Roma Champions: dichiarazioni e conferenza stampa di Di Francesco e Nainggolan

Martedì 1 Maggio 2018, pubblicata da geilezeit
Immagine Eusebio Di Francesco | Pronostici/eusebio-di-francesco-roma_(2)_900x661.jpg - 9016

Nella conferenza stampa pre Roma Liverpool davanti alla folta schiera di giornalisti insieme al tecnico Eusebio Di Francesco c'era anche Radja Nainggolan. I due hanno parlato dell'imminente impegno della Roma in Champions League contro i Reds di Klopp soffermandosi su alcuni concetti sui quali in molti si attendevano una risposta da parte di allenatore e giocatore. Uno dei tormentoni è stato il match d'andata dove la Roma ha ceduto nettamente per 5-2. Altro tema caldo è la marcatura di Salah, a dir poco straripante nella sfida di Anfield Road.

Sarà una partita difficilissima, tuttavia il 3-0 contro il Barcellona ha dimostrato come spesso in questo sport le imprese siano a portata di mano se supportate dalla forza di volontà; concetto ribadito anche da Nainggolan nella conferenza stampa con Di Francesco, il quale ha giustamente evidenziato come la Roma debba giocarsi le proprie carte nel match di ritorno, in programma il 2 maggio all'Olimpico, come evidenziato nel calendario della Champions League. L'Olimpico sarà gremito in un ogni ordine di posto, il popolo giallorosso crede nell'impresa. Prima di lasciarvi alle dichiarazioni di mister Di Francesco e di Radja Nainggolan, ecco le 3 quote più interessanti sulla sfida di mercoledi 2 maggio tra Roma e Liverpool.

 

Le 3 quote più interessanti di Roma Liverpool Snai
Roma batte Liverpool @ 2.50
Dzeko e compagni volano in finale in Champions League @ 8.00
Risultato esatto: 4-1 @ 28.00

 

Dichiarazioni Roma Champions: la conferenza stampa di Di Francesco prima del Liverpool

Sulla formazione: "Non è scontata, farò le mie valutazioni oggi sulla formazione, anche se alcuni mancheranno sicuramente e quindi avrò meno pedine a disposizione. Strootman? Difficilmente sarà della gara. Sarà importante l'approccio alla partita in fase difensiva e offensiva, bisogna fare tre gol e bisogna unire le due cose. Intanto partiamo da una grande fase difensiva".

Sull’atteggiamento in campo: "Giochiamo una semifinale di Champions davanti a 70 mila persone. Vi aspettate una squadra arrendevole? No. Io voglio entusiasmo, desiderio e voglia di andare oltre l'ostacolo. Poi può finire in tutti i modi, non mi interessa, ma l'atteggiamento deve essere questo".

Sulle aspettative: "Mi piacerebbe fare un copia e incolla della prestazione fatta al ritorno contro il Barcellona, non solo dal punto di vista tecnico, ma anche nella testa e fisica. Per riuscire a competere con il Liverpool è necessario alzare la prestazione atletica della squadra. Poi fare gol il prima possibile per entusiasmare e trascinare il nostro pubblico. Servirà essere preventivi, se giochiamo come a Liverpool troveremo difficoltà. Si deve sbagliare molto meno. Manteniamo la nostra filosofia, ma sbagliando molto meno di quanto fatto all’andata".

Sulla gara di andata: "Siamo in una semifinale, per uno che fa la Champions per la prima volta è un bel traguardo, ma non sposta nulla nella mia idea di calcio. All'andata ci è mancata un po' di attenzione e non perché non si è preparata bene la gara, sarebbe impossibile. Ma dopo i primi 25 minuti siamo stati in balia del Liverpool e questo ci deve servire per il ritorno, sperando di poter recuperare quel blackout troppo lungo che abbiamo avuto".

Sul lavoro psicologico: "Io non mi accontento mai, la nostra ambizione è andare a Kiev. Magari non succederà, ma noi dobbiamo crederci. Questa partita la preparo come tutte le altre, ciò che trasmetto entra nella testa dei calciatori. Alcune cose sono già riuscito a trasmetterle, ma manca ancora qualcosa. Quindi oggi farò di più e li convincerò che possiamo fare qualcosa di grande".

Sull’Olimpico: "Nel nostro stadio concediamo pochissimo agli avversari. Contro l’Atletico abbiamo sofferto un po’ di più, poi sempre meno con tutti gli altri. Spero che in questo senso ci sia continuità. Non è mai facile ripetersi, ma con la passione di questo pubblico c’è la voglia di fare un altro miracolo e riuscire a fare qualcosa in più, quello che ci è mancato all’andata".

Su Dzeko e Salah: "Tutti i giocatori devono sentirsi responsabili, lui ancora di più. E’ tra i più rappresentativi di questa squadra e spero che possa fare il Salah dell’andata determinando la partita, uno con le sue qualità deve farlo. Lo stesso vale per Nainggolan, che ha detto che domani segnerà almeno un gol. Su Salah: "Di sicuro non possiamo cambiare tutta la squadra per un giocatore. Bisogna sapere che lui è bravo ad andare in verticale, quindi serve la capacità di leggere alcune situazioni. Ma non possiamo mettere tre uomini su di lui".

 

Roma-Liverpool Champions League: le dichiarazioni di Nainggolan in conferenza stampa

Cosa non ha funzionato a Anfield? Come pensate di arginare il Liverpool? ''Questo lo devi chiedere al mister, io cosa devo rispondere? Quello che non è andato si è visto. Loro hanno fatto la differenza in attacco, dove hanno giocatori importanti. Magari non siamo stati concentrati per tutti i 90′, e in queste partite ti fanno male nel momento in cui sei un po’ distratto e non stai sul pezzo. Bisogna essere concentrati per 95′, dare il massimo e cercare di ribaltare il risultato''.
Credete di poter fare 3 gol? ''Sappiamo che sarà difficile, ma lo era anche col Barcellona e l’abbiamo fatto. Dobbiamo credere in quello che possiamo fare. Penso che sarà ancora più difficile rispetto al Barcellona, il Liverpool è una squadra migliore dal punto di vista fisico. L’unica cosa che dobbiamo provare a fare è segnare 3 gol concedendo il meno possibile al Liverpool''.
C’è stata parecchia differenza col Liverpool? ''Sono stati più continui rispetto a noi. Ci sono stati tratti della partita in cui abbiamo fatto quello che dovevamo fare, non siamo riusciti a farlo per 90′ interi. Siamo riusciti a fare 2 gol alla fine che ci danno speranza per andare avanti. Non possiamo commettere gli errori dell’andata''.
Sono diminuiti i gol e sono aumentati gli assist. Ti piace questa tua nuova versione? Come mai in 25 gare di Champions non hai mai segnato? ''Che posso dire… sicuramente sono un giocatore che non vive per il gol. Fa piacere quando uno segna, ma è più importante il risultato finale. Rispetto all’anno scorso è tutto diverso. Sono contento dove gioco, ho sempre dato il massimo. Gol in Champions? Spero di sbloccarmi già domani''.
Col Barcellona tutta Italia si è emozionata della vostra impresa, molti tifosi di altre squadre si sono emozionati. Te lo aspettavi? ''Penso che quando una squadra fa un risultato del genere, tutto il mondo guarda il risultato con occhi diversi. Chi se lo aspettava il 3-0 col Barcellona? Fare il tifo per un’italiana è una cosa normale. Fa piacere, la responsabilità c’è. Si sa che sarà difficile, se si riesce ancora una volta arriveranno di nuovo i complimenti, se non si riesce sarà comunque stato un bel percorso''. 
Il suo futuro sarà qui? ''Io sono rimasto qui perché credo che vincere qui sarebbe una cosa indimenticabile, sono fatto così. Non preferisco la strada più semplice. Sto cercando di farlo, anche se non è facile. Non ho voglia di lasciare i posti dove sto bene, sono fatto così''.

 

Curiosità Roma Champions

L'edizione del Messaggero del giorno dopo Roma Shakhtar, ha riportato un'interessante curiosità legata alla Roma in Champions e soprattutto ai suoi allenatori. In particolare ci si riferisce a tre tecnici, gli unici che sono riusciti a portare i giallorossi ai quarti di questa prestigiosa manifestazione: Liedholm, Spalletti e Di Francesco. Tutti e tre hanno in comune il fatto di aver centrato la qualificazione ai quarti di finale al loro primo anno da debuttanti con la Roma in Champions. Liedholm nella stagione 1983/1984, Spalletti in quella 2006/2007 e adesso Di Francesco, anche lui al primo anno con la Roma in Champions e subito in grado di centrare i quarti in questa stagione 2017/2018. L'attuale tecnico è riuscito adirittura, dopo l'impresa col Barcellona, a conquistare la semifinale al suo primo anno assoluto in Champions.

 

Video Highlights Roma Champions League: tutti i gol dei giallorossi nel torneo

I goal di Dzeko, De Rossi e Manolas contro il Barcellona nel ritorno dei quarti di finale.

 

Il successo della Roma nel ritorno degli ottavi contro lo Shakhtar.

 

Le reti della Roma nella fase a gironi.


Dove può arrivare la Roma in Champions League? Dì la tua con un commento in basso!

100€ subito

Scade oggi! Affrettati!

255% sport

Scade oggi! Affrettati!

20€ subito

Scade oggi! Affrettati!

bonus 225€

Scade oggi! Affrettati!

100€ bonus

Scade oggi! Affrettati!

Eventi più giocati

19h 25m Zaglebie S. - Piast G.
2.46(1) - 3.30(X) - 3.10(2)
20h 25m Hobro - Copenhagen
4.90(1) - 3.80(X) - 1.75(2)
20h 25m Hammarby - Dalkurd F.
1.60(1) - 4.60(X) - 5.50(2)
21h 25m CS Universitatea C. - CSM Iasi
1.55(1) - 3.90(X) - 7.50(2)
22h 10m Cork City F. - Derry C.
1.38(1) - 5.00(X) - 9.00(2)
01g 17h 25m Lokomotiv A. - Midtjylland
2.25(1) - 3.25(X) - 3.85(2)
01g 19h 25m CFR Cluj - Malmoe
2.15(1) - 3.30(X) - 3.85(2)
01g 20h 55m PAOK S. - Basilea
2.20(1) - 3.40(X) - 3.60(2)