Errori arbitrali Serie A: la classifica del campionato italiano senza sviste

Domenica 28 Maggio 2017, pubblicata da francesco mattei
rrori arbitrali classifica serie a senza errori arbitrali classifica virtuale serie a errori arbitrali 2016 2017 classifica errori arbitrali classifica senza errori arbitrali classifica virtuale senza errori arbitral
Il campionato italiano 2016/17 è ufficialmente terminato ed è pertanto giunto il momento di tirare le somme  in merito alla nostra rassegna relativa alla classifica della Serie A senza errori arbitrali. Partiamo col dire che il 38° turno appena andato in archivio si è rivelato alquanto positivo per la nostra classe arbitrale. Tuttavia, vi sono alcune sviste che meritano una meticolosa analisi.
Nel giorno del saluto di Francesco Totti alla Roma è doveroso inaugurare la nostra rassegna proprio con il match dell'Olimpico tra la Roma e il Genoa, partita arbitrata da Paolo Tagliavento della sezione di Terni. La compagine capitolina vince per 3-2 contro un Grifone che dà il tutto per tutto sino al '90. Per la Roma è una vittoria fondamentale, che vale il secondo posto in classifica
e di conseguenza il pass per la fase a gironi della prossima Champions League a discapito del Napoli, costretto ai preliminari. Tornando alla moviola di Roma-Genoa, gli unici episodi degni di nota hanno come protagonista Edin Dzeko. Al '10 il bosniaco porta il parziale sul momentaneo 1-1, ma l'azione del goal giallorosso è inizialmente viziata da un tocco con il braccio sinistro del numero 9. A fine primo tempo, invece, vi è un dubbio contatto in area di rigore rossoblu tra Munoz e lo stesso Dzeko non fischiato da Tagliavento: era calcio di rigore per la Roma. Nulla da segnalare in merito ai due anticipi del sabato (Atalanta-Chievo e Bologna-Juve) e all'altro match della domenica pomeriggio, ovvero Sampdoria-Napoli.

A dare il via alle gare dell'ultima domenica di Serie A è stato il match delle 15:00 disputatosi al Sant'Elia tra il Milan di Montella e il Cagliari, gara priva di obiettivi per entrambe le compagini. Si impongono i sardi per 2-1, ma sono diversi gli episodi su cui porre la nostra lente d'ingrandimento. La prestazione del signor Abisso di Palermo è decisamente positiva. Il fischietto siciliano assegna (giustamente) due rigori al Milan: il primo al '62 per un fallo di Ionita su Paletta; il secondo al '70 per un'irregolarità di Crosta su Bacca. Corretta anche la segnalazione dell'assistente Del Giovane, abile nel pescare il fuorigioco di Han, il quale aveva trovato il goal al '79. Restano dubbi sul goal del 2-1 del Cagliari, arrivato grazie al tap-in vincente di Pisacane sulla punizione di Joao Pedro. Ad ogni modo, rivedendo più volte il replay del goal dei sardi, la posizione del difensore sembra essere in linea con la difesa rossonera. Nelle cinque gare delle 20:45, tanti goal, pochi errori arbitrali, ma sopratutto un epilogo a sorpresa: la salvezza del Crotone. Allo Scida i calabresi si impongono per 3-1 sulla Lazio in una gara gestita nel migliore dei modi da parte dell'arbitro Rocchi. Unico errore arbitrale da parte del fischietto di Firenze, il penalty non concesso al Crotone all' '88 per un netto fallo di mano di Radu. Una svista che non influirà sull'esito finale del match, ma soprattutto sulla sorte dei pitagorici, salvi grazie alla contemporanea sconfitta dell'Empoli a Palermo.

Di seguito, la nostra classifica della Serie A senza errori arbitrali, aggiornata al termine delle 38 giornate di campionato.


Ecco la classifica senza errori arbitrali di Superscommesse per i primi posti

Questa è l'anteprima della classifica senza errori arbitrali per le posizioni di vertice, prendendo in considerazione le prime sei squadre.

Legenda: PV = Punti Virtuali, PR = Punti Reali, S = Saldo, Ep Fav = Episodi a favore, Ep C = Episodi contro.

In fondo è presente la classifica completa. Il saldo indica il numero dei punti che la squadra dovrebbe avere in meno o in più secondo questa simulazione. Il segno + significa saldo favorevole con la "fortuna arbitrale", il segno - il contrario.


SquadraPVPRS
Juventus

93

91

-2

Roma

88

87

-1

Napoli

87

86

-2

Atalanta

72

72

=

Lazio

70

70

=

Fiorentina

59

59

=


Ricordiamo infine che da quest'anno è stata inaugurata la moviola in campo che, però, non consentirà, almeno per il momento, di ridurre gli errori arbitrali in Serie A. Inoltre, da quest'anno è arrivata anche un'altra grandissima novità: quella dello streaming delle partite di Serie A. Gli apripista sono stati Snai e Matchpoint e ora a questi si sono aggiunti Better e Bet365. Quattro bookmaker e una grande occasione: il campionato in streaming sul vostro pc assolutamente gratis e legale!

Insieme alla classifica virtuale di Serie A, nostra totale esclusiva, Superscommesse offre anche la più accurata comparazione quote sulle partite di campionato, per dare agli scommettitori sempre il moltiplicatore più vantaggioso, con vincite fino al 30% in più. Considerando che alcuni bookmaker offrono anche dei bonus senza deposito, ossia dei soldi gratis sul conto per scommettere, è decisamente un'occasione da non lasciarsi sfuggire.

CLASSIFICA SENZA ERRORI ARBITRALI 2016-17

Per il quarto anno consecutivo abbiamo redatto la nostra classifica senza errori arbitrali tenendo conto delle sviste degli arbitri, dei punti reali e di quelli virtuali, degli episodi a favore e contro ogni singola squadra che in generale hanno condizionato i risultati di Serie A. Ricordiamo che non c'è immediata correlazione tra gli episodi a favore/contro e il saldo punti.
Per chiarezza facciamo un esempio: il Milan batte sul campo la Sampdoria per 1-0. Nella gara, però, si verificano due errori arbitrali, uno a sfavore del Milan (un rigore non concesso) e uno a favore dei rossoneri (un gol annullato alla Samp sullo 0-0). Dunque in tabella si segnalano da una parte un episodio a favore e uno contro. Questa la classifica senza errori arbitrali quando siamo giunti al termine del campionato.

Squadra
PV
PR
SEp Fav
Ep C
Errori Arbitrali 2015/16
Juventus
Roma
Napoli
Atalanta
Lazio
Fiorentina
Inter
Milan
Cagliari
Sassuolo
Chievo
Udinese
Torino
Sampdoria
Bologna
Crotone
Genoa
Empoli
Palermo
Pescara
93
88
87
72
70
60
59
54
47
47
45
43
42
41
40
39
36
32
24
19
91
87
86
72
70
60
62
63
47
46
43
45
53
48
41
34
36
32
26
17
-2
-1
-2
0
0
0
+3
+9
0
-1
-2
+2
+11
+7
+1
-5
0
0
+2
-2
5
9
4
6
6
6
11
14
2
7
4
3
9
5
1
4
7
2
4
2
9
4
6
10
6
1
8
9
5
4
5
1
3
3
4
3
5
3
4
3
Juve 91/83
Napoli 82/85
Roma 80/79
Inter 67/66
Fiorentina 64/64
Sassuolo 61/61
Milan 57/58
Lazio 54/55
Chievo 50/50
Genoa 46/48
Empoli 46/46
Torino 45/46
Atalanta 45/44
Bologna 42/41
Samp 40/41
Carpi 38/40
Udinese 39/37
Palermo 39/37
Frosinone 31/33
Verona 28/28

Nella tabella che potete vedere in basso vi indichiamo, infine, la classifica senza errori arbitrali, esclusiva di Superscommesse, dei campionati di Serie A 2014-2015 e 2013-2014.

Classifica senza errori arbitrali Serie A 2014-2015Classifica senza errori arbitrali Serie A 2013-2014
Juve 86/87
Lazio 66/69
Roma 69/70
Fiorentina 64/64
Napoli 66/63
Genoa 65/59
Samp 53/55
Inter 59/55
Torino 48/54
Milan 46/52
Palermo 48/49
Sassuolo 55/49
Verona 45/46
Chievo 40/43
Empoli 46/42
Udinese 44/41
Atalanta 35/37
Cagliari 34/34
Cesena 24/24
Parma 33/19
Juve 94/102
Roma 87/85
Napoli 74/78
Fiorentina 69/65
Milan 64/57
Inter 63/57
Torino 60/57
Parma 54/58
Lazio 53/56
Verona 51/54
Atalanta 51/50
Samp 45/44
Udinese 44/43
Genoa 44/44
Cagliari 41/38
Chievo 36/36
Sassuolo 33/33
Catania 29/32
Livorno 26/25
Bologna 26/29

Come funziona la moviola in campo in Serie A

Con la moviola in campo diremo addio alla classifica senza errori arbitrali? Non proprio. L'utilizzo della tecnologia VAR (Video Assistant Referee), infatti, sarà per il prossimo biennio solamente sperimentale e a tutti gli effetti non condizionerà in alcun modo lo svolgimento tradizionale del gioco. E cosa cambia quindi? Cambia che la moviola in campo sarà in un certo senso "blindata". Nella stagione 2016-17, dalla settima giornata in poi, si comincerà con la sperimentazione. Si tratterà, quindi, di una fase offline e dunque non ancora applicata. In sintesi, gli arbitri non interromperanno il gioco. Piuttosto si proverà a tarare il meccanismo dal punto di vista tecnico per farsi trovare pronti in un futuro non troppo lontano. Nella stagione 2017-18, invece, l'applicazione della moviola in campo sarà un po' meno virtuale perché applicata ad un ristretto numero di partite selezionate in cui l'arbitro (e solo lui) potrà richiedere l'ausilio delle immagini. Infine dal terzo anno dovremmo (il condizionale è d'obbligo) dare il benvenuto ufficiale alla tecnologia.

Come funziona la moviola in campo della Serie A. La moviola in campo sarà utilizzata esclusivamente per i seguenti casi:
  • gol/non gol (aggiuntiva al supporto della Goal Line Technology)
  • rigori (verifica della corretta o meno assegnazione di un calcio di rigore)
  • espulsioni
  • scambi di persona (in caso di estrazione di cartellino al calciatore innocente).

Chi decide con la moviola in campo. Sarà l'arbitro, ovviamente, ad avere l'ultima parola sull'episodio arbitrale ma il potere di richiedere un controllo è sia del VAR, l'assistente di bordo campo, sia dell'arbitro stesso. Nel primo caso è lo stesso responsabile della moviola a comunicare all'arbitro tramite microfono wireless la svista, mentre nel secondo è lo stesso arbitro a decidere di visionare in persona il replay, oppure chiedere direttamente al VAR la revisione della decisione, per poi comunicarla ai giocatori.
25€ subito

Scade oggi! Affrettati!

subito 10€

Scade oggi! Affrettati!

20€ subito

Scade oggi! Affrettati!

bonus 105€

Scade oggi! Affrettati!

5€ no dep

Scade oggi! Affrettati!

Eventi più giocati

10h 33m Wisla P. - Lech P.
3.80(1) - 3.40(X) - 2.05(2)
12h 33m IFK G. - Orebro SK
1.70(1) - 4.10(X) - 5.90(2)
18h 03m Real M. - Manchester U.
2.25(1) - 3.45(X) - 3.20(2)
22h 03m Messico - Jamaica
1.53(1) - 4.00(X) - 7.90(2)
01g 09h 08m Inter - Lione
2.15(1) - 3.60(X) - 3.40(2)
01g 13h 03m Zaglebie L. - Slask W.
2.08(1) - 3.40(X) - 3.70(2)
01g 13h 33m Arsenal T. - CKA Energia C.
1.95(1) - 3.20(X) - 4.35(2)
01g 14h 03m Hammarby - Elfsborg
2.45(1) - 3.70(X) - 2.90(2)