Mateo Kovacic, il talento che viene dall'est

Venerdì 23 Ottobre 2015, pubblicata da bellux
alento Inter talento Kovacic talento Croazia Kovacic Inter carriera Kovacic Kovacic Croazia talento Serie
Mateo Kovacic: campione o talento incompiuto? Il croato, nato a Linz il 6 maggio 1994, ha tutti i segni del giocatore che farà strada: fisico già formato, gran piede e una predilezione per l'assist in verticale. Acquistato dall'Inter nel 2012\2013 non è riuscito a convincere pienamente gli allenatori che si sono succeduti sulla panchina dell'Inter, ovvero Stramaccioni, Mazzarri e Mancini, a tal punto che la società nerazzurra ha preferito fare cassa col suo cartellino. Nella sessione estiva di mercato del 2015, infatti, Benitez ha deciso di portare Kovacic alla corte del Real Madrid, fissando il riscatto fino a un totale di 40 milioni di euro. Nonostante l'importante esborso finanziario il fantasista finora non ha figurato mai tra le probabili formazioni della Liga
, ma si è ritagliato importanti spezzoni di partita.

I primi calci ad un pallone "seriamente" Mateo Kovacic li da nel LASK Linz dall'età di 6 anni poi quando nel 2007 la famiglia si trasferisce in Croazia, a Zagabria, dove non sfugge alle grinfie del club più importante del paese, vale a dire la Dinamo Zagabria. Durante la fase giovanile nei "plavi" subisce nel 2009 un lungo stop (si rompe una gamba) restando fuori 6 mesi. Dal mese di ottobre 2010 l'esperto tecnico Vahid Halilhodzic inizia chiamare Mateo Kovacic con la prima squadra fino a che il 20 novembre 2010 arriva l'esordio; la gara é Hrvatski Dragovoljac-Dinamo Zagabria 0-6 e Mateo Kovacic realizza anche l'ultimo gol diventando in un colpo solo il più giovane esordiente e marcatore della 1 NHL.

L'annata seguente Mateo Kovacic si conquista il posto da titolare e risulterà grande protagonista nella conquista del secondo campionato croato consecutivo nonché giocherà le sue prime gare internazionali, in Champions League nella quale senta per la prima volta la "musichina" in occasione di Dinamo Zagabria-Real Madrid 0-1 e nell'ultima partita del girone realizzerà anche la prima rete nell'1-7 subito dal Lione.

Il 31 gennaio 2013 Mateo Kovacic viene acquistato dall'Inter che lo paga 11 milioni (più bonus) e lo mette sotto contratto fino al 2017 e dove sceglie la maglia numero 10 che era di Sneijder. Indossa per la prima volta la casacca nerazzura nella Serie A 2012-2013 nella sconfitta di Siena per 3-1 entrando nel secondo tempo, mentre l'esordio dal 1° minuto è nel match di Firenze perso per 4-1. Più fortuna per Mateo Kovacic in ambito europeo visto il 2-0, con assist a Palacio, contro il Cluj nel 2° turno di Europa League 2012-2013.

Molto considerato in tutte le rappresentative croate dalla under 14 fino alla under 21, Mateo Kovacic figura ormai stabilmente nella lista convocati della Croazia,

Chiariamo subito una cosa; il talento croato non é un regista nato, anche se può farlo, e pur essendo stato accostato a Verratti il giovane Mateo Kovacic si trova più a suo agio nel ruolo di interno di centrocampo, sia nel 4-3-3 che nel 3-5-2. Ambidestro e dotato di un'ottima tecnica di base grazie alla qualità molto rara di giocare a testa alta e alla visione di gioco Mateo Kovacic é molto abile nell'ultimo passaggio, mentre sfruttando la rapidità e lo scatto oltre al tiro potente e secco riesci ad inserirsi e ad essere abbastanza prolifico. Vista la giovane età deve ancora crescere e potenziarsi fisicamente, mentre da sotto l'aspetto mentale (spesso handicap per gli slavi) Mateo Kovacic sembra già maturo calcisticamente e inoltre manca un pò di disciplina tattica ed é ancora troppo innamorato del pallone.

Da ragazzino Mateo Kovacic é stato definito il nuovo Lionel Messi ma lui ha dimostrato testa sulle spalle dichiarando; "ho solo il 10% del suo talento, e poi i miei modelli sono Iniesta e Fabregas" e infatti proprio ad un mix dei due barcellonisti assomiglia Mateo Kovacic che per i più "vecchietti" può avere le caratteristiche del'ex Milan Zvonimir Boban.

carriera Mateo Kovacic (aggiornata al 20 ottobre 2015)
2010-2011 Dinamo Zagabria (1 HNL); 7 presenze, 1 rete
2011-2012 Dinamo Zagabria (1 HNL); 25 presenze, 4 reti
2011-2012 Dinamo Zagabria (Champions League); 16 presenze, 1 rete
2012-2013 Dinamo Zagabria (1 HNL); 11 presenze, 1 rete
2012-2013 Dinamo Zagabria (Champions League); 8 presenze
2012-2013 Inter (serie A); 13 presenze
2012-2013 Inter (Europa League); 4 presenze
2013-2014 Inter (serie A); 32 presenze
2014-2015 Inter (Serie A); 35 presenze, 5 reti
2014-2015 Inter (Europa League); 8 presenze, 3 reti
2015-2016 Real Madrid (Liga); 8 presenze, 0 reti
2015-2016 Real Madrid (Champions League); 2 presenze, 0 reti
tags:   Inter Kovacic
bonus 100€

Scade oggi! Affrettati!

bonus 105€

Scade oggi! Affrettati!

25€ subito

Scade oggi! Affrettati!

50€ Serie A

Scade oggi! Affrettati!

a scelta

Scade oggi! Affrettati!

Eventi più giocati

03h 26m Chievo - Genoa
2.60(1) - 3.10(X) - 3.20(2)
04h 56m Benevento - Cesena
2.05(1) - 3.25(X) - 4.55(2)
05h 11m Deportivo La C. - Real S.
3.20(1) - 3.30(X) - 2.45(2)
05h 26m Middlesbrough - Hull City
1.83(1) - 3.50(X) - 5.30(2)
05h 26m Udinese - Bologna
2.05(1) - 3.35(X) - 4.33(2)
01g 05h 11m Bayern M. - Atletico M.
1.67(1) - 4.00(X) - 6.05(2)
01g 05h 11m Benfica - Napoli
2.55(1) - 3.50(X) - 2.90(2)
02g 05h 11m Juventus - Dinamo Z.
1.14(1) - 10.00(X) - 29.00(2)