doc
Schedina
dom 18 ottobre lun 19 ottobre mar 20 ottobre oggi gio 22 ottobre ven 23 ottobre sab 24 ottobre
  • Voto
  • ok
  • ok
  • ok
  • ok
  • ok
Voti ricevuti 1
atletico madrid

Atletico Madrid Calcio

L'Atletico Madrid, il cui nome completo è Club Atletico de Madrid, è una squadra di calcio spagnola, fondata nel 1903 a Madrid. Gioca le proprie gare casalinghe dal 2017 all'Estadio Wanda Metropolitano (prima giocava al Vicente Calderon). Nella sua storia ha vinto 10 titoli di Spagna, di cui l'ultimo nel 2013-14, 3 Europa League, 1 Coppa delle Coppe, 3 Supercoppe Uefa, 1 Coppa Intercontinentale, 10 Coppe del
Notizie Statistiche Storia Calendario atletico madrid Bacheca
L'Atletico Madrid, il cui nome completo è Club Atletico de Madrid, è una squadra di calcio spagnola, fondata nel 1903 a Madrid. Gioca le proprie gare casalinghe dal 2017 all'Estadio Wanda Metropolitano (prima giocava al Vicente Calderon). Nella sua storia ha vinto 10 titoli di Spagna, di cui l'ultimo nel 2013-14, 3 Europa League, 1 Coppa delle Coppe, 3 Supercoppe Uefa, 1 Coppa Intercontinentale, 10 Coppe del Re e 2 Supercoppe di Spagna. Nella stagione 2019 2020 l'Atletico Madrid è protagonista nel calendario di Champions League, inserito nel girone con Juventus, Bayer Leverkusen e Lokomotiv Mosca.

Risultati Atletico Madrid oggi e classifica

Nella stagione 2019 2020 l'Atletico Madrid è protagonista nella fase a gironi di Champions League, sorteggiato con Juventus, Bayer Leverkusen e Lokomotiv Mosca. Nella Liga invece l'Atletico dopo il secondo posto della passata annata punta al titolo (manca dal 2013-14). Come allenatore ovviamente è stato confermato l'argentino Diego 'Cholo' Simeone. Gli elementi più rappresentativi della rosa dell'Atletico Madrid sono l'attaccante portoghese Joao Felix, acquistato per 126 milioni dal Benfica, il portiere sloveno Oblak, il centrocampista Niguez,  il difensore centrale uruguaiano Gimenez, e il capitano, il centrocampista Koke.

Palmares Atletico Madrid
L'Atletico Madrid ha un palmares di tutto rispetto: 10 Campionati spagnoli (1939-1940, 1940-1941, 1949-1950, 1950-1951, 1965-1966, 1969-1970, 1972-1973, 1976-1977, 1995-1996, 2013-2014), 10 Coppe di Spagna (1959-1960, 1960-1961, 1964-1965, 1971-1972, 1975-1976, 1984-1985, 1990-1991, 1991-1992, 1995-1996, 2012-2013), 2 Supercoppe di Spagna (1985, 2014), 2 Coppe Eva Duarte (predecessore della Supercoppa di Spagna, 1940 e 1951), 1 Coppa Intercontinentale (1974), 1 Coppa delle Coppe 1961-1962), 3 Europa League (2009-2010, 2011-2012 e 2017-2018), 3 Supercoppe UEFA (2010, 2012 e 2018), oltre a 1 campionato di Segunda Division. L'Atletico Madrid è l'unica squadra ad aver vinto una Coppa Intercontinentale senza aver vinto la Coppa Campioni. Successe nel 1974, a seguito della rinuncia da parte del Bayern campione d'Europa in carica. Gli spagnoli rimontarono l'1-0, subito dall'Independiente ad Avellaneda, con un 2-0 al Calderon. Ha perso ben 3 finali di Champions League, nel 1973-74, 2013-14 e 2015-16.

Rosa Atletico Madrid 2019 2020

Portieri Atl. Madrid: Jan Oblak, Antonio Adan
Difensori Atletico Madrid: Josè Gimenez, Stevan Savic, Mario Hermoso, Felipe, Renan Lodi, Santiago Arias, Kieran Trippier, Sime Vrsaljko
Centrocampisti Atl. Madrid: Marcos Llorente, Thomas, Saul Niguez, Koke, Hector Herrera, Thomas Lemar, Vitolo
Attaccanti Atletico Madrid: Angel Correa, Joao Felix, Diego Costa, Ivan Saponjic, Alvaro Morata


Storia Atletico Madrid calcio


La nascita dell'Atletico Madrid

Il club è stato fondato nel 1903 per iniziativa di alcuni ragazzi baschi che studiavano a Madrid, realizzando così il loro desiderio di far parte di un club costola dell'Athletic Club di Bilbao. Proprio dalla società basca furono mutuati i colori, il bianco e il rosso a strisce verticali e, in precedenza, il bianco e blu. La particolare divisa dell'Atletico ricordava il telo che avvolgeva i materassi, e per questo motivo i giocatori dell'Atletico furono ribattezzati colchoneros, materassai. In questo nome i tifosi rivendicano anche l'estrazione popolare del club, contrapposta a quella borghese del Real Madrid, espressione anche della Corte Reale spagnola. 

L'Atletico Madrid nel primo e nel secondo Dopoguerra
Nel 1923 ormai squadra autonoma, l'Atlético Madrid partecipa alla Coppa di Spagna (oggi conosciuta come Coppa del Re) e agli altri tornei di calcio in voga negli anni intorno al ventennio. Arrivò secondo nel 1921 e nel 1926 con buoni risultati. La vittoria del campionato del Centro nel 1928 valse l'accesso alla prima edizione della Primera División: fu solo dopo la fine della guerra civile e la fusione con il club Aviación Nacional che l'Atlético Madrid iniziò a cogliere i primi successi e risultati in campo nazionale, aggiudicandosi i 2 campionati successivi al termine delle ostilità, nel 1940 e nel 1941. A partire dagli Anni ‘50 la squadra incominciò ad acquisire notorietà a livello internazionale grazie ai risultati ottenuti nelle neonate coppe europee: nella stagione 1958-59 l'Atlético ebbe modo di esordire in Coppa dei Campioni grazie alla simultanea vittoria nella manifestazione da parte del Real Madrid. 

La prima finale di Coppa Campioni dell'Atletico Madrid
In campo nazionale l'Atlético Madrid si dimostrò l'unica squadra in grado di contrastare l'egemonia del Real Madrid a cavallo fra gli Anni '60 e '70, vincendo il campionato nel 1965-66, 1969-70, 1972-73, vincendo anche una Coppa delle Coppe nel 1962 contro la Fiorentina. Nella stagione successiva alla vittoria di quest'ultimo campionato il club si rese protagonista di un grande cammino in Coppa dei Campioni che li portò fino alla finale contro il Bayern Monaco. L'Atletico Madrid, andato in vantaggio a metà del secondo tempo supplementare, fu raggiunto allo scadere dai bavaresi, costringendo gli spagnoli a un replay senza storia, finito 4-0 per i tedeschi. Nonostante la vittoria mancata in Coppa dei Campioni, l'Atletico ebbe la possibilità di giocarsi la Coppa Intercontinentale nel 1974 in seguito alla rinuncia del Bayern Monaco: i colchoneros alzarono il trofeo battendo gli argentini dell'Independiente. Interlocutorio fu il decennio successivo, caratterizzato da continui cambi di dirigenza al vertice con inevitabile impatto sulla classifica: l'unico acuto si ebbe nel 1986 con la finale di Coppa delle Coppe persa contro la Dinamo Kiev. Il club fu acquisito dal politico Jesús Gil y Gil, che dette avvio ad una massiccia operazione di rinforzo della squadra che culminò, nella stagione 1995-96, con la conquista del doblete (campionato e coppa nazionale). 

Il declino dell'Atletico fino all'avvento del presidente Cerezo
Una crisi finanziaria costò al club la retrocessione nella stagione 1999-00, con ritorno in Liga dopo due anni. L'Atletico è stato poi rilevato dal produttore cinematografico Cerezo, che ha restituito solidità finanziaria alla società anche grazie alla cessione di quote a partner internazionali. L'Atletico è riuscito a tornare in Champions League nel 2007, competizione a cui ormai partecipa con continuità. 2007-08 e 2008-09) in Champions League. 

L'Atletico tra Sanchez Flores e Simeone
Con Quique Sanchez Flores in panchina i colchoneros hanno alzato un'Europa League nel 2010, bissata nel 2012 con El Cholo Simeone. Proprio l'ex giocatore dell'Atletico ha riportato il titolo della Liga alla Fontana del Nettuno di Madrid, luogo di festeggiamenti colchoneros, nel 2014, pareggiando lo scontro diretto decisivo a Barcellona per 1-1 con gol di Godin. L'Atletico Madrid, nella stessa stagione, è riuscito nell'impresa di arrivare in finale di Champions League contro il Real Madrid. In questo derby storico disputato a Lisbona un gol di Ramos in pieno recupero aveva pareggiato l'iniziale vantaggio dell'Atletico con Godin: nei supplementari il Real segnerà altri 3 gol per alzare la Décima proprio davanti ai cugini. L'Atletico ha chiuso al terzo posto la Liga 2014/15 ed è stato eliminato ai quarti di Champions proprio dal Real Madrid, con un gol nel finale di Hernandez. 

Gli ultimi anni al Wanda Metropolitano
La stagione 2015/2016 si rivela da incubo per i colchoneros. Raggiungono la seconda finale di Champions League in tre anni. Ancora una volta a contendere la Coppa dalle Grandi Orecchie sono i cugini del Real Madrid. Il 28 maggio allo stadio San Siro di Milano l'Atlético Madrid perde in finale di Champions per 5-3 ai rigori, dopo che i tempi regolamentari si erano conclusi sull'1-1. Per i colchoneros è stata la terza sconfitta su tre finali giocate. Nella stagione 2016/17 la truppa di Simeone si conferma terza forza del campionato spagnolo mentre in Europa viene eliminata ancora una volta dai cugini nella semifinale di Champions. Nella stagione 2017/18 i colchoneros hanno una nuova casa, l'imponente Wanda Metropolitano. Eliminati a sorpresa dalla Champions, trionfano però in Europa League, battendo in finale il Marsiglia, e in Supercoppa Europea. Chiudono invece al secondo posto nella Liga. Andrà decisamente peggio l'anno dopo, con l'eliminazione in rimonta agli ottavi di Champions per mano della Juventus e l'ennesima seconda posizione nel campionato spagnolo.
E' iniziata nel migliore dei modi la fase a gironi di Champions League. Entrambe le italiane impegnate all'esordio hanno vinto i rispettivi incontri: la Juventus ha espugnato Kiev con una doppietta di Morata, ancor meglio ha fatto la Lazio che all'Olimpico si è imposta per 3-1 sul Borussia
Dopo il breve stop estivo anche le formazioni della Liga spagnola sono tornate in campo per la nuova stagione. Con il mercato ancora aperto ci potranno essere sicuramente dei cambiamenti nell'undici tipo delle squadre del campionato spagnolo. Ad esempio il Barcellona potrebbe
Con la doppietta siglata contro il Chelsea, Robert Lewandowski allunga in vetta alla classifica marcatori della Champions League 2019/2020 e ormai si mette in tasca il titolo di capocannoniere della competizione. Troppo lontani gli inseguitori per sperare di raggiungere il polacco
Il calendario della Liga è pronto a ripartire. Il Consiglio Superiore dello Sport, infatti, ha confermato che l'11 giugno i calciatori delle formazioni spagnole scenderanno nuovamente in campo. Si riprenderà con il
L'Atletico Madrid è una delle formazioni storiche del calcio europeo e mondiale. Da sempre considerata la seconda squadra di Madrid, negli ultimi anni si è affermata come una delle compagini più prestigiose del panorama calcistico. Il merito è
17­-10­-2020 Risultato Celta Vigo - Atletico Madrid Spagna - Liga 0:2 V 03­-10­-2020 Risultato Atletico Madrid - Villarreal Spagna - Liga 0:0 N 30­-09­-2020 Risultato Huesca - Atletico Madrid Spagna - Liga 0:0 N 27­-09­-2020 Risultato Atletico Madrid - Granada Spagna - Liga 6:1 V
Mercoledì 21 Ottobre 2020 - ore 21:00
MASSIMA VINCITA + 8%
Bayern Monaco - Atletico Madrid TORNEI PER CLUB > Champions League 1.631.63 - quote betclic Champions League 4.404.40 - quote matchpoint Champions League 5.805.80 - quote 888 Champions League
Sabato 24 Ottobre 2020 - ore 21:00
MASSIMA VINCITA + 9%
Sabato 31 Ottobre 2020 - ore 18:30
MASSIMA VINCITA + 25%
 
Differenza di vincita tra
il miglior e il peggior bookmaker
Lascia il tuo commento
 
La tua Email
Username
Aggiungi un commento (max 1000 caratteri)
Avvertimi quando ci saranno nuovi commenti

Ho più di 18 anni, ho letto e accetto le condizioni generali. Leggi l'informativa sulla privacy

scommetti con il coupon di superscommesse.it!   scommetti con superscommesse.it!

Complimenti!
hai aggiunto una nuova giocata!