Passioneinter.com: Alla squadra manca un degno erede di Milito

Venerdì 3 Marzo 2017, pubblicata da Martina Carella
Immagine Passioneinter.com | passioneinter.com.jpeg - 6803
Nel 2014 noi di Superscommesse, per la rubrica Dietro le Quinte, abbiamo fatto una chiacchierata con gli amici nerazzurri di Passioneinter, un sito dedicato al mondo dell'Inter attivo dal 2011. Con Claudio Berna e Fabrizio Scoglio, fondatori di Passioneinter.com, abbiamo parlato del sito e dell'allora momento dell'Inter, alle prese con una dolorosa transizione senza grandi gioie sportive.


Buongiorno Fabrizio e Claudio, come e quando nasce passioneinter.com?


Fabrizio e Claudio: Passioneinter.com nasce nel 2011 per divertimento, la nostra volontà era quella di raccontare nella maniera più seria ed equilibrata possibile i fatti della nostra squadra del cuore e condividere con i tifosi nerazzurri la passione per quella squadra; da qui il nome passioneinter.com.

Come nasce la vostra passione per il calcio? E quella per la squadra nerazzurra?

Fabrizio: La mia passione per il calcio è sbocciata da bambino con i Mondiali di USA ’94 e le magiche giocate di Roberto Baggio, il giocatore che tuttora ho amato di più. Con l’Inter è stato invece un processo di avvicinamento più graduale amando sì il calcio ma senza volermi legare a una squadra in particolare, sebbene abbia nutrito da sempre una certa simpatia per la squadra milanese. Con il passare degli anni e le sconfitte sempre a un passo dal traguardo (5 maggio e semifinale di Champions League 2003 su tutte) mi sono sempre più affezionato a quella squadra fino ad abbracciarne i colori.
Claudio: La mia passione per il calcio nasce da bambino, quando la domenica ci si trovava all’oratorio per quelle partite all’ultimo respiro con gli amici. La love story con l’Inter invece inizia il giorno in cui a Milano sbarca  un certo Ronaldo, da lì in poi la passione per l’Inter è diventata quasi una malattia (nel senso positivo) che prima mi ha portato allo stadio come abbonato per due anni e poi mi ha spinto a creare con Fabrizio questo splendido sito.

Quali notizie possiamo trovare in passioneinter.com?

Fabrizio e Claudio: Passioneinter.com sforna news per tutto l’arco della giornata, sul nostro portale potete leggere dalle semplici notizie nerazzurre alle analisi più dettagliate nel pre e post gara. Ai nostri lettori piacciono le nostre pagelle e le numerose rubriche (come ad esempio quella sul calciomercato e quella sulle giovanili). Nell’ultimo anno passioneinter.com ha messo a segno numerose interviste esclusive ai personaggi del mondo del calcio: ex giocatori nerazzurri, allenatori, giornalisti e chi più ne ha più ne metta.

Passioneinter.com fa parte del network Menford. Ci dite di più al riguardo?

Fabrizio e Claudio: Dato il grandissimo quanto inaspettato successo avuto da passioneinter.com, l’appetito ci è venuto mangiando e abbiamo iniziato a dedicarci anche ad altri progetti editoriali. Dopo passioneinter.com abbiamo avviato il sito Passione Premier che parla in maniera completa e critica del calcio inglese, e da ultimo LoSport24 il quale si propone di dare spazio alle news, le esclusive e agli approfondimenti non solo sul calcio ma anche a tutti gli altri sport i quali meritano una copertura maggiore da parte dei media italiani. Considerata la nostra pluriennale esperienza nella creazione dei siti web, nell’elaborazione di loghi e grafiche (in particolare di Albe, un amico che ci ha seguito nei nostri progetti sin dalla prima ora), nel social media marketing e in tanti altri servizi web, da ottobre abbiamo fatto il grande passo e avviato una web agency a Praga in Repubblica Ceca. Ulteriori informazioni sui servizi che offriamo, sulle nostre attività, su tutte le novità che riguardano il mondo dei social e del web (abbiamo infatti un blog interno al nostro sito aziendale) le potete trovare sul nostro sito www.menford.com

Cosa manca all'Inter, se manca qualcosa, per colmare la distanza con le big in A e puntare a vincere il campionato?

Fabrizio
: Manca la qualità. La società ha operato bene a gennaio puntando su uno dei migliori centrocampisti del campionato come Hernanes, una soluzione questa che finalmente permette alla squadra di attaccare e creare anche per via centrale. Per troppo tempo, infatti, siamo stati vincolati esclusivamente al gioco sulle fasce o a dipendere dalle giocate singole di Alvarez e Guarin i quali, purtroppo, si sono dimostrati spesso discontinui.
Claudio
: Come già detto da Fabrizio per colmare il gap con Roma e Juventus serve sicuramente più qualità in campo, specialmente a centrocampo e in attacco. Urge identificare un degno erede di Cambiasso ma soprattutto un nuovo bomber in grado di sostituire il Principe Diego Milito.

Quale il reparto di Mazzarri più debole, da rinforzare assolutamente nella prossima finestra di calciomercato?

Fabrizio
: La squadra ha bisogno di rifare tutta la spina dorsale, un po’ come chiese Mourinho nel 2009 puntando sull’asse Lucio-Thiago Motta-Sneijder-Milito. Naturalmente sarà difficile costruire una nuova ossatura con nomi del calibro di quell’anno, ma Thohir in prima persona è cosciente che l’intera struttura va rifondata. Un difensore centrale affidabile e che sappia anche avviare la manovra, un centrocampista che raccolga l’eredità di Cambiasso, una punta capace di segnare e far segnare sono imprescindibili per puntare a tornare in alto.
Claudio: Se valutiamo le classifiche dei campionati scorsi si nota da subito come le squadre che poi hanno trionfato hanno subito pochissimi gol per cui credo che il reparto da puntellare sia la difesa (l’arrivo di Vidic porta esperienza ma non è un giovane e pu  giocare al massimo 30 partite in un anno) senza dimenticare il vuoto da colmare a centrocampo quando capitan Zanetti e Cambiasso saluteranno.

Qual è il giocatore che invidiate alle big in A e che portereste subito all'Inter?

Fabrizio
: El Pipita Higuain. E’ indubbiamente l’attaccante più forte del campionato serie A, giocatore dotato di fiuto del gol ma anche di grandissima tecnica. Contrariamente ad altri buoni giocatori ha dimostrato di poter fare bene anche in ambito europeo, l’Inter con un giocatore così farebbe salire l’asticella e non di poco.
Claudio: Non possiamo considerare la Fiorentina come una big del campionato ma se potessi scegliere che giocatore portare all’Inter farei di tutto per lo spagnolo Borja Valero, giocatore assoluto!

Vogliamo concludere l’intervista con un pronostico: quali saranno le prime tre classificate in serie A e quali squadre invece andranno nella serie cadetta?


Fabrizio: Per quanto riguarda le prime tre, il verdetto appare scontato: Juventus, Roma e Napoli. La lotta per la salvezza è più incerta, penso per  che alla fine Livorno, Sassuolo e Bologna siano destinate a scendere di categoria.
Claudio: Le prime classificate saranno sicuramente Juve, Roma e Napoli ma da interista non posso che augurarmi un ordine d’arrivo diverso. In serie B purtroppo potrebbero scendere il Sassuolo, il Livorno e probabilmente il Catania.



tags: