato, duello che sembra rinnovarsi per il secondo anno di fila, con il
;
Roma - Avremmo preferito ci fosse la Juventus a battagliare per la finale di Europa League ed invece saranno Benfica e Siviglia a contendersi il trofeo stasera allo
;
Roma - Il piagnisteo preventivo del Benfica (i lusitani avevano gridato allo scandalo contro l'Uefa asserendo che il massimo organismo del calcio continentale avrebbe voluto una finale di Europa League con la Juventus in campo)
Lascia il tuo commento
 
La tua Email
Username
Aggiungi un commento (max 1000 caratteri)
Avvertimi quando ci saranno nuovi commenti

Ho più di 18 anni, ho letto e accetto le condizioni generali. Leggi l'informativa sulla privacy

Schedina
Singola
Multipla
Sistema

La tua schedina è vuota!
per selezionare una scommessa scegli l'evento e clicca sulla quota,
oppure parti da una delle nostre schedine fortunate
inizia con
Usa Schedina Fortunata
scommetti con il coupon di superscommesse.it!   scommetti con superscommesse.it!

Complimenti!
hai aggiunto una nuova giocata!


Fondazione: 1904
Stadio: Estadio Da Luz
Società: Sport Lisboa E Benfica
Presidente: Filipe Lins Duarte
Direttore Sportivo: Rui Costa
Allenatore: Bruno Lage
Sede: Lisbona
Colori Sociali: Bianco E Rosso
Sito internet: www.slbenfica.pt