Golfando: dove trovare storie di sport e umanità golfistica

Martedì 19 Settembre 2017, pubblicata da Martina Carella
Foto Golfando: dove trovare storie di sport e umanità golfistica | 907_.jpeg - 10927

Dietro le Quinte ha il piacere di presentarvi l'intervista fatta a Sauro Legramandi, direttore responsabile di Golfando. Abbiamo parlato con il direttore della salute del movimento golfistico italiano e dei migliori professionisti di questa disciplina. Buona lettura!!!

Ci parli un po' del suo blog, cosa può trovare un appassionato di golf sulle sue pagine?

“Golfando” è uno dei blog della piattaforma di Tgcom24, il sistema multimediale di news di Mediaset. Il pubblico di riferimento così è molto vasto: si va da chi non conosce nulla di questo sport a chi gioca ogni fine settimana 18 o 36 buche. Cerco di rivolgermi a tutti: racconto di gare internazionali e di gare amateur italiane. Coinvolgo il pubblico con rubriche e commenti. Cerco di stimolare il lettore anche sui social, mi piace interagire. E mi piace scrivere di storie di golf e ce ne sono molte in giro. Come dice la testata: racconto varie storie di umanità golfistica.

Cosa ama di questo sport?
Personalmente la continua sfida con se stessi. Ogni volta in campo è diversa dalla volta precedente e dalla successiva: il colpo che giocavi con scioltezza ieri, oggi non ne vuol sapere di entrare. E poi lo spettacolo di giocare nel verde è impagabile.

(il golf è uno sport quotato dai bookmakers, su Superscommesse trovi le quote migliori)

Il golf viene percepito ancora come uno sport d'elite, è ancora così o l manovre per renderlo più accessibile stanno avendo gli effetti sperati?
Nel 2017 ci sono ancora tanti luoghi comuni da sfatare, legati non solo allo sport. Tante persone parlano di golf per sentito dire, per stereotipi. A partire dai costi: nessuno ha la minima idea di quanto costi oggi provare. Nessuno sa che, ad esempio, può costare molto meno dello sci. Per diminuire la percezione di sport d’elite si potrebbe fare molto. Ad esempio farlo entrare in classe: perché non portare “in gita” una scolaresca in un campo e far provare come si gioca? In Italia servono campi pubblici, politiche federali mirate e meno barriere. Serve anche un altro Costantino Rocca, il più grande giocatore italiano di ogni tempo. Un vincente carismatico come lui attirerebbe oggi decine di giovani. Basti pensare a cosa hanno rappresentato i vari Tomba, Pantani, Pellegrini e Valentino Rossi per altre discipline.

Grazie ai fratelli Molinari prima, e a Matteo Manessero poi, l'Italia aveva iniziao a parlare di questo sport. Ci sono altri talenti azzurri che potranno mettersi in evidenza nel circuito?
Un talento è già Renato Paratore che quest’anno ha già vinto la sua prima gara tra i professionisti. Dietro di lui scalpitano in molti ma sono moltissimi quelli bravi ancora impegnati nei circuiti giovanili. Abbiamo anche tanti italiani forti che studiano e giocano negli Stati Uniti. Faccio i primi due nomi che mi vengono in mente: Lorenzo Scalise e Virginia Elena Carta. Ma loro sono la punta di un iceberg.

Nel 2022 la Ryder Cup si svolgerà a Roma. Che occasione è per il mondo golfistico italiano? si sta lavorando per coinvolgere gli appassionati di sport e avvicinarli a questa competizione?
La Ryder è il golf in assoluto. Stati Uniti contro Europa con in palio solo la gloria. E’ l’unica gara di golf professionistico dove esiste il concetto di squadra e non di singolo. Tutto il mondo la vuole organizzare, l’Italia ce l’ha fatta eppure non a tutti piace. La Federgolf sta cercando di ampliare la base dei praticanti, abbattendo i pregiudizi di cui parlavamo prima: anche per loro è un’impresa ma se non si accettano le sfide che sport è? L’occasione è irripetibile per il nostro Paese e per questo sport.

Quale torneo la appassiona maggiormente? è affascinato dalla storia del torneo o dal percorso in se?
Dico l’Open Championship, un condensato di storia, natura e leggenda golfistica. Basti pensare a come l’ha vinto quest’anno Jordan Spieth.

(Su Superscommesse trovate i risultati in diretta di tutti mi mggiori eventi sportivi a livello mondiale)

L'ultimo campione fortemente mediatico di questo sport è stato sicuramente Tiger Woods. vede qualcuno capace di raccoglierne l'eredità non solo sportiva ma anche come traino per tutto il movimento?
Di Tiger Woods ne nasce uno ogni secolo. Vale il discorso di fenomeni alla Messi e Michael Jordan oggi: chi può star loro vicino senza venirne offuscato? Nessuno. Forti come Tiger non ce ne sono: lui è stato per anni una spanna sopra tutti. Gli altri gareggiavano e lui vinceva (quasi) sempre. Oggi ci sono tanti campioni ma nessun fenomeno. Anche dal punto di vista mediatico, nessuno emerge in modo netto sugli altri.

A cura di Mattia Clementoni
tags:  
100€ subito

Scade tra 24 giorni

255% sport

Scade tra 15 giorni

20€ subito

Scade tra 36 giorni

subito 60€

Scade tra 15 giorni

100€ bonus

Scade tra 17 giorni

Eventi più giocati

14h 42m Fiorentina - Sampdoria
1.87(1) - 3.75(X) - 4.33(2)
17h 42m Bayern M. - Colonia
1.08(1) - 14.00(X) - 51.00(2)
17h 57m Swansea C. - Manchester C.
15.00(1) - 6.70(X) - 1.25(2)
17h 57m Milan - Verona
1.40(1) - 5.40(X) - 10.50(2)
18h 12m West Ham - Arsenal
5.50(1) - 4.45(X) - 1.63(2)
18h 12m Manchester U. - Bournemouth
1.27(1) - 6.50(X) - 13.00(2)
01g 15h 42m Heracles - Sparta R.
2.35(1) - 3.60(X) - 3.40(2)
01g 18h 12m Lazio - Cittadella
1.27(1) - 6.25(X) - 12.00(2)