Qui Vinci il 30% in più. SEMPRE
compila la tua schedina
Sat 09 December Sun 10 December Mon 11 December oggi Wed 13 December Thu 14 December Fri 15 December
  • Voto
  • ok
  • ok
  • ok
  • ok
  • no
Voti ricevuti 2
fiorentina

Fiorentina Calcio

L’ACF Fiorentina è la principale società calcistica di Firenze, e disputa le proprie partite interne allo Stadio Artemio Franchi, un impianto da 43.000 posti. La squadra viola attualmente milita in Serie A, ma probabilmente questa stagione 2016/17 passerà agli annali della viola a causa del clamoroso
Notizie Statistiche Storia Calendario fiorentina Bacheca
L’ACF Fiorentina è la principale società calcistica di Firenze, e disputa le proprie partite interne allo Stadio Artemio Franchi, un impianto da 43.000 posti. La squadra viola attualmente milita in Serie A, ma probabilmente questa stagione 2016/17 passerà agli annali della viola a causa del clamoroso ribaltone subito dai ragazzi di Sousa tra le proprie mura contro il Borussia Moenchengladbach, che è costato l'abbandono della fase eliminatoria della Europa League.

I trofei della Fiorentina
Il palmares viola è composto di 2 Scudetti (1955-1956, 1968-1969), 6 Coppe Italia (1939-1940; 1960-1961; 1965-1966; 1974-1975; 1995-1996; 2000-2001), 1 Supercoppa Italiana (1996), 1 Coppa Delle Coppe (1960-61), 1 Coppa Mitropa (1966) e 1 Coppa di Lega Italo-Inglese.

La Fiorentina delle origini
La Fiorentina nasce il 26 agosto 1926 dalla fusione della Libertas e del Club Sportivo Firenze, e il suo primo allenatore è Carlo Capskay. Nei primi anni della sua storia la Fiorentina fu presieduta dal marchese Luigi Ridolfi, che riuscì a portare la squadra nella serie A su girone unico al termine della stagione 30/31, dopo due anni di cadetteria. Dopo essere risalita in Serie A nel 1938/39 si aggiudica di lì a poco il suo primo trofeo: vincerà infatti la Coppa Italia nella stagione 1939/40.

I due scudetti viola
Con l’inizio degli anni ‘50 la Fiorentina entra a far parte delle grandi del calcio italiano, dopo un periodo di risultati non eccezionali, vincendo il primo Scudetto con Bernardini in panchina nella stagione 1955/56, grazie al presidente Befani che aveva completato un team competitivo, acquistando la stella Julinho e la rivelazione Montuori. L'anno successivo i Viola raggiungono la finale di Coppa dei Campioni al Bernabeu, dove vengono battuti dal Real Madrid per 2-0. Nella stagione 1960/61 ad un campionato con molte ombre e poche luci fa da contrasto la vittoria della Coppa Italia e della Coppa Delle Coppe, quest'ultima conquistata contro il Glasgow Rangers. La Fiorentina è stata la prima squadra italiana a vincere una competizione UEFA. Nel 1965/66 i viola si aggiudicano la terza coppa Italia e la Mitropa Cup. Nel 1968-69 la Fiorentina vince il suo secondo titolo nazionale, con Pesaola in panchina.

La Fiorentina tra i Pontello e Cecchi Gori prima del fallimento
Gli anni Ottanta sono caratterizzati dall’ascesa alla guida della Fiorentina della famiglia Pontello, per dieci anni proprietaria della società viola. Un decennio che ha alternato alti e bassi, fino alla cessione di Baggio e la conseguente vendita della società alla famiglia Cecchi Gori. Per consentire alla Fiorentina di risollevarsi dagli ultimi anonimi campionati, Cecchi Gori decise di investire nella campagna acquisti, ma nonostante ciò i Viola retrocedettero in Serie B nel 1993 dopo 54 anni. Il primo trofeo dell’era Cecchi Gori arriva nel 1996 con Ranieri come allenatore e con l’attaccante Batistuta: la quinta Coppa Italia a cui fa seguito la vittoria della Supercoppa Italiana. Negli anni successivi al 2000 la Fiorentina attraversò un biennio doloroso, illuminato solo in parte dalla conquista della sesta Coppa Italia nel 2001. Infatti la società dopo essere retrocessa nel 2001/02 venne esclusa dalla serie cadetta da parte della FIGC per un crack finanziario. La nuova Fiorentina nasce il 3 agosto 2002, partecipando alla Serie C2, all’indomani della mancata iscrizione al campionato di serie B della A.C. Fiorentina 1926, società il cui palmares è stato successivamente ricomprato dalla nuova proprietà di Diego Della Valle. La Fiorentina riuscirà a tornare alla massima serie nella stagione 2004/05.

Il ritorno in Serie A e lo scandalo Calciopoli
Nell'anno del ritorno in massima serie i toscani ottengono la salvezza all'ultima giornata, gettando le basi per costruire una squadra competitiva in vista delle future stagioni. Nella stessa estate però scoppia lo scandalo Calciopoli, in cui i Viola vengono esclusi dalle competizioni europee e penalizzati nella stagione successiva. Ciononostante, sotto la guida Prandelli, riescono a conquistarsi un posto per la Coppa Uefa 2007/2008, compiendo un percorso netto ed entusiasmante, che li vide malamente soccombere alle semifinali, sconfitti al Franchi dai Glasgow Rangers solamente ai calci di rigore.

Gli ottavi di Champions League e l'addio di Prandelli
Nella stagione successiva i toscani riescono a compiere quello scatto che era mancato nelle annate precedenti arrivando quarti e conquistando l'ultimo posto utile per la Champions League 2009/2010, in cui raggiungono gli ottavi venendo eliminati dal Bayern Monaco. La doppia sfida è stata ricca di polemiche a causa di un arbitraggio discutibile nella gara disputata all'Allianz Arena di Monaco di Baviera, con un gol di Klose in posizione netta di fuorigioco. Al termine del campionato Prandelli lascia la panchina gigliata, accettando l'incarico di commissario tecnico per la Nazionale italiana.

Mihajilovic, Delio Rossi e Vincenzo Guerini, tre uomini per una panchina

I Della Valle optano per Sinisa Mihajilovic, che sbarca sulla panchina viola nel 2010/2011. La stagione non è esaltante, la Fiorentina alterna buone prestazioni a risultati deludenti classificandosi al 9° posto. Per l'annata successiva il tecnico serbo è confermato ma, in seguito ad alcuni risultati negativi, viene sollevato dall'incarico a novembre. La guida tecnica viene affidata a Delio Rossi, mentre nel mercato invernale la società lascia andare Alberto Gilardino acquisendo le prestazioni di Amauri. L'ex allenatore di Salernitana e Lazio viene allontanato il 3 maggio, all'indomani di un pesante scontro con Adem Ljajic. E' Vincenzo Guerini a guidare i viola fino al termine del campionato, ottenendo un deludente 13° posto.

L'arrivo di Montella per l'inizio di un nuovo progetto tecnico

Nel 2012/2013 ricorre in decimo anno della presidenza Della Valle. Il progetto di rinnovamento tecnico porta a Firenze un allenatore giovane ed emergente come Vincenzo Montella, oltre a giocatori del calibro di Cuadrado, David Pizarro e Borja Valero. In campo i gigliati ottengono un ottimo quarto posto, avendo la meglio nel duello con il Milan e conquistando un posto in Europa dopo tre anni di assenza.

Scontro europeo con la Juventus e finale di Coppa Italia con il Napoli
Montella viene confermato sulla panchina e durante il mercato arrivano acquisti di peso come Mario Gomez, Josep Ilicic, Giuseppe Rossi e Joaquin. Per contro viene ceduto Jovetic al Manchester City, dietro una corposa offerta di 40 milioni di Euro. In Europa League la squadra viene eliminata agli ottavi dalla Juventus. Dopo il pareggio per 1-1 a Torino decisiva è la punizione di Pirlo al ritorno disputato al Franchi. Gli uomini di Montella raggiungono la finale di Coppa Italia venendo però sconfitta dal Napoli di Benitez, mentre in campionato chiuderanno con un buon 4° posto, che garantisce un posto in Europa League

La semifinale di Europa League
Il cammino nelle coppe della Fiorentina nella stagione 2014/15 si interrompe in semifinale. In Coppa Italia i viola vengono eliminati dalla Juventus: dopo aver sbancato Torino per 0-2 la squadra di Montella si arrende al Franchi per 0-3. In Europa League invece è costretta a inchinarsi davanti al Siviglia, poi vincitore della coppa, con una doppia sconfitta per 3-0 e 0-2. La Fiorentina chiude al quarto posto il campionato e si qualifica nuovamente in Europa League.

L'avvento di Paulo Sousa
Dopo l'addio a Vincenzo Montella la proprietà viola sceglie come successore Paulo Sousa, che ha passato tra l'altro due stagioni da calciatore in quel di Torino sulla sponda bianconera. Il campionato 2015/16 si chiude con un quinto posto che vale la qualificazione alla Europa League e con la Coppa Italia terminata già ai quarti. Nella stagione attualmente in corso il tecnico portoghese ha portato la viola a giocare un buon calcio, anche se la corsa all'Europa nella classifica della Serie A è veramente serrata e non è detto che la Fiorentina a fine stagione riuscirà a spuntarla. Questa la classifica formazione della Fiorentina utilizzata spesso da Sousa per quest'ultima stagione: Tatarusanu, Astori, Gonzalo Rodriguez, Sanchez, Olivera, Vecino, Badelj, Chiesa, Borja Valero, Bernardeschi, Kalinic. Con l'acquisto di Saponara durante il mercato di Gennaio, il calciatore italiano entra spesso a far parte della formazione Fiorentina titolare. Dopo l'eliminazione a sorpresa in Europa League avendo vinto l'andata e facendosi rimontare al ritorno, la Fiorentina viaggia in posizioni non europee in campionato e per la volata finale spera di arrivare alla qualificazione europea.
Ancora due sfide all'appello e poi potremo avere il quadro definito al termine della 16esima giornata di campionato. Nelle zone altissime della classifica di Serie A, in
La sedicesima giornata del calendario della Serie A è stata caratterizzata dallo stop di tutte le squadre in testa alla classifica. Nell'anticipo di sabato 9 dicembre l'Inter è riuscita a fermare per 0 a 0 la Juventus all'Allianz Stadium. La Roma (0 a 0 con il Chievo) e il Napoli,
Al termine delle partite di domenica 10 dicembre della sedicesima giornata del nostro campionato è il momento di analizzare la moviola sulla Serie A. La gara che lascia i maggiori dubbi è quella tra Spal-Verona,
Il pareggio a reti bianche tra Juventus e Inter offre alle compagini che occupano posizioni di vertice una ghiottissima chance per rendere il campionato ancora più avvincente. Tra queste, rientra sicuramente la Roma, di scena nel lunch match di domenica 10 dicembre contro il Chievo. Apriamo
I prossimi appuntamenti con i match della Uefa Europa League 2017/2018 sono in calendario per il prossimo 2 novembre, data in cui vedremo scendere in campo le tre squadre italiane impegnate nella competizione: Milan,
10­-12­-2017 Risultato Napoli - Fiorentina Italia - Serie A 0:0 N 03­-12­-2017 Risultato Fiorentina - Sassuolo Italia - Serie A 3:0 V Marcatori: 1:0 (32.) G.Simeone, 2:0 (42.) J.Veretout, 3:0 (71.) F.Chiesa 26­-11­-2017 Risultato Lazio - Fiorentina Italia - Serie A 1:1 N Marcatori: 1:0 (25.) S.de Vrij, 1:1 (90.) K.Babacar (pen) 19­-11­-2017 Risultato Spal - Fiorentina Italia - Serie A 1:1 N Marcatori: 1:0 (43.) A.Paloschi, 1:1 (80.) F.Chiesa
Mercoledì 13 Dicembre 2017 - ore 17:30
11%
Italia > Coppa Italia 1.901.90 - quote unibet Coppa Italia 3.703.70 - quote matchpoint Coppa Italia 4.204.20 - quote unibet Coppa Italia
Domenica 17 Dicembre 2017 - ore 15:00
10%
Italia > Serie A 1.601.60 - quote snai Serie A 4.204.20 - quote bwin Serie A 6.006.00 - quote unibet Serie A
Venerdì 22 Dicembre 2017 - ore 20:45
10%
 
Differenza di vincita tra
il miglior e il peggior bookmaker
Lascia il tuo commento
 
La tua Email
Username
Aggiungi un commento (max 1000 caratteri)
Avvertimi quando ci saranno nuovi commenti

Ho più di 18 anni, ho letto e accetto le condizioni generali. Leggi l'informativa sulla privacy

Schedina
Singola
Multipla
Sistema

La tua schedina è vuota!
per selezionare una scommessa scegli l'evento e clicca sulla quota,
oppure parti da una delle nostre schedine fortunate
inizia con
Usa Schedina Fortunata
scommetti con il coupon di superscommesse.it!   scommetti con superscommesse.it!

Complimenti!
hai aggiunto una nuova giocata!


Fondazione: 1926
Stadio: Artemio Franchi
Società: Acf Fiorentina S.p.a .
Presidente: Mario Cognigni
Direttore Sportivo: Pantaleo Corvino
Allenatore: Stefano Pioli
Sede: Firenze - FI
Colori Sociali: Viola
Sito internet: www.violachannel.it

Classifica Fiorentina

Posizione P.ti G V N P
1)  Inter 40 16 12 4 0
2)  Napoli 39 16 12 3 1
3)  Juventus 38 16 12 2 2
4)  Roma 35 15 11 2 2
5)  Lazio 32 15 10 2 3
6)  Sampdoria 27 15 8 3 4
7)  Milan 24 16 7 3 6
8)  Torino 23 16 5 8 3
9)  Fiorentina 22 16 6 4 6
10)  Bologna 21 16 6 3 7
11)  Chievo 21 16 5 6 5
12)  Atalanta 20 15 5 5 5
13)  Udinese 18 15 6 0 9
14)  Cagliari 17 16 5 2 9
15)  Sassuolo 14 16 4 2 10
16)  Genoa 13 15 3 4 8
17)  Crotone 12 16 3 3 10
18)  Spal 11 16 2 5 9
19)  Verona 10 16 2 4 10
20)  Benevento 1 16 0 1 15
Punti Giocate Vinte Nulle Perse