NapoliSoccer: tutti gli aggiornamenti sulla squadra partenopea

Domenica 13 Novembre 2016, pubblicata da Martina Carella
ntervista Napoli Soccer intervista Gennaro Gambardell
Roma - Dietro le Quinte oggi vi presenta Gennaro Gambardella, direttore del portale NapoliSoccer. Il sito, legato all'omonima testata giornalistica nata nel 2011, si occupa di fornire informazioni inerenti alla squadra partenopea cercando di coinvolgere direttamente i tifosi attraverso rubriche e approfondimenti appositamente pensati. Il direttore, oltre ad analizzare le caratteristiche strtturali del format, ci dirà cosa pensa del Napoli e del suo percorso in Serie A e Champions League. Buona lettura a tutti!
Vi ricordo che su superscommesse potete trovare il calendario di Serie A, il calendario di Serie B
e i pronostici di Europa League.

Buonasera direttore, è un piacere poterla intervistare. Da quanto tempo la testata giornalistica NapoliSoccer è in attività?

La testata giornalistica è iscritta al Tribunale di Napoli dal marzo del 2011, ma il portale, www.napolisoccer.net, è attivo sul web dal settembre del 2004. Il nostro intento è quello di svolgere un ruolo attivo nel panorama giornalistico ed informativo campano e nazionale, quale organo di informazione a carattere sportivo dedicato al Napoli Calcio. Inoltre, grazie all’utilizzo dei più noti social network, essendo presenti su Facebook (oltre 9.000 fans), Twitter (oltre 2.100 followers), G+ (oltre 50.000 visualizzazioni) e Youtube (oltre 129.000 visualizzazioni), tutti implementati grazie ai contributi dei nostri giornalisti e fotoreporters, regolarmente iscritti all’ODG Campania in formazione professionale, contiamo di raggiungere un sempre maggior numero di tifosi/lettori. Sin dai primi tempi, in riferimento all’ “offerta giornalistica” da offrire ai nostri lettori, abbiamo puntato sulla dinamicità sia delle informazioni che delle modalità con le quali fornirle, prendendo a modello gli standard utilizzati dai web-media di più grande spessore adattandoli alla nostra realtà ed ai nostri obiettivi. Partendo da questo principio abbiamo ideato un portale alquanto flessibile nei suoi contenuti, fermo restando una struttura di fondo ben delineata, in grado di fornire servizi interessanti e facilmente utilizzabili, con una grafica accattivante ed assolutamente adattabile ad eventuali nuove esigenze, grazie alle capacità del nostro web development e di altri collaboratori.

Come è nata l'idea di creare un sito interamente dedicato al Napoli e soprattutto come si è sviluppata la passione per la squadra partenopea?
La nostra avventura inizia con la creazione, nel settembre del 2004, del portale web www.napolisoccer.net, nel periodo più buio della nostra squadra del cuore, quello successivo al disonorevole fallimento della mitica Società Sportiva Calcio Napoli! In un periodo di siffatta difficoltà, con la discesa in serie C1 degli azzurri, lo spirito di rivalsa, la volontà di risorgere e la voglia di partecipare attivamente, seppur in forma del tutto autonoma ed autofinanziata, al progetto di riportare il Napoli nell’olimpo calcistico Italiano ed Europeo, fece nascere questo sito. Lo scopo all’epoca prefissato, una vera e propria scommessa, era quello di mantenere vicini alla squadra quanti più tifosi possibile. Attraverso le potenzialità di internet si voleva permettere a tutti i tifosi napoletani residenti fuori regione e all’estero di avere uno strumento che consentisse di rimanere sempre aggiornati sulle vicende della propria squadra del cuore, consci che un Napoli in serie C1 avrebbe avuto ben poca visibilità sui media nazionali ed internazionali. Quello che contraddistingue e allo stesso tempo unisce tutti i membri dello staff è la comune passione per il calcio e per il Napoli in particolare. Ma anche la passione per il giornalismo è un elemento trainante che ci ha permesso, in questi anni, di portare avanti il progetto in maniera continuativa e proficua.

Quali sono le fonti che utilizzate maggiormente? Il lavoro viene svolto anche con l'osservazione diretta?
Per i nostri articoli ci serviamo di fonti dirette e fonti indirette. Nel primo caso, grazie alla nostra rete di contatti, frutto di anni di lavoro, riusciamo ad ottenere notizie che pubblichiamo in esclusiva o informazioni in anticipo rispetto agli altri competitor. Importante, in più, è il lavoro “sul campo” dei nostri redattori/inviati che, con esperienza e acume, scovano quelle che possono essere notizie utili o di interesse per i lettori. Inoltre, membri della redazione partecipano direttamente ad eventi come conferenze stampa, incontri di calcio, allenamenti, conferenze e il ritiro estivo organizzati dalla SSC Napoli, ai quali siamo puntualmente invitati, da cui vengono tratte le notizie utili per la stesura degli articoli. Per quanto riguarda le fonti indirette ci avvaliamo dei canali classici del circuito della comunicazione quali, ad esempio, internet oppure le maggiori agenzie stampa italiane ed estere ovvero i grandi network nazionali e internazionali. In entrambi i casi, comunque, viene svolto un lavoro redazionale, anche di approfondimento, per la valutazione della notizia al fine di fornire un’informazione precisa e non fuorviante, con particolare attenzione alla valutazione dell’attendibilità sia della fonte che della notizia stessa. Tutte le notizie e le informazioni presenti sul portale sono il frutto del lavoro giornalistico dei membri della redazione, nel rispetto del codice deontologico della professione giornalistica. Con particolare attenzione e dedizione, grazie al lavoro dei nostri fotoreporters, forniamo ai lettori esclusivi contributi video-fotografici che, di fatto, rappresentano la storia audio/foto/video del Napoli dal 2004 ad oggi. Ma nella nostra offerta non ci dimentichiamo dei tifosi e, dalla scorsa stagione, stiamo proponendo foto esclusive dei tifosi presenti sugli spalti attraverso la rubrica “Il tifoso protagonista”, dove ogni tifosi può riconoscersi e chiedere la relativa fotografia. In questo modo contiamo di condividere le nostre immagini video-fotografiche con tutti i tifosi azzurri che ci seguono, sparsi nel mondo.

Quanti sono i componenti della redazione e come è diviso il lavoro?
Attualmente il nostro staff è composto da venticinque persone, organizzate in gruppi di lavoro dinamici suddivisi in quattro macro-aree, ognuna diretta da un responsabile, con la supervisione del direttore responsabile. Il nostro staff, comunque, oltre ad essere composto da giornalisti iscritti all’ordine, è composto anche da redattori-collaboratori che, aspirando alla carriera giornalistica, hanno la possibilità di formarsi attraverso l’esperienza diretta. In linea generale, ogni redattore, in relazione al ruolo assegnatogli all’interno della singola macro-area, si coordina con il responsabile per lo svolgimento dei compiti di volta in volta assegnati. Inoltre ad ognuno, responsabili compresi, è richiesta la ricerca delle notizie e il reperimento delle fonti con conseguente pubblicazione degli articoli. Parallelamente, in base alle peculiarità nel tempo dimostrate, ogni appartenente allo staff ha dei compiti specifici riferiti all’esecuzione delle interviste in esclusiva, alla redazione di rubriche con cadenza settimanale di pubblicazione, all’inserimento di notizie provenienti da fonte indiretta oppure a svolgere il ruolo di inviato, riservato unicamente agli iscritti all’ODG, in occasione degli eventi esterni ovvero a partecipare a conferenze o incontri ritenuti di interesse e, non ultimo, la partecipazione al ritiro annuale per la preparazione estiva della squadra.

Il Napoli attualmente è al sesto posto in classifica a nove punti dalla prima, un risultato sicuramente migliorabile per una squadra che ha uno dei giochi migliori in Serie A e che dall'inizio del campionato si è presentata affamata e competitiva. Crede che l'assenza di Milik abbia condizionato l'ultimo periodo? Cosa prospetta per il futuro?
Dopo 12 giornate di campionato il Napoli è sesto in classifica e già ha accumulato un sensibile distacco dalla Juventus. L’attuale posizione in classifica di certo è ben lontana da quelle che erano le aspettative di inizio stagione ma, a mio parere, seppur in difetto di qualche punto, è abbastanza in linea con quelle che sono le attuali potenzialità della squadra. Bisogna sicuramente riconoscere che i partenopei praticano un buon calcio e l’attuale distacco, in linea generale, è attribuibile più alla poca incidenza in zona gol che a difetti di gioco. Ovviamente, facendo riferimento alla poca propensione al gol che attanaglia in questo periodo il Napoli, non si può non rimarcare l’incidenza derivante dall’infortunio occorso a Milik e le difficoltà che sta incontrando Gabbiadini che non riesce a ritagliarsi un ruolo da protagonista in questa squadra. Teoricamente l’assenza di Milik sta condizionando questo periodo della stagione azzurra, ma è anche vero che non c’è alcuna certezza rispetto a un migliore andamento in sua presenza. Di certo possiamo dire che giocare senza attaccanti è una difficoltà che qualunque allenatore, Sarri compreso, preferirebbe evitare. Da questo punto di vista, analizzando la campagna acquisti estiva, valorizzando l’imponderabilità degli infortuni, va detto che la società partenopea ha probabilmente commesso degli errori di valutazione sia non garantendo la presenza di un altro attaccante, sia puntando su Gabbiadini che, sicuramente ottimo professionista e ottimo giocatore, non è riuscito né a trovare la sua dimensione in squadra né a dimostrare le sue qualità. Questo senza in alcun modo voler scaricare responsabilità sul giocatore o sull’allenatore. Dico semplicemente che in estate si è preferito scommettere su due attaccanti, Milik e Gabbiadini, piuttosto che garantirsi tranquillità con l’acquisto di un attaccante, almeno sulla carta, affidabile, la cui presenza, probabilmente, avrebbe consentito di sopperire all’assenza forzata di Milik e alle difficoltà di Gabbiadini. Di certo parlare con il senno del poi è facile ma alcune considerazioni vanno fatte. Per il futuro prossimo, prima di dire la mia, aspetto di vedere come il Napoli agirà nella finestra di mercato invernale. Il mio auspicio è che la società intervenga comprando un attaccante di valore assoluto e di sicuro affidamento, eventualmente anche sacrificando Gabbiadini come pedina di scambio. Il mio timore è che la scelta del calciatore possa essere collegata alla posizione in classifica a gennaio e alla distanza dal terzo posto, perché ritengo che la proprietà, in una ipotetica classifica degli obiettivi, punti innanzitutto alla qualificazione alla champions. Ovviamente questa è una mia impressione.

Qual è, invece, la sua opinione sul percorso che la squadra azzurra sta facendo in Champions?
In Champions il Napoli è partito benissimo, ma quando aveva la possibilità di mettere, con largo anticipo, la parola fine sulla qualificazione ha toppato alla grande. Spero di non dover rimpiangere la sconfitta casalinga con il Besiktas che, a conti fatti, era evitabilissima visto come è maturata e vista la differenza tra le due squadre. Bisognerà sicuramente vincere contro la Dinamo Kiev poi si penserà al Benfica, anche in relazione al risultato dello scontro diretto dei lusitani con il Besiktas.

Essendo Superscommesse primo comparatore in Italia di quote per scommesse sportive, vorrei chiudere con un pronostico. Quali squadre, secondo lei, alla fine del campionato saranno a rischio retrocessione? Quali non sono all'altezza della Serie A?
A mio parere, le attuali ultime tre, Crotone, Palermo e Pescara, sembrano essere le più accreditate alla retrocessione. Anche l’Empoli però deve fare attenzione, la sterilità palesata in attacco potrebbe condizionarne molto il rendimento.

Intervista a cura di Selin Maddonni
tags:  
bonus 100€

Scade oggi! Affrettati!

bonus 105€

Scade oggi! Affrettati!

25€ subito

Scade oggi! Affrettati!

50€ Serie A

Scade oggi! Affrettati!

a scelta

Scade oggi! Affrettati!

Eventi più giocati

13h 36m Trabzonspor - Adanaspor
1.50(1) - 4.20(X) - 7.50(2)
15h 36m Groningen - Roda JC
1.73(1) - 3.95(X) - 4.75(2)
16h 06m Eintracht F. - Hoffenheim
2.50(1) - 3.60(X) - 3.00(2)
16h 06m Pisa - Bari
3.00(1) - 2.95(X) - 2.80(2)
16h 21m Digione - Marsiglia
3.15(1) - 3.35(X) - 2.45(2)
16h 21m Brighton Hove A. - Leeds
1.85(1) - 3.60(X) - 5.00(2)
01g 08h 36m Osasuna - Barcellona
17.00(1) - 7.50(X) - 1.22(2)
01g 10h 36m Frosinone - Salernitana
1.96(1) - 3.40(X) - 5.00(2)