Schedina
Cerca Notizie

Coppa Davis, i 3 motivi per cui l'Italia parte favorita con la Gran Bretagna

Giovedì 3 Aprile 2014, pubblicata da Simone Prisco
Immagine Coppa Davis, Italia e Gran Bretagna per un posto in semifinale | coppa_davis_italia_e_gran_bretagna_per_un_posto_in_semifinale.jpeg - 6918
Napoli - A distanza di 16 anni l'Italia del tennis può ritornare a ottenere una semifinale in Coppa Davis. A contendere questo ambito traguardo agli uomini di Barazzutti ci sarà la Gran Bretagna, capitanata da Andy Murray, ottavo giocatore del mondo. Sarà invece Fabio Fognini, opposto a James Ward, a inaugurare la sfida dei quarti di finale venerdì 4 aprile a partire dalle 11,30 al Tennis Club di Napoli.


Fabio Fognini, balzato nelle ultime settimane alla posizione n. 13 del ranking ATP, e Andreas Seppi saranno ovviamente i singolaristi dell'Italia. Dall'altro lato la Gran Bretagna a fianco di Andy Murray schiererà per gli incontri di singolare James Ward, n. 161 del mondo e indubbiamente anello debole della squadra inglese guidata dal capitano Leon Smith. Il doppio, in programma sabato 5 aprile con la coppia Bolelli-Lorenzi opposta a Fleming-Hutchins, potrebbe decidere le sorti del confronto.


L'Italia a nostro avviso (e anche dei bookmaker a giudicare dalle quote della sfida) ha delle ottime chance di raggiungere le semifinali di Coppa Davis (con probabile avversaria la Svizzera di Federer e Wawrinka).  Ecco i 3 fattori che potrebbero condizionare a favore degli azzurri la sfida tra Italia e Gran Bretagna:


1) Si gioca a Napoli e soprattutto sulla terra rossa

Il giocare di fronte al proprio pubblico ha avuto sempre una valenza primaria nelle sfide di Coppa Davis. In particolar modo per una nazionale come quella italiana, negli ultimi anni quasi sempre inferiore a livello tecnico rispetto alle sfidanti di turno. Napoli in tal senso saprà certamente trasmettere tanto calore e tanta energia ai giocatori azzurri, cosi come accaduto nelle ultime uscite. Giocare in Italia significa poi approfittare della terra rossa, superficie da sempre prediletta dai giocatori azzurri e al contrario mal digerita dagli inglesi, cresciuti tennisticamente parlando sull'erba di Wimbledon. La pioggia, prevista nel weekend sul capoluogo campano, potrebbe poi rendere ancora più lenta la superficie rossa.


2) Precedenti favorevoli agli azzurri

Gli scontri diretti in Davis tra Italia e Gran Bretagna sorridono nettamente agli azzurri, vittoriosi in 11 sfide su 15 (l'affermazione n. 12 è giocabile @ 1,55). Netto predominio anche se si tien conto dei soli confronti sulla terra rossa: 5-1 per l'Italia, con unica vittoria inglese peraltro datata 1926. La nazionale maschile dell'Italtennis ha inoltre vinto anche l'ultimo precedente, disputato 30 anni fa sul sintetico indoor di Telfort, con l'attuale capitano Barazzutti protagonista in campo.

Andy Murray rende meno pesante il bilancio per gli inglesi nei confronti diretti contro i tennisti italiani. Se da un lato lo scozzese ha ottenuto un successo e una sconfitta contro Fabio Fognini, dall'altro guida nettamente il bilancio dei precedenti contro Andreas Seppi (5 successi su 6 incontri). Nessun precedente invece tra James Ward e i 2 tennisti italiani del singolare.


3) Condizioni fisiche degli atleti e ultimi risultati dicono Italia

E' indubbiamente un momento favorevole per il tennis italiano grazie all'exploit stagionale di Fabio Fognini. L'azzurro, grazie al trionfo nel torneo cileno di Vina del Mar e alla finale ottenuta a Buenos Aires, ha scalato rapidamente il ranking ATP finendo in pratica ai piedi della Top 10. Nell'ultimo torneo a Miami il ligure, frenato da problemi al costato (ormai superati) si è arreso negli ottavi a Nadal.
Meno entusiasmante il cammino nel 2014 di Seppi. L'altoatesino, attuale n. 34 del mondo, ha ottenuto come miglior risultato il secondo turno agli Australian Open e recentemente a Dubai, Indian Wells e Miami.

Se Fabio Fognini sale, Andy Murray scende invece nella classifica ATP. Numero 2 del mondo nel 2009, lo scozzese si ritrova oggi all'ottava posizione e soprattutto con 0 titoli in questo 2014. Miglior risultato stagionale: le semifinali ad Acapulco. Murray inoltre non dovrebbe presentarsi nelle migliori condizioni fisiche, ancora debilitato dai disturbi di stomaco e influenzali degli ultimi giorni.
Ovviamente più povero il bilancio dei piazzamenti dell'altro singolarista inglese, James Ward. Il n. 161 del mondo in stagione non è andato oltre il secondo turno a Maui e Dubai, perdendo peraltro contro un italiano, ovvero Andrea Arnaboldi, a inizio anno nelle gare di qualificazione agli Australian Open.
tags:  

Eventi più giocati

14h 44m AIK S. - Halmstads
1.80(1) - 3.60(X) - 5.20(2)
14h 44m IFK G. - IFK N.
2.35(1) - 3.52(X) - 3.25(2)
14h 44m SonderjyskE - Nordsjaelland
2.62(1) - 3.40(X) - 2.75(2)
14h 44m Terek G. - FC Sochi 0.
2.75(1) - 3.15(X) - 2.80(2)
16h 29m Auxerre - Grenoble
1.95(1) - 3.50(X) - 4.20(2)
01g 14h 44m Malmoe - Glasgow R.
3.50(1) - 3.52(X) - 2.13(2)
01g 14h 44m Sparta P. - Monaco
5.00(1) - 3.80(X) - 1.80(2)
01g 15h 44m Genk - Shakhtar D.
3.20(1) - 3.35(X) - 2.40(2)
 
close
BONUS SCOMMESSE Confronta i migliori bonus di benvenuto
Goldbet
Goldbet
Bonus Benvenuto Fino a 160€
Bonus Benvenuto Fino a 160€
100% primo deposito
Sisal
Sisal
Bonus Benvenuto Fino a 400€
Bonus Benvenuto Fino a 400€
25€ sulla prima giocata
Planetwin365
Planetwin365
Bonus Benvenuto Fino a 420€
Bonus Benvenuto Fino a 420€
7€ ogni oro azzurro

il gioco è vietato ai minori di anni 18 - può causare dipendenza