dom 17 novembre lun 18 novembre mar 19 novembre oggi gio 21 novembre ven 22 novembre sab 23 novembre
  • Voto
  • ok
  • ok
  • ok
  • ok
  • ok
Voti ricevuti 2
barcellona

Barcellona Calcio

Il Barcellona, il cui nome completo è Futbol Club Barcelona, è una squadra di calcio spagnola, fondata nel 1899 a Barcellona. Gioca le proprie gare casalinghe al Camp Nou. E' la squadra più titolata a livello nazionale avendo vinto nella sua storia 26 titoli di Spagna, di cui l'ultimo nel 2018-19, 5 Champions League, l'ultima nel 2014-15, 30 Coppe del Re, 2 Coppe della Liga, 13 Supercoppe di Spagna, 4 Coppe delle
Notizie Statistiche Storia Calendario barcellona Bacheca
Il Barcellona, il cui nome completo è Futbol Club Barcelona, è una squadra di calcio spagnola, fondata nel 1899 a Barcellona. Gioca le proprie gare casalinghe al Camp Nou. E' la squadra più titolata a livello nazionale avendo vinto nella sua storia 26 titoli di Spagna, di cui l'ultimo nel 2018-19, 5 Champions League, l'ultima nel 2014-15, 30 Coppe del Re, 2 Coppe della Liga, 13 Supercoppe di Spagna, 4 Coppe delle Coppe, 5 Supercoppe Europee, 3 Mondiali per Club e 3 Coppe delle Fiere. Nella stagione 2019 2020 il Barcellona, da campione di Spagna in carica, è grande protagonista nel calendario di Champions League, inserito nel girone con Inter, Borussia Dortmund e Slavia Praga.

Risultati Barcellona oggi e classifica

Nella stagione 2019 2020 il Barcellona, da campione di Spagna in carica, è alle prese nel girone di Champions League con Inter, Borussia Dortmund e Slavia Praga. In patria punta invece a ottenere il terzo titolo consecutivo. Come allenatore è stato confermato Ernesto Valverde, in sella da luglio 2017. Gli elementi più rappresentativi della rosa del Barcellona sono l'attaccante francese Antoine Griezmann, acquistato dall'Atletico Madrid, l'ala francese Dembelè, il portiere tedesco Ter Stegen, il centrocampista olandese De Jong, prelevato dall'Ajax, e ovviamente il capitano, l'argentino Leo Messi.

Curiosità sul Barcellona
Perché i tifosi del Barcellona sono soprannominati "culé"? Secondo la leggenda, durante il periodo trascorso allo stadio Les Corts, le persone presenti al di fuori dello stadio potevano intravedere i fondoschiena dei tifosi seduti sulle tribune, da qui il soprannome catalano dalle comuni radici latine.
Prima della ristrutturazione del Camp Nou per motivi di sicurezza lo stadio poteva contenere 120000 persone, come il Maracanà di Rio de Janeiro.
L'unica volta in cui Messi ha parlato in pubblico in catalano è stato al megafono durante i festeggiamenti dopo una vittoria, in evidente stato di ubriachezza.

Palmares Barcellona

Nel ricchissimo palmares catalano figurano 26 campionati spagnoli (1928-1929, 1944-1945, 1947-1948, 1948-1949, 1951-1952, 1952-1953, 1958-1959, 1959-1960, 1973-1974, 1984-1985; 1990-1991, 1991-1992, 1992-1993, 1993-1994, 1997-1998, 1998-1999, 2004-2005, 2005-2006, 2008-2009, 2009-2010; 2010-2011, 2012-2013, 2014-2015, 2015-2016, 2017-2018), 30 coppe di Spagna (1909-1910, 1911-1912, 1912-1913, 1919-1920, 1921-1922, 1924-1925, 1925-1926, 1927-1928, 1941-1942, 1950-1951; 1951-1952, 1952-1953, 1956-1957, 1958-1959, 1962-1963, 1967-1968, 1970-1971, 1977-1978, 1980-1981, 1982-1983; 1987-1988, 1989-1990, 1996-1997, 1997-1998, 2008-2009, 2011-2012, 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018 e 2018-2019), 2 coppe della Liga (1983; 1986), 13 Supercoppe Di Spagna (1983, 1991, 1992, 1994, 1996, 2005, 2006, 2009, 2010, 2011, 2013, 2016, 2018)  5 Coppe dei Campioni/Champions League (1991-1992, 2005-2006, 2008-2009, 2010-2011, 2014-2015), 4 Coppa delle Coppe (1978-1979, 1981-1982, 1988-1989, 1996-1997), 5 Supercoppe UEFA (1992, 1997, 2009, 2011, 2015) e 3 Coppe intercontinentali o Mondiali per Club (2009, 2011 e 2015).


Rosa Barcellona 2019 2020


Portieri Barcellona: Marc-André ter Stegen, Neto, Inaki Pena
Difensori Barcellona: Gerard Piquè, Samuel Umtiti, Clement Lenglet, Junior Firpo, Jordi Alba, Moussa Waguè, Nelson Semedo, Jean-Clair Todibo
Centrocampisti Barcellona: Sergio Busquets, Ivan Rakitic, Arturo Vidal, Frankie De Jong, Arthur, Carles Alena, Sergi Roberto
Attaccanti Barcellona: Ansu Fati, Ousmane Dembelè, Lionel Messi, Luis Suarez, Antoine Griezmann, Carles Perez


Storia Barcellona Calcio

Il Barcellona  è una società polisportiva nata nell'omonima capitale catalana, in Spagna. Il club è noto soprattutto per i risultati della sua sezione calcistica, ma nel complesso esprime una filosofia sportiva riconoscibile a livello internazionale in tutte le sue discipline. La squadra di calcio catalana milita per tradizione nella parte alta della classifica di Primera División del campionato spagnolo sin dalla fondazione del torneo.

La nascita del Football Club Barcellona
Il 22 ottobre 1899 Hans Gamper diffuse un annuncio pubblicitario sul giornale Los Deportes, dichiarando la sua volontà di formare un club calcistico. Il riscontro fu positivo. Erano 11 i giocatori presenti, tra i quali Walter Wild, eletto anche presidente per ragioni di anzianità, era nato il FootBall Club Barcelona, che alla fine del 1899 contava già 32 soci. Il 18 novembre 1900 Bartomeu Terradas successe a Walter Wild alla presidenza, mentre alla fine dell'anno il club annoverava 51 soci e si avviava a distinguersi come uno dei club emergenti nel panorama calcistico spagnolo con discreti risultati. Il 23 dicembre il club affrontò per la prima volta l'Espanyol, incontro finito in risultato di pareggio. L'anno seguente (1902) i blaugrana misero in bacheca il loro primo trofeo trionfando nella II Copa Macaya con 8 vittorie su 8 partite. 
Il 21 giugno 1905 il Barcelona si proclamò per la prima volta campione di Catalogna dopo la vittoria per 3-2 contro l'Espanyol, ma al successo fece seguito una stagione di crisi societaria e di risultati. Nei primi anni del ‘900 il club raggiunse grandi successi e nel 1929 arrivò a vincere in testa alla classifica la prima Liga spagnola. 

La stagione '51-'52: l'inizio dell'ascesa
Il 1951-1952 fu una delle annate più vittoriose della storia del Barcellona: la squadra centrò il treble vincendo la Liga, la Coppa del Re e la Coppa Latina 1952, cui si aggiunsero i trofei Eva Duarte e Martini Rossi. Gli anni ’60 furono meno grandiosi per il club, a causa del monopolio del Real Madrid (storica rivale del Barcellona) e dell’Atletico Madrid, ma soprattutto per il bilancio destinato quasi interamente alla costruzione del Camp Nou. Ma negli anni ’70, con l'arrivo in panchina di Rinus Michels e nella squadra di stelle come Johan Cruijff, il club ottene buoni risultati (ricordato il 5-0 contro il Real) e vinse anche in campo europeo. 

Il primo triplete del Barcellona
Tra gli Anni ’80 e gli Anni ’90, con Cruijff come allenatore e una squadra formidabile, il club fu campione d'Europa per la prima volta nella sua storia (1992), vittoria seguita da trionfi in campionato e nelle coppe. Escluse le stagioni '98-'99, 2000-2001 e 2002-2003, nella quale attraversò un periodo di crisi di gioco e di risultati, il club ottenne sempre ottimi risultati e, dopo la Champions League nel 2006 con Rijkaard in panchina, il Barcellona toccò l’apice nel 2009, quando con Guardiola e il tridente Messi-Eto'o-Henry è diventato il primo club spagnolo a fare il triplete vincendo la Liga, la Coppa del Re e la Champions League. Nella seconda parte dello stesso anno ha vinto Supercoppa spagnola, Supercoppa Europea e Coppa Intercontinentale centrando un'impresa unica nella storia del calcio. Guardiola, tecnico esordiente, diventò il primo a vincere la Champions League sia come giocatore che come allenatore del Barcellona.

Gli anni post-Guardiola
Il triplete non appaga i blaugrana che l'anno seguente vincono ancora la Liga, la Supercoppa spagnola e quella europea e si laureano campioni del mondo battendo nella finale del Mondiale per Club il Santos per 4-0. I trionfi non diminuiscono: il Barca gioca il calcio più bello ed efficace della storia. Nel 2010-11 ancora la Liga, la Supercoppa spagnola e la quarta Champions League; nel 2011-12 altro titolo mondiale e Supercoppa europea e altri trionfi in patria dove lasciano per strada solo la Liga vinta dal Real di Mourinho. La primavera del 2012 è storica anche per l'abbandono del tecnico Guardiola che lascia la panchina al suo vice Tito Vilanova il quale vince "solo" la Liga. Una malattia incurabile costringe Vilanova ad abbandonare dopo una sola stagione e l'anno successivo, col Tata Martino alla guida, non vanno oltre il trionfo in Supercoppa nazionale, avendo perso il titolo all'ultima giornata contro l'Atletico Madrid al Camp Nou pareggiando 1-1. 

L'era Luis Enrique: il secondo triplete del Barcellona

La panchina blaugrana per la stagione 2014-15 viene affidata a Luis Enrique, ex centrocampista del Barcellona. Dopo un inizio stentato di Liga e problemi di spogliatoio, il club catalano inizia a ingranare con l'arrivo del 2015 e i gol del tridente Messi-Suarez-Neymar guidano il Barcellona verso il suo secondo triplete della storia, coronato con la vittoria contro la Juventus per 3-1 nella finale di Champions League a Berlino. La stagione 2015/16 si è conclusa con la vittoria della Liga all'ultima giornata. 
Come ogni anno, anche nella stagione 2016/17 il Barcellona partecipa alla coppa dalle grandi orecchie, si qualifica alla fase a eliminazione diretta posizionandosi primo nel girone C, negli ottavi di finale pesca il PSG, l'andata finisce 4-0 per i parigini, ma nel ritorno a termine di una partita che rimarrà negli annali il Barcellona riesce a qualificarsi vincendo per 6-1. Nei quarti di finale i blaugrana pescano la Juventus di Max Allegri. All'andata a Torino i bianconeri si impongono con un secco 3-0. Serve una nuova impresa a Messi e compagni per conquistare la semifinale: nel match di ritorno, giocato il 19 aprile, però la difesa bianconera si rivela insuperabile ed il match finisce 0 a 0. 
Eliminati dalla Champions i blaugrana puntano tutto sul campionato ma il Real nonostante la sconfitta per 2-1 al Bernabeu nello scontro diretto riesce a mantenere 3 punti di vantaggio fino alla fine della stagione. Per fortuna c'è la Coppa del Re ad evitare un anno senza vittorie: il 27 maggio con un secco 3-1 sull'Alaves i blaugrana hanno conquistato la sua 29esima Coppa. A fine stagione il tecnico Luis Enrique lascia la panchina catalana: il bilancio dei suoi 3 anni è più che positivo con 9 trofei vinti (2 campionati, 1 Champions, 1 Coppa del mondo per Club, 3 Coppa del Re, 1 Supercoppa Europea, 1 Supercoppa di Spagna). Per la stagione 2016/2017, Luis Enrique si è affidato a questa formazione per il suo Barcellona: Ter Stegen, Alba, Pique, Mascherano, Sergi Roberto, Busquets, Iniesta, André Gomes, Neymar, Suarez, Messi.

Barcellona 17/18: l'arrivo di Valverde ed il clamoroso addio di Neymar
Il 29 maggio 2017 il presidente del club catalano annuncia come nuovo tecnico dei blaugrana Ernesto Valverde, che arriva dall'Atletico Bilbao, squadra allenata per quattro stagioni. La vera sorpresa della nuova stagione però è stata l'addio dell'asso brasiliano Neymar jr. passato al PSG per la cifra record di 220 milioni di euro. La stagione non inizia nel migliore dei modi per il neotecnico visto che nella finale di Supercoppa di Spagna il Real Madrid ha avuto la meglio con il punteggio complessivo di 5-1, grazie alle vittorie per 3-1 al Camp Nou e 2-0 al Bernabeu. 
Dopo quest'inizio difficile i blaugrana si sono immediatamente ripresi, vincendo senza grosse difficoltà la Liga Spagnola. A gennaio inoltre è arrivato in Catalogna Philippe Coutinho per la cifra record di 120 milioni. In Champions i blaugrana hanno dominato il girone passando per primi. Si sono però fermati ai quarti con la Roma. Nella partita di andata si sono imposti per 4-1 grazie alle sfortunate autoreti di De Rossi, Manolas e le marcature di Pique e Suarez contro l'unica rete giallorossa di Dzeko. Al ritorno, allo stadio Olimpico, i blaugrana hanno conosciuto per il secondo anno di fila l'eliminazione ai quarti della competizione per mano di una italiana.

I giorni nostri
Sempre con Valverde in panchina, il Barcellona conquista nuovamente campionato e Supercoppa in Spagna. Subisce però una nuova incredibile eliminazione in rimonta in Champions League. Questa volta è il Liverpool ad Anfield in semifinale a rimontare il risultato di 3 a 0 maturato all'andata al Camp Nou.
La Liga spagnola torna ufficialmente in campo venerdì 22 novembre con la partita tra il Levante e il Maiorca, in programma alle ore 21:00. Le due capoliste, Barcellona e Real Madrid, saranno in campo entrambe nella giornata
Mercoledi 6 novembre si è conclusa la quarta giornata della fase a gironi della Champions League. La Juventus ha strappato il pass per gli ottavi grazie al successo, allo scadere, sul campo della Lokomotiv Mosca (1-2). Primo punto dell'Atalanta
Weekend contrassegnato da tantissimi eventi calcistici con le sfide del campionato iberico in primo piano. E facciamo dunque, il punto sulle probabili formazioni della Liga per questo fine settimana partendo dall'ultima sfida in programma per questo turno del campionato
La formazione del Barcellona, si appresta a scendere in campo per il quarto turno della Champions League. Messi e compagni affronteranno in casa lo Slavia Praga alle ore 18:55. Gli uomini di Valverde, al momento, guidano il Gruppo F della Champions League con sette punti raccolti
Sembrano passati secoli da quando l'ambiente blaugrana appariva spento e privo di entusiasmo. La stagione 2018/19 si è chiusa con l'ennesimo titolo nella Liga (il ventiseiesimo) e con il successo in
13­-11­-2019 Risultato Cartagena - Barcellona TORNEI PER CLUB - Amichevoli Club 0:2 V 09­-11­-2019 Risultato Barcellona - Celta Vigo Spagna - Liga 4:1 V Marcatori: 1:0 (23.) L.Messi (pen), 1:1 (42.) L.Olaza, 2:1 (45.) L.Messi, 3:1 (48.) L.Messi, 4:1 (85.) S.Busquets 05­-11­-2019 Risultato Barcellona - Slavia Praga TORNEI PER CLUB - Champions League 0:0 N 02­-11­-2019 Risultato UD Levante - Barcellona Spagna - Liga 3:1 P Marcatori: 0:1 (38.) L.Messi (pen), 1:1 (61.) J.Campana, 2:1 (63.) B.Mayoral, 3:1 (68.) N.Radoja 29­-10­-2019 Risultato Barcellona - Real Valladolid Spagna - Liga 5:1 V Marcatori: 1:0 (2.) C.Lenglet, 1:1 (15.) K.Olivas, 2:1 (29.) A.Vidal, 3:1 (34.) L.Messi, 4:1 (75.) L.Messi, 5:1 (77.) L.Suarez
Sabato 23 Novembre 2019 - ore 13:00
MASSIMA VINCITA + 10%
Mercoledì 27 Novembre 2019 - ore 21:00
MASSIMA VINCITA + 15%
TORNEI PER CLUB > Champions League 1.671.67 - quote betclic Champions League 4.474.47 - quote betclic Champions League 5.255.25 - quote 888 Champions League
Domenica 1 Dicembre 2019 - ore 21:00
MASSIMA VINCITA + 8%
Mercoledì 18 Dicembre 2019 - ore 20:00
MASSIMA VINCITA + 3%
Giovedì 9 Gennaio 2020 - ore 20:45
MASSIMA VINCITA + 5%
 
Differenza di vincita tra
il miglior e il peggior bookmaker
Lascia il tuo commento
 
La tua Email
Username
Aggiungi un commento (max 1000 caratteri)
Avvertimi quando ci saranno nuovi commenti

Ho più di 18 anni, ho letto e accetto le condizioni generali. Leggi l'informativa sulla privacy

Schedina
Singola
Multipla
Sistema

La tua schedina è vuota!
per selezionare una scommessa scegli l'evento e clicca sulla quota,
oppure parti da una delle nostre schedine fortunate
inizia con
Usa Schedina Fortunata
scommetti con il coupon di superscommesse.it!   scommetti con superscommesse.it!

Complimenti!
hai aggiunto una nuova giocata!


Fondazione: 1899
Stadio: Camp Nou
Società: Futbol Club Barcelona
Presidente: Josep Maria Bartomeu
Direttore Sportivo: Ramon Planes
Allenatore: Ernesto Valverde
Sede: Barcellona
Colori Sociali: Blu E Granata
Sito internet: www.fcbarcelona.com

Classifica Barcellona

Posizione P.ti G V N P
1)  Real Madrid 25 12 7 4 1
2)  Barcellona 25 12 8 1 3
3)  Siviglia 24 13 7 3 3
4)  Atletico Madrid 24 13 6 6 1
5)  Real Sociedad 23 13 7 2 4
6)  Getafe 20 13 5 5 3
7)  Granada CF 20 13 6 2 5
8)  Atletico Bilbao 20 13 5 5 3
9)  Valencia 20 13 5 5 3
10)  Osasuna 19 13 4 7 2
11)  Villarreal 18 13 5 3 5
12)  Real Valladolid 17 13 4 5 4
13)  UD Levante 17 13 5 2 6
14)  SD Eibar 15 13 4 3 6
15)  Deportivo Alaves 15 13 4 3 6
16)  Maiorca 14 13 4 2 7
17)  Real Betis S. 13 13 3 4 6
18)  Celta Vigo 9 13 2 3 8
19)  Espanyol 8 13 2 2 9
20)  CD Leganes 6 13 1 3 9
Punti Giocate Vinte Nulle Perse