Probabili formazioni Mondiali: tutte le rose

Giovedì 22 Marzo 2018, pubblicata da francesco mattei
Immagine Le rose dei prossimi Mondiali | Notizie/Mondiali_1266x600.png - 7037

La pausa in occasione delle amichevoli delle nazionali ci catapulta con qualche settimana di anticipo ai prossimi Mondiali in Russia, appuntamento in cui, come tutti sappiamo, mancherà la nostra nazionale, battuta agli spareggi da una Svezia che non aveva veramente nulla in più della nostra formazione. Inutile stare a rimuginare sugli errori di Ventura che quest'estate ci porteranno a essere meri telespettatori della competizione visto anche che le chance di ripescaggio dell'Italia ai Mondiali sono ormai ai limiti dell'utopia. La nazionale ha iniziato in questi giorni la sua opera di ricostruzione con il nuovo allenatore dell'Italia Gigi Di Biagio; sarà un cammino lunghissimo pieno di ostacoli ma la speranza è che nel lungo periodo si possa tornare a essere quella squadra coriacea e con qualche talento che tutti hanno temuto per decenni. Ora, però, è tempo di guardare all'appuntamento in Russia e di analizzare tutte le rose dei Mondiali per capire quali sono le nazionali che hanno il diritto di sperare nel sogno di alzare al cielo la Coppa del mondo.

 

Rose Mondiali 2018: tutte le squadre al completo

Di seguito vi indichiamo la composizione dei raggruppamenti con alcune indicazioni brevi per ognuna delle 32 nazionali. Per maggiori approfondimenti su ogni singola rosa del Mondiale vi consigliamo di cliccare sul link della nazionale che vi interessa per conoscere la lista completa dei convocati e la probabile formazione titolare.


Gruppo A: rose Mondiali
Il primo gruppo del Mondiale è quello in cui è presente la squadra di casa, la Russia allenata da Cercesov. Il commissario tecnico  avrà più di qualche grattacapo a maggio quando dovrà diramare la lista dei convocati della Russia vista l'assenza quasi certa della sua maggiore stella, l'attaccante Aleksandr Kokorin che è out per un grave infortunio al ginocchio. L'obiettivo minimo per la compagine russa è quello di qualificarsi alla fase a eliminazione diretta visto il girone estremamente abbordabile. La big del raggruppamento è infatti l'Uruguay di Tabarez. La Celeste ci giustiziò al Mondiale di 4 anni fa ma a differenza del Mondiale in terra brasiliana ora le telecamere saranno tutte puntate su Luis Suarez per controllare ogni suo eventuale fallo di reazione. L'attaccante del Barcellona è, senza dubbio, la stella più lucente nella formazione dell'Uruguay che parteciperà ai Mondiali e il bomber dei blaugrana fa con il partner offensivo Cavani la coppia d'attacco più forte dell'intero mondiale. Nel raggruppamento di Russia e Uruguay la parte delle probabili vittime sacrificali spetta probabilmente all'Arabia Saudita, una nazionale dalla nota tradizione calcistica ma priva di talenti. Diverso il discorso per la nazionale dell'Egitto che ha in Mohamed Salah uno dei giocatori più forti di tutta la rassegna.

Mondiali: le rose del gruppo B
Molto speculare al primo raggruppamento anche il girone B che ha due grandi favorite al passaggio del turno agli ottavi dei Mondiali e due quasi certe Cenerentole del girone. Infatti, Spagna e Portogallo sembrano avere già in tasca il pass per la qualificazione visto che difficilmente si faranno sorprendere da Marocco e Iran. C'è molta curiosità di capire quale sarà la lista definitiva di Lopetegui per i convocati della Spagna visto che di certo qualche big come Reina, Suso, Morata, Alcacer, Callejon potrebbe vedere la competizione dal divano di casa. Meno grattacapi sulla lista dei giocatori del Portogallo da portare al Mondiale per il ct dei campioni d'Europa Fernando Santos che può contare su un blocco numeroso di inamovibili. C'è molta curiosità per la formazione del Marocco che sembra essere leggermente superiore all'Iran. Benatia e compagni venderanno cara la pelle a Spagna e Portogallo ma la sensazione è che sia necessaria una vera e propria impresa per poter passare il turno. Poco da dire sulle possibilità della nazionale di calcio dell'Iran visto che a parlare sono le quote dei bookmaker con Snai che mette sul piatto l'ipotesi di una clamorosa qualificazione agli ottavi a 7 volte la posta.

Mondiali: tutti i convocati del Girone C
In tre per un posto agli ottavi visto che l'altro è prenotato dalla Francia. Potremmo sintetizzare così il raggruppamento C dei prossimi Mondiali con i galletti di Deschamps, grandi favoriti ala vittoria del Mondiale che non dovrebbero faticare per la conquista degli ottavi. Quanto detto per la Spagna vale anche per la formazione transalpina con Deschamps che sarà costretto a fare esclusioni eccellenti nella sua lista dei convocati della Francia per il Mondiale. Le altre tre squadre del raggruppamento sono Danimarca, Perù e Australia, nazionali tutte con le medesime ambizioni di andare agli ottavi. Fra le tre la nazionale di calcio del Perù sembra essere quella più attrezzata. La blanquirroja ha conquistato il posto al Mondiale grazie allo spareggio con la Nuova Zelanda e ha giocatori di grande esperienza, Jefferson Farfan uno su tutti. Poco si sa per il momento della formazione dell'Australia che, come sempre, arriva ai Mondiali a fari spenti. Occhio, in particolare, al bomber Tim Cahill, attaccante di origine samoane che per tanti anni ha vestito la maglia dell'Everton. Torna alle fasi finali di una Coppa del Mondo, dopo un'edizione di assenza, la Danimarca. Schmeichel figlio è certamente il calciatore più rappresentativo della nazionale di calcio danese che vede nella qualificazione agli ottavi un obiettivo assolutamente alla portata.

Mondiali: le rose delle nazionali del gruppo D
Nel gruppo D è racchiuso un vero e proprio concentrato di tecnica, classe, talento e forza. Quattro nazionali, ognuna con il suo marchio di fabbrica e tutte che ambiscono a ottenere la qualificazione. Si parte, ovviamente, con la squadra più, l'Albiceleste di Sampaoli che ha in Messi il suo autentico trascinatore. Ma la pulce è solo la gemma più brillante di un gioiello favoloso con tanti calciatori di livello mondiale. La rosa degli attaccanti dell'Argentina fa impallidire qualsiasi altra squadra e l'impressione è che almeno uno tra Icardi, Higuain, Dybala e Lautaro Martinez potrebbe restare a casa. Tantissima poi la curiosità sulla nazionale di calcio dell'Islanda, autentica sorpresa nell'ultimo Europeo e vera outsider di lusso nella prossima competizione russa. Il calcio islandese è cresciuto in maniera esponenziale e la situazione attuale ricorda molto l'esplosione della Croazia che fu grande protagonista nel mondiale del '98 alla sua prima partecipazione. La nazionale balcanica è un vero e proprio enigma e spesso sembra soffrire principalmente se stessa. Il talento dei calciatori, infatti, non si discute affatto, basta guardare la lista dei convocati della Croazia con reparto offensivo e centrocampo di livello stellare. Tasso tecnico certamente inferiore ma tanto fosforo in più per la nazionale di calcio della Nigeria che proverà a fare meglio della qualificazione agli ottavi di 4 anni fa.

Rose Gruppo E campionati del mondo di calcio
Tutt'altro che facile anche il Girone E, quello che ospita il Brasile. Assieme alla nazionale verdeoro troviamo la CostaRica, la Serbia e Svizzera. L'attenzione principale è ovviamente tutti sui giocatori del Brasile che dovranno dimostrare di non essere Neymar-dipendenti come nella coppa del mondo di 4 anni fa. Estremamente pragmatiche sia le due nazionali europee con la nazionale di calcio della Svizzera che sembra avere secondo i bookmaker qualche chance in più per ottenere un posto negli ottavi di finale. Gli elvetici dovranno lottare non soltanto con le ambizioni dei giocatori della Serbia ma anche con la selezione centroamericana della Costarica capitanata dal formidabile capitano Keylor Navas, portiere del Real Madrid.

Girone F: le rose delle squadre ai Mondiali
Abbinamento estremamente semplice per i campioni del mondo della Germania che hanno già prenotato un posto per gli ottavi di finale. C'è molto curiosità di capire quali saranno i giocatori della Germania che Loew porterà in Russia con l'incognita Reus e Gotze, due calciatori fortissimi quanto fragili e che non stanno rendendo al meglio in questa stagione. Nel girone con la formazione teutonica c'è la nazionale della Svezia che riabbraccerebbe un eventuale ripensamento di Ibrahimovic che aveva dato l'addio alla squadra. Occhio poi ai giocatori della Corea del Sud capitanati dall'esterno del Tottenham Son e alla nazionale messicana che è sempre insidiosissima nei campionati del mondo.

Raggruppamento G: tutte le squadre
Girone G particolarmente sbilanciato con Belgio e Inghilterra che non dovrebbero avere problemi a qualificarsi. Il Mondiale in Russia è una vera e propria prova del nove per i giocatori del Belgio che devono confermare la crescita esponenziale degli ultimi anni con i quarti nella Coppa del Mondo del 2014 e negli ultimi Europei. Tanta curiosità anche per la nazionale di Southgate che avrà di certo per giorni gli occhi dei tabloid addosso prima di diramare la sua lista dei convocati dell'Inghilterra per il Mondiale. Un elenco da cui non mancherà di certo l'attaccante del Manchester United Rashford, vero e proprio astro nascente del calcio d'Oltremanica. Su Panama e Tunisia, le loro avversarie nel girone c'è veramente poco da dire e tanto da scoprire. Per il momento ci affidiamo alle liste dei convocati del Panama per le amichevoli di marzo e a quella completa dei giocatori della Tunisia. Il resto ce lo dirà il campo.

I giocatori del Girone H dei Mondiali: tutte le rose
Probabilmente ci troviamo di fronte al raggruppamento più equilibrato. I giocatori del Giappone arriveranno in Russia con l'obiettivo minimo della qualificazione agli ottavi che manca ormai dai Mondiali in Sudafrica. In questo raggruppamento sembra essere la nazionale della Colombia la principale favorita per la conquista del primo posto visto l'alto tasso tecnico soprattutto in attacco con Cuadrado, James Rodriguez, Falcao e Muriel. Discorso molto simile anche per quanto riguarda la Polonia. La nazionale di Lewandowski è fortissima e, in particolar modo, il focus sui convocati della Polonia ci indica come sia il centrocampo il reparto che può trascinare tutta la squadra verso obiettivi eccezionali come quello di arrivare in semifinale, ipotesi bancata da Snai a 6.50. Occhio poi agli uomini di Alioù Cissè. Stiamo parlando del Senegal, alla sua seconda partecipazione nella competizione Mondiale. L'unico precedente è quello del 2002 quando furono la grande sorpresa della rassegna mondiale in Corea e Giappone raggiungendo i quarti di finale. La lista di convocati del Senegal è ricca di grandi talenti che militano in particolar modo nella Ligue 1 e nel campionato inglese. Su tutti Keita e Manè.

tags:   mondiali 2014
100€ subito

Scade oggi! Affrettati!

255% sport

Scade tra 4 giorni

20€ subito

Scade oggi! Affrettati!

bonus 225€

Scade tra 4 giorni

100€ bonus

Scade tra 6 giorni

Eventi più giocati

18h 11m Liverpool - Roma
1.56(1) - 4.60(X) - 6.50(2)
18h 11m Nottingham F. - Barnsley
2.79(1) - 3.50(X) - 2.62(2)
18h 11m Derby C. - Cardiff C.
2.89(1) - 3.29(X) - 2.75(2)
01g 18h 11m Bayern M. - Real M.
2.05(1) - 3.75(X) - 3.80(2)
02g 18h 31m Arsenal - Atletico M.
2.65(1) - 3.39(X) - 2.90(2)
02g 18h 31m Marsiglia - Red Bull S.
1.75(1) - 4.10(X) - 5.30(2)
03g 17h 56m Hoffenheim - Hannover 9.
1.40(1) - 5.70(X) - 7.80(2)
03g 18h 11m Montpellier - Saint E.
2.33(1) - 3.20(X) - 3.40(2)