Totti in Nazionale, tutte le tappe più importanti del capitano giallorosso

Martedì 27 Settembre 2016, pubblicata da geilezeit
otti nazionale totti italia totti roma totti compleann
La carriera di Francesco Totti è stata dedicata esclusivamente a due maglie. Una è di fatto una seconda pelle, con la quale ha combattuto e combatte, a 40 anni, da oltre vent'anni. L'altra maglia indossata da Francesco Totti è quella della Nazionale Italiana di calcio, il cui esordio risale al 10 ottobre 1998, in un match di Qualificazioni Europee contro la Svizzera. Fu proprio nella fase finale dell'Europeo disputatosi due anni più tardi in Belgio&Olanda che si ammirò per la prima volta in maniera netta il talento cristallino di Francesco Totti con una maglia differente da quella giallorossa.
Nella semifinale di Euro2000 del 29 giugno contro l'Olanda, Francesco Totti ostenta classe e personalità nel calcio di rigore contro Van der Sar. Uno "scavetto", antenato dall'ancora innominato cucchiaio che aprì la strada a una serie di tiri dal dischetto calciati nella medesima maniera negli anni successivi, ma con la Roma.
Lo stesso Europeo però, regalò anche la prima disfatta con la Nazionale per Francesco Totti, che giocò la finale contro la Francia, persa per il celebre golden gol di Trezeguet.
I due successivi tornei internazionali disputati da Totti con la Nazionale maggiore non regalano soddisfazioni al capitano giallorosso. In Korea&Giappone nel 2002, Totti è la punta di diamante del gioco di Trapattoni. Per l'occasione, utilizzerà per la prima volta in un torneo ufficiale con la Nazionale la maglia numero 10, nei tornei precedenti sulle spalle di Del Piero. In terra asiatica Totti paga le scelte arbitrali di Byron Moreno, il quale espelle il capitano giallorosso per simulazione negli ottavi di finale contro la Korea del Sud, spedendo di fatto i padroni di casa ai quarti di finale. Come detto, l'amara eliminazione al mondiale nippo-coreano non sarà l'unica esperienza negativa per Francesco Totti in azzurro. Nell'Europeo del 2004 disputatosi in Portogallo, Totti si rende protagonista di un episodio non certo lodevole: lo sputo al centrocampista della Danimarca Poulsen. E' la partita d'esordio per la Nazionale di Trapattoni, che non andrà oltre lo 0-0 contro gli scandinavi. Nei 90 minuti il direttore di gara non si accorge di nulla, ma i giudici disciplinari sì. Totti viene squalificato per 3 turni, e Italia andrà fuori dal torneo soprattutto a causa del celebre "biscotto" di Svezia e Danimarca.

Il riscatto in azzurro

Analizzandola sino al 2004, la carriera di Totti in Nazionale appare tutt'altro che esaltante. Il Pupone però avrà la personale rivincita il 26 giugno del 2006, giorno di Italia-Australia, ottavo di finale dei Mondiali di Germania 2006. Sulla panchina azzurra non c'è più Trapattoni, bensì Lippi, ma il ruolo del capitano giallorosso in Nazionale non è mutato, nonostante la frattura al perone sinistro di 4 mesi prima, causata di un intervento scomposto da parte di Vanigli, in un Roma-Empoli di campionato. In pochi credevano nel recupero lampo del n.10 giallorosso, ma Totti il 26 giugno 2006 era lì, sul dischetto, pronto a siglare quello che sarebbe stato l'ultimo dei 9 goal messi a segno con la maglia della Nazionale Italiana di calcio.
Il resto della storia ci parla di un'Italia campione del mondo, e di un Totti che decide di lasciare la Nazionale al termine del Mondiale vinto. Da lì in avanti il nostro calcio non ha più sfornato numeri 10 all'altezza di Totti, e degli altri grandi del passato, e dando uno sguardo ai convocati dell'Italia
del neo Ct Ventura, la situazione sembra tutt'altro che rosea.

Totti dopo la Nazionale


Dal 2006 Totti è tornato a concentrarsi esclusivamente sulla Roma. Come noto, in maglia giallorossa il palmares del Pupone è privo di un grande trionfo internazionale. Il capitano della Roma potrebbe colmare tale mancanza in questa stagione di Europa League. I giallorossi saranno impegnati giovedì 29 settembre contro l'Astra Giurgiu, nella seconda giornata del calendario Europa League. Le quote al momento danno la Roma nettamente favorita, con l'1 pagato @ 1.28 da Unibet. Restando in ottica quote, emerge come il successo finale in Europa League dei ragazzi di Spalletti sia dato per il momento @ 12 da Sisal Matchpoint. Noi di Superscommesse vi proporremo per ogni giornata della seconda competizione europea per club, tutti i pronostici Europa League studiati dal nostro esperto.
Tornando nuovamente a Totti, vi ricordiamo le allettanti quote offerte da Snai, in merito alle possibili marcature del numero 10 giallorosso nel corso dell'Europa League 2016/17.

Totti segna più di 3 goal nell'Europa Leauge 2016/2017?NO @ 2.40su Snai
Totti segna 3 o meno di 3 reti nell'Europa League 2016/2017?SI @ 1.50 su Snai
tags:  
bonus 100€

Scade oggi! Affrettati!

bonus 105€

Scade oggi! Affrettati!

25€ subito

Scade oggi! Affrettati!

50€ Serie A

Scade oggi! Affrettati!

a scelta

Scade oggi! Affrettati!

Eventi più giocati

10h 26m Villarreal - Steaua B.
1.36(1) - 5.25(X) - 12.00(2)
10h 26m FK Karabakh A. - Fiorentina
3.10(1) - 3.50(X) - 2.55(2)
12h 26m Sassuolo - Genk
2.25(1) - 3.50(X) - 3.50(2)
12h 26m Mainz - FK Gabala
1.33(1) - 5.75(X) - 11.00(2)
12h 26m Rapid V. - Atletico B.
3.30(1) - 3.65(X) - 2.30(2)
12h 26m Astra P. - Roma
2.90(1) - 3.60(X) - 2.50(2)
12h 26m Zorya L. - Manchester U.
13.00(1) - 5.00(X) - 1.36(2)
14h 31m Nizza - Krasnodar
2.55(1) - 3.50(X) - 3.10(2)