doc
Schedina
dom 25 ottobre lun 26 ottobre mar 27 ottobre oggi gio 29 ottobre ven 30 ottobre sab 31 ottobre
  • Voto
  • ok
  • ok
  • ok
  • ok
  • ok
Voti ricevuti 1
aquila

Aquila Calcio

L'Associazione sportiva dilettantistica L'Aquila Calcio 1927, meglio nota semplicemente come L'Aquila, è la squadra rappresentativa della città de L'Aquila, in Abruzzo. Viene fondata nel 1927 e partecipa al suo primo campionato nel 1931. Dal 1933 gioca le sue partite casalinghe nello stadio Tommaso Fattori, impianto con una capacità di circa 10 mila spettatori.
Notizie Statistiche Storia Calendario aquila Bacheca
L'Associazione sportiva dilettantistica L'Aquila Calcio 1927, meglio nota semplicemente come L'Aquila, è la squadra rappresentativa della città de L'Aquila, in Abruzzo. Viene fondata nel 1927 e partecipa al suo primo campionato nel 1931. Dal 1933 gioca le sue partite casalinghe nello stadio Tommaso Fattori, impianto con una capacità di circa 10 mila spettatori. Nel 1934 diviene la prima società abruzzese ad essere promossa in serie B.

L'Aquila agli esordi

L'esordio nel campionato cadetto non fu facile per la società aquilana. Al suo primo campionato, nella stagione 1934-35, L'Aquila raggiunge il quarto posto del girone B con 32 punti, a 5 punti dal Bari, primo classificato del girone. Dopo la sorpresa del primo campionato in cadetteria, il secondo fu meno brillante. I rossoblù guidati da Hort conquistarono 33 punti e conclusero la stagione al nono posto, centrando peraltro una tranquilla salvezza e mantenendo quindi la categoria. La terza stagione fu caratterizzata dall'incidente di Contigliano, un incidente ferroviario in cui morì il tecnico Buratti e tutti i giocatori della rosa rimasero gravemente feriti. La società ottenne la permanenza d'ufficio in B, e una proroga sul calcio mercato. Il L'Aquila non riuscì comunque a centrare una miracolosa salvezza, anche a causa di una rosa ristrettissima e grossi problemi societari. Nella stagione successiva in C la formazione abruzzese mancò per poco la promozione in serie B, centrando il secondo posto in classifica solamente dietro la Salernitana. L'Aquila in compenso andò avanti in Coppa Italia, competizione nella quale, dopo aver eliminato Popoli, Bagnolese, Mater Roma e Prato, affrontò nei sedicesimi di finale la Juventus. La partita in gara secca si giocò sul terreno a Torino, e terminò con il risultato di 4-1 in favore dei bianconeri. Occorrerà aspettare il 58-59 per rivedere L'Aquila ad alti livelli, con l'ammissione al girone C della nuova serie C. Per il successivo decennio L'Aquila continuò a disputare il campionato di serie C, senza mai arrivare ai vertici della classifica ma senza mai arrivare in zona retrocessione. Gli anni '70 furono contrassegnati dalla disperata rincorsa ad una promozione che sembrava non dover arrivare mai. La promozione fu centrata nella stagione '78-'79, ricordata come una delle più emozionanti stagioni del dopoguerra. Nel campionato 81-82 la squadra aquilana arrivò penultima retrocedendo nella categoria interregionale. Iniziò un periodo di rincorsa al calcio professionistico, senza però mai riuscire a realizzare il sogno dei tifosi.

L'Aquila negli anni 2000
Nel 1999-2000 l'Aquila disputa un campionato convincente, e la squadra è in zona play-off per tutta la stagione regolare, che conclude al secondo posto in classifica sempre nel girone C. Agli spareggi, il cammino rossoblù è inarrestabile: in semifinale, doppio 3-1 al Fasano. La finalissima contro l'Acireale finisce 0-0 dopo 120' ed un rigore parato dal portiere aquilano Sansonetti: in virtù del miglior piazzamento in classifica rispetto ai siciliani, L'Aquila è promossa in C1.La stagione successiva, dopo un girone d'andata concluso al primo posto, la squadra inizia a perdere fino a scendere fino a metà classifica, risultato che nel giro di pochi anni porterà al fallimento finanziario. Nell'estate 2010 il L'Aquila è stato ripescato nella seconda divisione della Lega Pro, dove tuttora milita.

L'Aquila Calcio Rosa Squadra 2016: Alessandro Cortina, Alessandro Farroni. Lorenzo Rosano, Alessandro Salvetti, Christian Arboleda, Adriano Esposito, Alex Gagliardini, Pietrantonio Manfredo, Alfonso Pepe, Niccolò Pupeschi, Ferdinando Sieno, Paulius Diktevicius, Lorenzo Ranelli, Lorenzo Ruggini, Adriano Sbarzella, Alessandro Steri, Simone Minincleri, Daniele Nohman, Maurizio Peluso, Niccolò Valenti.
;
Roma- Per le gare di lunedì 10 dicembre abbiamo preparato per voi la bolletta sistemistica, basata su alcune selezioni che considereremo come FISSE (per risultare la scommessa vincente devono dunque essere centrate) ed altre che invece possono essere pronosticate con
Lascia il tuo commento
 
La tua Email
Username
Aggiungi un commento (max 1000 caratteri)
Avvertimi quando ci saranno nuovi commenti

Ho più di 18 anni, ho letto e accetto le condizioni generali. Leggi l'informativa sulla privacy

scommetti con il coupon di superscommesse.it!   scommetti con superscommesse.it!

Complimenti!
hai aggiunto una nuova giocata!