Parterre, note di calcio romantico: uomini, storia, cultura e folklore

Lunedì 21 Marzo 2016, pubblicata da Martina Carella
Roma - Iniziamo la settimana con una bella chiacchierata svolta con Gianmarco Pacione, ideatore con Gian Maria Campedelli del sito Parterre, note di calcio romantico. Sul loro sito storie, aneddoti e racconti sul football di nicchia che racconta non solo calciatori ma sopratutto uomini, storia, cultura e folklore.

L'intervista è offerta dal sito Superscommesse, comparatore di quote con tutte le scommesse sul calcio, i pronostici relativi alla Champions League ed i pronostici sull'Europa League
.

Buongiorno, come è nato il sito Parterre, note di calcio romantico? C'è un aneddoto particolare legato alla sua nascita?

Il concepimento di “Parterre, note di calcio romantico” è avvenuto davanti a due pinte in uno sperduto pub della provincia veronese. Seduti a quel tavolo eravamo io, Gianmarco Pacione, e Gian Maria Campedelli: studenti universitari rispettivamente di Lettere e Scienze politiche, oggi ventitreenni. Una coppia di amici smodatamente innamorata delle sfaccettature meno mainstream del football, ammaliati da quel calcio di nicchia dipinto da uomini, storia, cultura e folklore.

Lo staff da quante persone è composto, c’è una vera e propria redazione alle spalle del sito e della pagina?
Lo staff è composto, come già detto, solo da due persone, anche se ultimamente stiamo cercando di coinvolgere altre penne ed altre menti, per dare al progetto un più ampio respiro ed una maggiore continuità nelle pubblicazioni.

Le storie sul sito sono molto particolari ed elaborate, anche la pagina è ricca di contenuti. Solitamente con quanta frequenza aggiornate entrambe? È difficile reperire materiale per i vostri aneddoti, soprattutto per le storie di giocatori non professionisti che non si trovano sul web?
Nelle nostre storie cerchiamo sempre d’allontanarci dai temi più battuti dalla grande stampa. Le idee ed i materiali sono frutto di giorni e giorni (o meglio, notti e notti) di ricerche spasmodiche tra internet e libri di settore. Le immagini stesse, pubblicate tra Facebook ed Instagram, sono il riflesso d’un grande lavoro “esplorativo” svolto nei meandri più oscuri, dimenticati o semplicemente sottovalutati del calcio moderno ed antico.

C'è una storia, una foto o un racconto al quale siete particolarmente legati che ha colpito maggiormente i lettori?
Implicitamente siamo legati ad ogni articolo, ogni racconto. Innegabile è il nostro rapporto, quasi morboso, con Terry Butcher ed il suo sangue: vera icona e musa ispiratrice del nostro progetto. Tra le storie più significative va evidenziata senza dubbio quella di Mihahilescu Tudorel, portiere rumeno nato con un solo braccio che abbiamo avuto la fortuna di conoscere ed intervistare. Abbiamo molto a cuore anche il tema del calcio popolare, come la realtà di Quartograd, un calcio sorretto e nutrito solamente dalla passione dei tifosi: interessante via di fuga dal football moderno, schiavo di potenze economiche ed oscuri traffici finanziari. Ultima, ma non per importanza, è la nostra crociata contro la scocciante imposizione d’un calcio che debba essere vissuto come a teatro, tra artificiose buone maniere e raffinato bon ton: pensiamo che alle emozioni non debbano essere imposti vincoli, che il calcio possa e debba essere ancora un balletto della working class.

In Inghilterra si è discusso molto sul caro biglietti, la Premier League ha fissato un tetto per il costo dei ticket in trasferta. In Italia? Un abbassamento dei prezzi riporterebbe secondo voi la gente allo stadio?
Il caro biglietti è un tema caldo che non smetteremo mai di trattare. Le stoiche proteste inglesi c’insegnano a non abbassare la testa: ormai in Italia si è giunti a prezzi folli per ogni settore, basta rapportarli a quelli di vent’anni fa. Allontanare i tifosi dallo stadio per rinchiuderli nei propri salotti: un vero e proprio delitto nei confronti d’un rito che per tanto tempo è stato sacro. Il fascino delle bandiere, la vittoria in trasferta dopo ore di viaggio, la potenza dei battimani, i boati di gioia e delusione… Parliamo di sensazioni che nessuno può vivere in pantofole con il telecomando in mano, parliamo di sensazioni sempre meno vissute, dalla serie A alle categorie minori.

Il calciatore romantico che ancora rappresenta i valori che narrate del sito, chi potrebbe essere? Non valgono calciatori ritirati.
Ce ne sarebbero tanti, per attitudine e follia diremmo Sebastián “El Loco” Abreu, già trattato in un nostro speciale dedicato ai vari “locos” sudamericani; per attaccamento alla maglia e tradizione, esulando dai soliti nomi, premieremmo per esempio Gianpaolo Bellini, dal 1986 all’Atalanta; per storia personale, invece, siamo innamorati di tutti quei calciatori arrivati nell’eden europeo, ma con un passato nelle leghe minori, da non professionisti e lavoratori come Charlie Austin e Grant Holt: oltre all’ormai inflazionato e conosciutissimo Jamie Vardy.

Concludiamo l'intervista con una domanda provocatoria, la maggior parte delle vostre storie sappiamo raccontano di un calcio genuino, lontano dai media e dalle televisioni. Che ne pensate del calcio attuale? Come vi ponete di fronte alla possibile nascita di una superlega di calcio europea simile alla NBA?
Il calcio attuale è innegabilmente distante dal nostro, utopico, ideale di football. Scrivendo e continuando il nostro progetto vorremmo continuare a tramandare il calcio non omologato, il calcio degli uomini, il calcio delle gradinate piene e delle emozioni reali, non artificiali. Sappiamo di non essere l’ultimo baluardo, al nostro fianco sono ancora in molti ad essere strenuamente aggrappati a questo desiderio di football puro. La superlega europea sarebbe l’ennesimo affronto megalomane ed irrispettoso, da parte di pochi potenti, alla storia del calcio: fatta di campanilismi, di piccole realtà, di calde provinciali, di campi spelacchiati e di superstizioni. Chiamateci pazzi, ma alla MLS continuiamo a preferire la serie A.
tags:  
bonus 100€

Scade oggi! Affrettati!

bonus 105€

Scade oggi! Affrettati!

25€ subito

Scade oggi! Affrettati!

50€ Serie A

Scade oggi! Affrettati!

a scelta

Scade oggi! Affrettati!

Eventi più giocati

01h 53m Fiorentina - Palermo
1.30(1) - 6.00(X) - 15.00(2)
01g 08m Chievo - Genoa
2.60(1) - 3.10(X) - 3.20(2)
01g 01h 38m Benevento - Cesena
2.06(1) - 3.25(X) - 4.50(2)
01g 01h 53m Deportivo La C. - Real S.
3.10(1) - 3.25(X) - 2.55(2)
01g 02h 08m Middlesbrough - Hull City
1.83(1) - 3.60(X) - 5.40(2)
01g 02h 08m Udinese - Bologna
2.05(1) - 3.35(X) - 4.20(2)
02g 01h 53m Bayern M. - Atletico M.
1.67(1) - 3.95(X) - 5.90(2)
02g 01h 53m Benfica - Napoli
2.55(1) - 3.40(X) - 2.90(2)