mar 10 dicembre mer 11 dicembre gio 12 dicembre oggi sab 14 dicembre dom 15 dicembre lun 16 dicembre
  • Voto
  • ok
  • no
  • no
  • no
  • no
Voti ricevuti 1
austria

Austria Calcio

La Nazionale di calcio dell'Austria è la rappresentativa calcistica dell'Austria ed una fra le più vecchie del mondo. La sua prima partita risale al 1902 a Vienna, capitale dell'Impero Austro-Ungarico, in cui affrontò la nazionale ungherese, appartenente a una federazione diversa da quella austriaca nonostante l'unione politica fra gli Stati.
Notizie Statistiche Storia Calendario austria Bacheca
La Nazionale di calcio dell'Austria è la rappresentativa calcistica dell'Austria ed una fra le più vecchie del mondo. La sua prima partita risale al 1902 a Vienna, capitale dell'Impero Austro-Ungarico, in cui affrontò la nazionale ungherese, appartenente a una federazione diversa da quella austriaca nonostante l'unione politica fra gli Stati. Attualmente l'Austria disputa le partite in casa nell'Ernst Happel Stadion, stadio precedentemente conosciuto come Prater. Das Team ha partecipato 7 volte ai Mondiali e 2 volte agli Europei, e ha conquistato un argento olimpico nelle Olimpiadi di Berlino nel 1936, dopo aver perso la finale contro l'Italia di Pozzo per 2-1.

Il Wunderteam degli Anni '30

Dopo l'esordio con l'Ungheria la Nazionale austriaca ha subito due sonore sconfitte contro l'Inghilterra, di cui una clamorosa per 1-11. L'Austria, però, conobbe un grande periodo di splendore calcistico negli Anni '30 sotto la guida di Hugo Meisl. Il Wunderteam, caratterizzato da un gioco molto fluido e da valori tecnici elevati, non ebbe fortuna nelle competizioni per nazionali: durante i Mondiali in Italia nel 1934 l'Austria fu sconfitta in semifinale dagli Azzurri, e nel torneo olimpico di Berlino nel 1936 la nazionale austriaca fu battuta di nuovo dall'Italia di Vittorio Pozzo. Il Wunderteam, a seguito dell'Anschluss alla Germania nazista, non prese parte ai Mondiali francesi del 1938, e alcuni giocatori austriaci rifiutarono la convocazione da parte della nazionale tedesca allargata. 

L'Austria dal terzo posto del 1954 al Patto di Gijon del 1982

Il ritorno della compagine austriaca ai Mondiali risale al 1954 in Svizzera, e in questa manifestazione Das Team registrò il suo miglior risultato internazionale, un terzo posto dopo aver battuto 3-1 l'Uruguay campione del mondo in carica nella finalina. Inoltre in questo torneo l'Austria e la Svizzera furono le protagoniste del match con più gol segnati in una partita dei Mondiali, un 7-5 per l'Austria che rappresenta tuttora un record incontrastato. La nazionale austriaca non si segnalò per vicende calcistiche fino al 1982, anno in cui si disputò una partita con la Germania Ovest passata alla storia come il Patto di Gijon. All'ultima giornata del girone eliminatorio del Mundial spagnolo l'Austria, qualificata già per la differenza reti, concesse un gol alla Germania, alla ricerca dei due punti decisivi per passare il turno, dopo 11 minuti. Durante i restanti 79 minuti il pubblico sconcertato fu costretto ad assistere a una continua melina, che fece gridare al "biscotto". Il Patto di non belligeranza di Gijon fu possibile grazie al calendario dei Mondiali che prevedeva orari diversi delle partite anche all'ultima giornata. Dopo quell'episodio la FIFA decise di far disputare in contemporanea i match dell'ultima giornata, per non dare la possibilità di effettuare calcoli a partita finita.  

Il declino degli Anni '90 e la ripresa negli Anni '10

Nel 1992 l'Austria perse per 1-0 contro le Far Oer e questa sconfitta fu definita come la pagina nera del movimento calcistico austriaco. Nel 1998 la nazionale austriaca staccò il biglietto per i Mondiali francesi, in cui si classificò terza nel girone composto anche da Italia Cile e Camerun. I due pareggi contro Cile e Camerun furono ottenuti con due gol al recupero, e sempre in zona Cesarini l'Austria accorciò le distanze contro l'Italia, partita terminata per 2-1 in favore degli Azzurri. Gli Anni 2000 sono costellati da sconfitte clamorose (0-9 contro la Spagna, 0-5 contro Israele) e da un generalizzato declino tecnico e di risultati che non fu arrestato nemmeno nel 2008, anno in cui l'Austria organizzò gli Europei insieme alla Svizzera. Nonostante l'Austria fosse Paese ospitante, la sua nazionale non andò oltre il terzo posto nel girone, venendo così eliminata al primo turno di Euro 2008. Segnali di ripresa invece si sono registrati durante le qualificazioni mondiali per il Brasile 2014, il cui girone è stato chiuso al terzo posto ma con l'Austria in corsa fino all'ultima partita contro la Turchia, pareggiata a Vienna. L'esplosione di Alaba, difensore del Bayern Monaco, e di altri talenti austriaci permette alla Nazionale di emergere sulla scena europea durante le qualificazioni per gli Europei in Francia del 2016.
 
L'Austria ad Euro 2016
La nazionale ha chiuso il proprio girone al primo posto con due giornate di anticipo, con un cammino strepitoso che ha sorpreso le più accreditate Russia e Svezia, rispettivamente seconda e terza. L'Austria è stata inserita nel girone di Euro 2016 con Ungheria, Islanda e Portogallo. Nonostante la recente tradizione di poco peso in ambito calcistico, la nazionale austriaca si presenta ai nastri di partenza come seconda forza del gruppo dietro i lusitani di Cristiano Ronaldo, potendo contare su ottime individualità e su un cammino di qualificazione eccellente.
 
Cambiano le gerarchie nelle quote vincente Euro 2020. La definizione dei sei raggruppamenti per le partite dell'Europeo ha portato i bookmaker a rivedere le quote sulle principali favorite alla vittoria del torneo. Le novità riguardano
L'urna di Bucarest ha emesso i propri verdetti: le avversarie dell'Italia nel girone di Euro 2020 saranno Turchia, Svizzera e Galles. Sorteggio che ha fatto tirare un sospiro di sollievo a tutti i tifosi della Nazionale visto il rischio di poter pescare
Tanta Bundesliga nella lista dei 23 convocati dell'Austria in vista degli impegni di novembre 2018. Il Ct Franco Foda (guarda caso tedesco d'origine) ha chiamato ben 15 calciatori attualmente impegnati in Bundes o in Zweite Liga. Naturalmente, la stella indiscussa della
Talento puro, fisicità straripante, prototipo di soldato del gioco di Guardiola: stiamo parlando di David Alaba, il terzino-jolly austriaco del Bayern Monaco. Difensore coriaceo, il ruolo di Alaba non è predefinito, in quanto le sue abilità tecniche e fisiche
Finalmente sono arrivati gli Europei di Francia 2016. Si parte con la prima sfida del gruppo A che mette di fronte i padroni di casa della Francia alla Romania di Iordanescu. La fase a gironi di Euro 2016 è quella con il maggior numero di partite (ben 36) e ci
19­-11­-2019 Risultato Lettonia - Austria TORNEI PER NAZIONI - Europei 1:0 P Marcatori: 1:0 (65.) M.Oss 16­-11­-2019 Risultato Austria - Macedonia TORNEI PER NAZIONI - Europei 2:1 V Marcatori: 1:0 (7.) D.Alaba, 2:0 (48.) S.Lainer, 2:1 (90.) V.Stojanovski
Lascia il tuo commento
 
La tua Email
Username
Aggiungi un commento (max 1000 caratteri)
Avvertimi quando ci saranno nuovi commenti

Ho più di 18 anni, ho letto e accetto le condizioni generali. Leggi l'informativa sulla privacy

Schedina
Singola
Multipla
Sistema

La tua schedina è vuota!
per selezionare una scommessa scegli l'evento e clicca sulla quota,
oppure parti da una delle nostre schedine fortunate
inizia con
Usa Schedina Fortunata
scommetti con il coupon di superscommesse.it!   scommetti con superscommesse.it!

Complimenti!
hai aggiunto una nuova giocata!


Fondazione: 1902
Stadio: Ernst Happel Stadion
Società: Osterreichische Fusballnationalmannschaft
Presidente: Leo Windtner
Direttore Sportivo:
Allenatore: Marcel Koller
Sede: Vienna
Colori Sociali:
Sito internet: http://www.oefb.at/