Io Gioco Pulito: " La nostra prima regola è osservare in toto la realtà che ci circonda"

Giovedì 24 Maggio 2018, pubblicata da Martina Carella
Immagine Io Gioco Pulito:

Dietro Le Quinte ha il piacere di presentare l'intervista a Giacomo Padellaro, Direttore Operativo di Io Gioco Pulito, sito dedicato allo sport, inteso come espressione autentica della gioia di vivere. Abbiamo concluso l'intervista con un pronostico su quali squadre si contenderanno la vittoria del  Mondiale 2018. Buona lettura.

 

Buongiorno Direttor Padellaro, come e quando nasce Io Gioco Pulito?

 

Io Gioco Pulito nasce nel Novembre del 2015 da un’idea del nostro Direttore Antonio Padellaro. Un sito che nel descrivere la realtà più sgradevole non può guardare in faccia a nessuno e tanto meno a chi ha trasformato lo sport in un business miliardario fregandosene dei sentimenti genuini di milioni di persone appassionate. Spazio equivalente viene dedicato a tutte le notizie e a tutte le storie individuali e collettive che possono esaltare lo sport come dovrebbe essere: il gusto della competizione leale, la gioia di superarsi e superare, il gioco come espressione autentica della gioia di vivere. Forti della iniziale partnership con il fattoquotidiano.it siamo riusciti a posizionarci in maniera molto netta fidelizzando moltissimi lettori e, a certificazione dell’ottimo lavoro svolto, creandoci molti “haters”.


Qual è il segreto per far funzionare un format come questo?

 

Nasciamo nella fase di crisi più profonda dell’editoria digitale: revenue pubblicitarie ridotte all’osso e aziende con budget pubblicitari dimezzati. Quasi tutti i media hanno preso la stessa direzione trasformandosi da organi di informazione in contenitori pubblicitari colmi di pubbliredazionali. Sul lato social ,il concetto di Community è stato letteralmente sovrastato dalla sfrenata attività di click-baiting. Noi abbiamo puntato sulla qualità, abbiamo scelto la strada opposta, certamente più lenta e meno proficua economicamente ma che oggi ci da un vantaggio competitivo importante: essere riconosciuti come autentici, indipendenti, attendibili e originali. A tre anni dalla nascita contiamo oltre 3 milioni di utenti unici annui. Non accettiamo sponsorizzazioni da aziende che non siano in linea con la nostra vision e che non rispettino i principi etici della nostra redazione.

 

Quali notizie possiamo trovare in Io Gioco Pulito?

 

La nostra linea editoriale è molto ampia. Cerchiamo ogni giorni di legare lo sport ai principali temi di attualità. Oltre alle tante storie di sport e alle interviste esclusive, proponiamo settimanalmente interessanti inchieste prodotte da giovani e talentuosi giornalisti. La prima regola della nostra redazione è osservare la realtà che ci circonda. La nostra informazione si costruisce sulle carenze degli altri media. A pochi interessa occuparsi delle tante storie, belle o brutte, che nascono nei campi di periferia, noi non possiamo farne a meno.

 

Grazie agli spazi web come il tuo, sport che hanno poca visibilità vengono esaltati. Vuoi aggiungere qualcosa a questo proposito?

 

Nel nostro sito tutti gli sport vengono trattati in modo uguale. Se in una storia c’è il sacrificio, il sudore, la fame di successo e soprattutto l’educazione non c’è differenza tra Cristiano Ronaldo e un atleta di una disciplina sconosciuta.

 

Trova che la netta predominanza del calcio tolga spazio agli altri sport?

 

Certamente. Le faccio un esempio: ha più visibilità ed è più riconosciuto per strada un ragazzo della primavera di una squadra di Serie A rispetto ad un’atleta di una disciplina “minore” che magari ha vinto europei, mondiali e magari anche una medaglia olimpica. “Money talks” dicono gli americani.

 

Qual è l'atleta sconosciuto al grande pubblico di cui sentiremo parlare presto?

 

In giro è pieno di giovani talentuosi che si stanno mettendo in luce nei primi passi della loro carriera sportiva. La parte difficile riguarda il grande salto che da giovane sognatore ti porta a diventare un adulto professionista. In quella fase perdersi è un attimo e il potenziale non basta se non hai la testa sulle spalle. Farti un nome oggi non è semplice. Mi hanno segnalato Paul Eboua, ala piccola camerunense della Stella Azzurra Basketball Academy. 202 cm di altezza, classe 2000, buon tiro e un atletismo fuori dal comune. Per lui già tre esperienze americane tra cui il Basketball Without Borders Global Camp, il Jordan Brand Classic ed il National Prep School Invitational di Providence. Ne sentirete parlare.

 

Vogliamo concludere con un pronostico. Quali saranno quest'anno le squadre che si contenderanno la vittoria del Mondiale?

 

Ci piace adottare un approccio analitico, matematico, statistico, probabilistico. La UBS, unione delle banche svizzere, ha fatto 10.000 simulazioni sulla prossima Coppa del Mondo stilando un report per i propri investitori e correntisti. La Germania è la favorita numero uno per vincere la coppa con il 24% di possibilità. A sensazione mia però la rivelazione, la cenerentola che non ti aspetti, può essere il Perù di Ricardo Gareca.

 

A cura di Caterina Fusi

tags:  
100€ subito

Scade oggi! Affrettati!

255% sport

Scade oggi! Affrettati!

20€ subito

Scade oggi! Affrettati!

bonus 225€

Scade oggi! Affrettati!

100€ bonus

Scade oggi! Affrettati!

Eventi più giocati

01h 59m Nigeria - Islanda
3.05(1) - 3.20(X) - 2.75(2)
04h 59m Serbia - Svizzera
2.85(1) - 3.05(X) - 3.05(2)
22h 59m Belgio - Tunisia
1.35(1) - 5.50(X) - 11.00(2)
01g 01h 59m Corea del S. - Messico
6.00(1) - 3.80(X) - 1.90(2)
01g 04h 59m Germania - Svezia
1.55(1) - 4.50(X) - 7.50(2)
01g 22h 59m Inghilterra - Panama
1.24(1) - 6.80(X) - 22.00(2)
02g 01h 59m Giappone - Senegal
3.60(1) - 3.25(X) - 2.40(2)
02g 04h 59m Polonia - Colombia
3.50(1) - 3.50(X) - 2.40(2)