Il regolamento della Coppa Italia per la qualificazione in Europa League

Domenica 20 Maggio 2018, pubblicata da geilezeit
Foto Il regolamento della Coppa Italia 2018 | Coppa-Italia_903x600.jpg - 9549

I risultati emersi nel 38° turno del massimo campionato italiano, così come il successo della Juventus sul Milan in finale di Tim Cup, ci permettono, a bocce ferme, di ragionare sul regolamento della Coppa Italia, nonché capire quali saranno le tre squadre che prenderanno parte alla prossima Europa League. Com'è ormai noto, per avere la certezza di partecipare a questo torneo internazionale non basta più arrivare in finale di Coppa Italia, ma serve vincerla. Il Milan aveva la chance di aggiudicarsi il trofeo e contestualmente avere la certezza di giocare l'Europa League l'anno prossimo, ma così non è stato. I rossoneri avranno comunque l'opportunità di presenziare alla prossima Coppa Uefa in virtù del 6° posto finale in campionato.
Andiamo a vedere nel dettaglio cosa stabilisce il regolamento sulla Coppa Italia, dagli sviluppi della partita in caso di pareggio, ai premi in denaro fino ad arrivare alle regole relative alle qualificazione alle coppe europee

  

Regole Coppa Italia generali e per la qualificazione all'Europa League

Il regolamento della Coppa Italia consente al club che si aggiudica il trofeo di ottenere di diritto un posto nella fase a gironi dell'Europa League dell'anno seguente. Si tratta dunque di una competizione da non prendere affatto sotto gamba, in particolar modo, per tutte quelle squadre che difficilmente riuscirebbero a qualificarsi alle coppe europee attraverso un piazzamento in campionato. Ma bisogna fare delle precisazioni in relazione alle chance di qualificarsi all'Europa League tramite la Coppa Italia. Infatti, fino ad alcuni anni fa il regolamento della Tim Cup stabiliva che la finalista perdente della coppa avrebbe preso il posto in Europa League della vincitrice del trofeo nel caso in cui quest'ultima avesse già garantito un posto nelle coppe europee tramite un piazzamento in Serie A. Da tre anni a questa parte, però, le regole sono state cambiate, tanto che adesso soltanto chi vince la Coppa Italia può garantirsi la qualificazione in Europa League.
Nel caso relativo a questa edizione di Coppa Italia, ad esempio, solo vincendo la finalissima di maggio si poteva ottenere la qualificazione alla prossima edizione di Europa League. Tale regola, però, non ostacolava la Juventus che era comunque certa della qualificazione in Champions League (torneo di maggior prestigio rispetto all'Europa League), tramite un piazzamento nelle prime 4 posizioni della classifica della Serie A. Adesso, data la vittoria della Juve, lo slot di qualificazione all'Europa League tramite la Coppa Italia non va alla finalista perdente del trofeo, cioè il Milan, bensì alla squadra che si classificherà al settimo posto in campionato. Andiamo, dunque, a ricapitolare il discorso sulla qualificazione in Europa League dopo l'esito della finale di Coppa Italia.

 
  • La Juve ha vinto la coppa ed è certa del posto in Champions League. Il posto per la qualificazione in Europa League che dovrebbe essere garantito alla vincitrice del torneo andrà invece alla 7^ in classifica nel massimo campionato italiano, ossia l'Atalanta di Gasperini.

 

E se avesse vinto il Milan, cosa avrebbe indicato in quel caso il regolamento della Coppa Italia?

  • Il Milan vinceva la coppa e si classificava dal settimo posto in giù in campionato. I rossoneri ottenevano la qualificazione alla prossima edizione dell'Europa League proprio grazie al successo nella coppa nazionale.
  • Il Milan vinceva la coppa e si classificava dal sesto posto in su in campionato. In questo caso, ad andare in Europa League sarebbe stata la settima squadra posizionata in Serie A, che sarebbe partita dai preliminari di fine luglio.

In seguito al successo della Juventus in Coppa Italia qual è la situazione dopo 38 giornate del calendario della Serie A? Nonostante la sconfitta in Tim Cup, il Milan è riuscito a qualificarsi in Europa League, grazie al 6° posto ottenuto in campionato. Il terzo slot va, come detto, alla settima classificata, ossia l'Atalanta, che ha beffato la Fiorentina di Pioli nel rush finale di stagione.


Regole Coppa Italia: cose succede se pareggiano?

Dall'edizione 2007-2008 della competizione è stato scelto lo stadio Olimpico come campo di gioco neutro dove disputare il match conclusivo del torneo. Da allora la formula è rimasta la medesima con assegnazione del trofeo al termine della gara. In caso di parità al termine dei 90 minuti, infatti, il regolamento della Coppa Italia prevede i tempi supplementari. Se al termine dei due tempi suppletivi il risultato dovesse essere ancora fissato sulla parità saranno i rigori a stabilire quale sarà la squadra vincente della Coppa Italia.

Montepremi Coppa Italia: quanto vale vincere il trofeo?

La Lega della Serie A, che gestisce anche il torneo della Coppa Italia, ha stabilito per la competizione un montepremi da 18 milioni di euro. I premi variano in base al cammino dei club nella competizione con le due finaliste che si accaparrano, ovviamente, le fette più grandi di questo montepremi. Nella scorsa stagione, ad esempio, la Juve che si aggiudicò il torneo, riuscì a mettere in tasca qualcosa come 5 milioni di euro. Alla Lazio andarono, invece 3,2 milioni. Anche per questa edizione i premi dovrebbero essere gli stessi.

 

Regolamento Coppa Italia: le partite dal primo turno alla finale

Di seguito le regole più importanti della Coppa Italia, turno per turno fino alla finale. Tali regole potrebbero variare nella prossima stagione.

 
  • Primo turno eliminatorio: gare di sola andata.
  • Secondo turno eliminatorio: gare di sola andata.
  • Terzo turno eliminatorio: gare di sola andata.
  • Quarto turno eliminatorio: gare di sola andata.
  • Ottavi di finale: gare di sola andata. Entrano in tabellone e giocano in casa le squadre 'Teste di Serie'.
  • Quarti di finale: gare di sola andata. Giocano in casa le squadre che hanno la posizione di ingresso nel tabellone contrassegnata dal numero più basso.
  • Semifinali: gare di andata e ritorno. Giocano in casa la gara di ritorno le squadre che hanno la posizione di ingresso nel tabellone contrassegnata dal numero più basso.
  • Finale: gara unica allo stadio Olimpico di Roma.
tags:  
100€ subito

Scade oggi! Affrettati!

255% sport

Scade oggi! Affrettati!

20€ subito

Scade oggi! Affrettati!

bonus 225€

Scade oggi! Affrettati!

100€ bonus

Scade oggi! Affrettati!

Eventi più giocati

33m Serbia - Svizzera
2.80(1) - 3.10(X) - 3.05(2)
18h 33m Belgio - Tunisia
1.42(1) - 5.25(X) - 10.75(2)
21h 33m Corea del S. - Messico
6.25(1) - 3.80(X) - 1.90(2)
01g 33m Germania - Svezia
1.52(1) - 4.50(X) - 7.75(2)
01g 18h 33m Inghilterra - Panama
1.24(1) - 6.50(X) - 21.00(2)
01g 21h 33m Giappone - Senegal
3.60(1) - 3.20(X) - 2.40(2)
02g 33m Polonia - Colombia
3.50(1) - 3.50(X) - 2.40(2)
02g 20h 33m Uruguay - Russia
2.75(1) - 3.15(X) - 3.15(2)