Enciclopedia del Calcio: un'idea nata all'inizio del nuovo millennio

Giovedì 6 Luglio 2017, pubblicata da Martina Carella
ntervista Dario Marchetti intervista Enciclopedia del calci
Dietro le Quinte ha il piacere di presentare l'intervista fatta a Dario Marchetti, direttore generale del sito web Enciclopedia del calcio. Il direttore ci racconterà come è venuto alla luce il sito e ci ha deliziato con alcune sue considerazioni personali sul calcio italiano. Buona lettura!

Tenendo presente un arco temporale di 20 anni, qual è il giocatore che, secondo lei, ha fatto la storia del calcio?
A livello italiano sicuramente il Valentino Mazzola del Grande Torino, nonostante la morte prematura arrivata prima della definitiva consacrazione che sarebbe arrivata nei Mondiali brasiliani del 1950. A livello mondiale non ho dubbi nell’indicare Pelè, che ho avuto personalmente modo di ammirare ai mondiali messicani: posso assicurare che le cose che gli ho visto fare sono irripetibili.

Nel sito "Enciclopedia del calcio", si possono trovare le storia di ogni tematica sul calcio nazionale. Qual è la squadra che più di tutte ha fatto la storia del calcio italiano nel mondo?
b>
Occorre distinguere. Se ci riferiamo alla notorietà, ancora una volta il Grande Torino ha lasciato un segno indelebile prima dello schianto di Superga. Se invece prendiamo come riferimento i risultati, non si può che indicare l’Inter Euromondiale di Helenio Herrera.(Su Superscommesse si possono trovare i risultati della Serie A).

C’è differenza tra il calcio d’oggi scandito e gonfiato dal gossip e tv, e il vecchio calcio di “Tutto il calcio minuto per minuto”?
C’è una differenza abissale, dovuta non solo alla differenza dei mezzi di comunicazione. Il fascino di una trasmissione come “Tutto il calcio minuto per minuto” stava anche nel modo in cui venivano raccontate gare che poi sarebbero state sintetizzate la domenica sera nella Domenica Sportiva. Oggi il calcio viene raccontato troppo e male da persone che molto spesso inventano di sana pianta le notizie e, soprattutto, tendono più a fare gossip che informazione. Anche lo spessore dei giornalisti conta: negli anni ’70 c’erano Maurizio Barendson, Beppe Viola e Antonio Ghirelli, solo per ricordarne alcuni, ad elevare il livello, oggi l’appiattimento verso il basso è assolutamente clamoroso.

Cosa cambierebbe nel mondo calcistico italiano ammesso che lei voglia cambiare qualcosa?
Il mondo calcistico italiano andrebbe completamente rifondato, partendo dalle scuole calcio. Oggi si paga per poter entrare in una scuola calcio, una volta si facevano i provini e i più bravi erano cooptati all'interno delle varie rose. Già questo basterebbe a far capire come qualcosa non vada. Inoltre non è possibile uno sfruttamento così assurdo del calcio, con partite diluite all'infinito. Il fascino del calcio di una volta stava anche nel fatto che alle 14.30 della domenica tutte le squadre giocavano in contemporanea.

Direttore, come e quando nasce Enciclopedia del calcio?
Enciclopedia del calcio è nato all'inizio del nuovo millennio, dopo che avevo diretto il gruppo di lavoro che aveva redatto “Storia di un amore”, il cd-rom sulla storia della Lazio. Mi venne l’idea di fare una cosa analoga agli album della Panini, ma partendo dagli albori del calcio italiano, mentre la casa modenese aveva iniziato con gli anni ’60. Una idea che è stata salutata da un certo successo, se solo si pensa che continuo a ricevere messaggi da parte di familiari di giocatori degli anni eroici, che vogliono personalmente contribuire all'operazione.

Quali sono le fonti maggiormente utilizzate per creare un sito come il suo?
Le fonti usate sono in particolare i giornali dell’epoca, ovvero la Gazzetta dello Sport e il Littoriale, oltre a pubblicazioni specifiche riguardanti le varie società. Inoltre va ricordata una pubblicazione che è stata un mito per gli anni a cavallo della Seconda Guerra Mondiale, ovvero Calcio Illustrato.

Per concludere l'intervista, lasci una chicca, un pronostico per chi segue Superscommesse.
Non so se è una chicca e non so se effettivamente accadrà, ma per la Confederations Cup punterei sul Portogallo. (Su Superscommesse potete trovare le classifiche dei gironi della Confederation Cup sempre aggiornate).

A cura di Roberta Consorti
tags:  
50€ subito

Scade tra 43 giorni

subito 10€

Scade tra 41 giorni

20€ subito

Scade tra 40 giorni

subito 20€

Scade tra 43 giorni

5€ no dep

Scade tra 43 giorni

Eventi più giocati

15h 29m Bayern M. - Bayer L.
1.29(1) - 7.00(X) - 14.00(2)
15h 44m Metz - Monaco
9.50(1) - 5.30(X) - 1.36(2)
17h 14m Valencia - Las P.
1.87(1) - 3.80(X) - 4.45(2)
01g 08h 29m Swansea C. - Manchester U.
10.25(1) - 5.15(X) - 1.44(2)
01g 10h 29m Wolfsburg - Borussia D.
4.20(1) - 4.10(X) - 1.85(2)
01g 10h 29m Hertha B. - Stoccarda
2.20(1) - 3.50(X) - 3.75(2)
01g 12h 59m Juventus - Cagliari
1.16(1) - 8.00(X) - 23.00(2)
01g 15h 44m Verona - Napoli
8.75(1) - 4.90(X) - 1.45(2)