doc
Schedina

Operazione “last bet”: ci perde lo sport e chi scommette legalmente

Mercoledì 8 Giugno 2011, pubblicata da bellux
Foto Stadio Bentegodi | Notizie/stadioBentegodi2_Notari_1460x600.jpg - 666

Milano - in seguito alla notizia resa nota nella giornata di giovedì 1 giugno dalle agenzia di stampa e rimbalzata su tutti i siti internet, giornali on-line, radio e televisioni di un nuovo esempio di malaffare nel mondo del calcio molti, se non tutti, gli appassionati, piuttosto che i tifosi o più in generale i “semplici” cittadini si saranno chiesti: come credere ancora in questo sport? Come pensare di provare ancora passione, sentimento per la disciplina sportiva più seguita al mondo? Come immaginare di guardare ancora una partita senza il dubbio che tutto quello che succede sia stato prestabilito da persone il cui unico interesse sia quello di fare soldi?

Per i calciofili in questi ultimi anni sono successi vari eventi che hanno un po' destabilizzato il loro amore per il pallone senza però farlo crollare; dalle partite suddivise in più giorni per esigenze televisive, ai casi di doping (non molti fortunatamente), ai problemi finanziari della società, passando allo scandalo dei passaporti falsi, per arrivare a calciopoli che ha dato una bella scossa al mondo pallonaro italiano. Tutto questo però sembra essere stato sopportato da un gran numero di tifosi pensando magari che fosse un momento difficile passeggero, che non riguadasse strettamente gli affari di campo o che fosse limitato come dimensioni. Scoprire però di essere stati raggirati per mesi e mesi, sapere di essere andati allo stadio sperando nell'impegno massimo dei propri beniamini quando invece questi giocavano per il loro unico interesse, studiare e analizzare ogni partita pensando a tutti i fattori agonistici che avrebbero potuto condizionarla per avere la soddisfazione di averci visto giusto e aver piazzato la scommessa vincente e poi invece scoprire che tutto era deciso prima tramite una telefonata, ecco tutto questo sembra proprio non andare giù agli sportivi onesti, a chi vede questo sport come un gioco, come un momento di divertimento, di condivisione con persone che provano emozioni, belle e meno belle, per una passione che gli accomuna, inoltre la scoperta di questi eventi porta delusione e rabbia anche perché sono stati messi in atto da soggetti, i calciatori, di cui i tifosi si fidavano e che in un certo senso da essi si sentivano rappresentati nella “battaglia” domenicale.

E' stato l'ennesimo duro colpo per quello che gli americani chiamano soccer e comunque per lo sport in generale, che adesso rischia seriamente di dover mettere ordine nelle classifiche dei tornei che sono in fase di conclusione con lo svolgimento di playoff e playout in quanto, se quello che é emerso dalle indagini sarà confermato, risultano falsati in alcuni singoli risultati o addirittura in turni di campionato praticamente completi (si sarebbe arrivati a indirizzare anche cinque gare in una domenica). Altri aspetti negativi di questa vicenda sono sicuramente il pensiero che tormentarà i giocatori onesti di essersi impegnati al 100% in un match e di aver perso non per la bravura degli avversari ma perché qualcuno ha voluto così per poter saldare i suoi debiti o per avere un conto corrente più ricco, senza dimenticare poi il sospetto che adesso si insinua in tutti gli sportivi ad ogni errore di un singolo o ad ogni risultato “strano”. Un altro elemento inquietante é stato senza dubbio l'essere arrivati a mettere in pericolo la salute e in conseguenza anche la vita dei compagni di squadra, il tutto per ottenere una propria sconfitta professionale ma poter continuare a scommettere e guagagnare soldi.

Dai mezzi di informazione e dl mondo web in questi primi giorni dopo che i fatti sono stati resi pubblici la richiesta é unanime: addeti ai lavori e tifosi di qualunque squadra chiedono, per coloro che saranno riconosciuti colpevoli, pene severe e esemplari, sia da un punto di vista sportivo che penale, cogliendo l'occasione per iniziare seriamente a fare pulizia di personaggi e situazioni di questo tipo che tropp spesso sfruttano il mondo del calcio per i propri loschi e miseri interessi. Il vero tifoso può gioire o arrabbiarsi con la propria squadra, impegnarsi con tempo e soldi per seguirla in giro per tutta l'Italia o limitarsi ad un supporto più moderato e limitato, ma in ogni caso é fondamentale che tutto si svolga in maniera corretta e in buona fede, solo così é possibile accettare, più o meno serenamente, il verdetto del campo. Gli accadimenti di questi giorni portano invece soltanto ad un allontanamento e ad un disamoramento della gente per questo gioco, cercando di guardare avanti e di trovare conforto nelle parole di mister Giuseppe Sannino: “viva lo sport!”

Eventi più giocati

16h 36m Girona - Almeria
2.10(1) - 3.10(X) - 3.90(2)
18h 06m Lipsia - Atletico M.
3.60(1) - 3.23(X) - 2.38(2)
19h 06m Elche - Saragozza
2.60(1) - 3.00(X) - 3.00(2)
01g 15h 06m FC Sochi 0. - FK Khimki
2.10(1) - 3.30(X) - 3.75(2)
01g 16h 06m Spartak M. - Terek G.
1.72(1) - 3.77(X) - 5.15(2)
01g 18h 06m Barcellona - Bayern M.
3.63(1) - 4.10(X) - 2.01(2)
01g 18h 06m Perugia - Pescara
2.40(1) - 3.15(X) - 3.30(2)
04g 18h 06m Inter - Shakhtar D.
1.77(1) - 3.92(X) - 4.75(2)
 
asktraders