Ex calciatori famosi oggi: miseria e nobiltà dei giocatori in pensione

Martedì 31 Luglio 2018, pubblicata da joker
Immagine Francesco Totti, da calciatore a dirigente sempre nella Roma | Francesco-Totti-addio-serie-A_1067x600.jpg - 7550

Il 2018 ci ha lasciato un po' di amaro in bocca dopo che anche Andrea Pirlo ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo e dire addio al calcio giocato. Adesso dovremmo abituarci a vederlo nelle vesti di commentatore, almeno in questa prima fase del suo dopocarriera da calciatore. L'ex Juventus è stato scelto dagli "osservatori" di Sky Sport per andare a completare la squadra che commenterà la prossima Champions al fianco di Ilaria D'Amico. "Sarà emozionante ma anche difficile, perché le partite le dovrò commentare e non giocare", queste le prime parole di Pirlo, sicuramente più a suo agio all'interno del rettangolo di gioco che dietro ad un microfono. Col tempo capiremo poi se quella del commentatore sportivo sarà la figura che più gli si avvicinerà, oppure se il Maestro sceglierà un'altra strada per il suo dopocarriera. Altri come lui hanno scelto cosa fare. Javier Zanetti ad esempio non ci ha pensato due volte a tuffarsi nella dirigenza nerazzurra come vicepresidente dell'Inter, così come Francesco Totti, dirigente a tutto tondo nel mondo Roma. Al di là dell'ex numero 10, sappiamo che il dopocarriera dei calciatori famosi di Serie A e di altri campionati europei si divide tra chi ha tenuto un ruolo di rilievo e di livello e chi non ha continuato sulla strada della fama e del successo come invece accadeva quando giocava. C'è chi si è dato al calcio in tv nel ruolo di opinionista, chi ha preferito il ruolo da dirigente; altri hanno addirittura intrapreso un percorso politico sia sportivo come nel caso di Damiano Tommasi, ex candidato alla presidenza Figc, sia a livello generale, come gli ex milanisti Kaladze e Weah. Pertanto andiamo un po' a vedere cosa fanno alcuni di questi ex giocatori.


I quattro servizi in esclusiva di Superscommesse
Scommetti sulla Serie A senza depositare Scopri i migliori bonus senza deposito
Vinci affidandoti ai pronostici di Superscommesse Abbonati ai pronostici degli esperti
Ottieni fino a 500 euro di BONUS sulle scommesse Multiregistrati a Superscommesse
 

Cosa fanno gli ex calciatori oggi?

Hasan Salihamidzic, il dopocarriera

Brazzo, come era soprannominato dai tifosi di Bayern e Juve, ha intrapreso una nuova attività che gli consente, grazie ad una stampante 3D, di fabbricare miniature dei giocatori ben dettagliate e curate nei minimi dettagli. Una nuova forma di collezionismo che gli è valsa degli accordi con i più importanti club del mondo.

 

La nuova vita di Pablo Daniel Osvaldo

​​​​
Ormai lo sappiamo già da un po', Osvaldo ora fa parte del mondo della musica. L'ex di Roma, Juventus e Inter si esibisce con il suo nuovo gruppo rock per i locali di Buenos Aires. Un piccolo inizio per l'ex bomber che però sembra ancora aver poco successo..

 

Il dopocarriera di Ronaldo il Fenomeno

Dribblare i bluff degli avversari, vedere poche mani per fare bottino pieno, giocare di anticipo per bruciare i rilanci altrui: l'evoluzione naturale della carriera del Fenomeno è stato il tavolo da poker. Ronaldo attualmente partecipa ad alcuni tornei di Texas Hold'em e si diverte ad andare all in con la sua consueta classe che gli attuali trentenni hanno avuto la fortuna di ammirare. Tra parentesi ancora miglior fortuna nel poker l'ha avuta Teddy Sheringham, ex Manchester United e autore di un gol nella famosa finale di Champions League contro il Bayern Monaco: ha raggiunto l'apice della sua nuova carriera da giocatore di poker nel 2010 partecipando a una delle finale dello European Poker Tour.
 

Nobiltà per l'ex Milan Kakhaber Kaladze

Dalla Champions League vinta col Milan alla scrivania del Ministero dell'Energia georgiano. Kaladze, dopo aver smesso col calcio nel 2012, è entrato in politica della sua patria, candidandosi con il partito Sogno Georgiano del facoltoso Bidzina Ivanishvili. Vinte le elezioni e ottenuto un seggio da deputato, è stato nominato Ministro dell'Energia e delle risorse naturali e successivamente anche vicepremier della Georgia. Oggi Kakha è anche sindaco della capitale Tbilisi.
 

Un pallone d'oro alla guida della nazione, la storia dell'ex Milan George Weah

George Weah, ex calciatore del Milan e Pallone d’Oro, non ha mai nascosto il desiderio di farsi strada a livello politico. Evidentemente il successo e la capacità di soddisfare le proprie ambizioni è una qualità che travalica il discorso calcistico perché l'ex bomber africano è finalmente stato eletto presidente della Liberia, sua nazione di nascita. Weah, che era dato per favorito, ha battuto al ballottaggio Joseph Boakai con oltre il 60 per cento. L'ex attaccante del Milan è stato proclamato presidente della Liberia nel gennaio 2018.
 

Da calciatore a pastore, il dopocarriera di Taribo West

"Dio mi ha detto che devo giocare..." . Quella volta Taribo West, aveva già fatto capire che il suo rapporto con "l'altissimo" era abbastanza diretto, nonostante la risposta secca del suo allenatore Marcello Lippi: “A me non ha detto nulla…” . Sembrò uno scherzo, eppure il difensore nigeriano, la religione l’ha abbracciata per davvero. West è oggi pastore pentecostale e accoglie prostitute ed immigrati nella sua comunità religiosa.
 

Miseria per Andreas Brehme, ex Inter

Brehme è una delle star decadute del nostro nuovo secolo: da campione del mondo con la Germania del 1990 a inserviente il passo è stato breve. Al termine della carriera il tedesco ha allenato in Bundesliga, ricevendo più fischi che applausi prima col Kaiserslautern e poi con l'Unterhaching, e successivamente affiancato il suo ex tecnico Trapattoni allo Stoccarda come vice. Un possibile futuro che non ha avuto fortuna: soffocato dai debiti e da guai finanziari, oggi Brehme fa l'inserviente in un'impresa di pulizie.

Che fine ha fatto Tim Wiese, ex Werder?

L'ex portiere tedesco, appesi gli scarpini al chiodo, ha deciso di dedicarsi al bodybuilding, portando in brevissimo tempo il suo peso da 90 kg a 120 kg. Nel novembre 2014 ha perfino debuttato in un incontro di wrestling, esibendosi su un ring WWE a Francoforte. Speriamo che ora la sua presa sia migliore rispetto a quella che costò l'eliminazione al Werder Brema contro la Juventus nel 2006 in Champions League.


Che fine ha fatto Dario Hubner? Gol a grappoli per l'ex bomber del Brescia

Soprannominato Tatanka dai suoi ex tifosi, Dario Hubner rivestì il ruolo di bomber vecchio stile, forte fisicamente e cinico sotto porta. Tra le fila del Brescia, vinse anche il premio di capocannoniere della Serie A insieme a un certo Trezeguet. Dopo alcuni tentativi da allenatore con scarso successo, oggi coltiva l'orto di casa e aiuta i suoceri nel loro bar di famiglia. Il suo nome? Tatanka...

Il dopo carriera di Fabio Macellari, ex Inter e Lecce

Curiosa la storia di Fabio Macellari, terzino dai piedi ruvidi ma dalla grande corsa e impegno che ha indossato le casacche di Cagliari e Inter. Dopo aver chiuso con il calcio, si è dedicato alla vita bucolica, tagliando legna e cantando in un gruppo country. L'originalità di sicuro non gli è mai mancata!
 
Possono interessarti?
Carlo Mazzone: i momenti più divertenti I record più strani della Serie A I portieri più pazzi del mondo

 

La nuova attività di Faustino Asprilla, ex Parma

L'ex attaccante del Parma Faustino Asprilla era tornato alla ribalta per una proposta da lui rifiutata di girare un film a luci rosse. Non si discosta però troppo la nuova attività che il colombiano ha deciso di intraprendere, visto che il bomber ha lanciato una sua marca di preservativi: El tino. Grande festa con tanti vip e molti ex compagni in una discoteca di Bogotà, dove, a giudicare dalla foto sopra, il protagonista principale ha regalato spettacolo.

La fascia da sindaco di Carlo Nervo, ex Bologna e Lecce

Dopo alcune stagioni ad alti livelli con il Bologna di Mazzone, nel 2007 disse addio al pallone, buttandosi nel mondo della politica e dell'imprenditoria. E' così diventato sindaco di Solagna, piccolo paesino in provincia di Vicenza, appoggiato dalla Lega Nord. Il suo ruolo gli ha permesso di entrare nella Nazionale Italiana Sindaci. Nel tempo libero, Nervo si occupa anche di imprenditoria immobiliare. Dopo la parentesi in politica adesso si è rituffato nel mondo del calcio, diventando presidente del Gsr Solagna, prima squadra dell'omonimo paese.

Dal campo al cinema: John Carew, ex Roma

A 36 anni Carew ha scoperto una nuova vita e soprattutto un nuovo lavoro. L'ex attaccante della Roma dal 2012, anno nel quale lasciò il calcio, ha iniziato a studiare la dizione, la fonetica e la postura, il tutto per poter diventare un attore. Così nel 2013 ha debuttato sul grande schermo con il film 'Dead of winter' mentre due anni fa ha ottenuto una parte più importante in 'Hovdinger' di Irasj Asanti.

Che fine ha fatto Alberto Malesani, ex allenatore del Parma?

Dopo aver vinto Coppa Uefa, Coppa Italia e Supercoppa italiana con il Parma dei miracoli, Malesani piano piano è caduto nel dimenticatoio: esonerato quasi ovunque nelle ultime esperienze, anche in Grecia con il Panathinaikos, il mister di Verona è inattivo dal 29 gennaio 2014, quando venne sollevato dall'incarico di allenatore del Sassuolo. Oggi è un abile viticoltore, avendo aperto una cantina vinicola con le figlie vicino Verona. E, tra parentesi, il tentativo di comprare all'asta la Coppa UEFA vinta con il Parma non è andato a buon fine. Nel video Malesani si sfogò ai tempi del Genoa nel giorno del suo esonero, condito con questa fantastica conferenza stampa dove si scagliò contro i giornalisti che lo accusarono di essere "mollo"! Se non vi basta lo show "di campo" potete sentirlo nell'intervista rilasciata a Radio Deejay a Ciao Belli, in cui racconta la sua nuova vita "da campi".
 

Byron Moreno, l'ex arbitro corrotto di Corea del Sud-Italia

Fu il protagonista e autore di una delle più dolorose e amare sconfitte nella storia della nazionale italiana. Dopo i fatti del Mondiale 2002 Moreno continuò uno stile di vita lussuosissimo che lo portò a contrarre grossi debiti. Da qui l'infausta idea di tuffarsi nel narcotraffico, fino a quando venne pizzicato nel 2010 all'aeroporto Kennedy di New York con 6 chili di cocaina addosso. Dal carcere di Brooklyn ha continuato a racimolare qualche soldo, stavolta in modo legale e alla fine è stato fatto uscire per buona condotta. Di recente è stato estradato in Ecuador, il suo paese di origine, dopo aver cambiato sensibilmente il suo aspetto.
 

Pensione calciatori: quanto guadagna un ex giocatore

"Viene il giorno in cui si passa dalla bolla dorata alla dura realtà della vita normale". Così Daniele Bertotto spiega il destino del 95% dei calciatori, i cosiddetti normali ossia coloro che non hanno potuto contare su contratti faraonici multimilionari. Ebbene, dal post 1996 gli ex calciatori andranno in pensione a 66-­67 anni come i comuni mortali e percepiranno un assegno in base al versato. In media la pensione sarà di 1500 euro per chi avrà 16 anni e 8 mesi di contributi, quota non facile da raggiungere per tutti, spiegano all’Aic. Chi smette oggi, diciamo a 35 anni, e non ha accantonato un patrimonio milionario, deve prepararsi a trent’anni da “uomo normale”.

Se conoscete altre storie curiose su ex giocatori, non esitate a farcele conoscere, lasciando un commento qui sotto!
tags:  
20€ gratis

Scade tra 2 giorni

100€subito

Scade tra 8 giorni

fino a 100€

Scade oggi! Affrettati!

bonus 400€

Scade tra 8 giorni

100€ bonus

Scade tra 10 giorni

Eventi più giocati

02h 08m Marsiglia - Eintracht F.
1.83(1) - 4.38(X) - 5.60(2)
02h 08m PAOK S. - Chelsea
6.00(1) - 4.10(X) - 1.70(2)
02h 08m Lazio - Apollon L.
1.32(1) - 6.25(X) - 11.00(2)
02h 08m Siviglia - Standard L.
1.33(1) - 6.00(X) - 11.00(2)
02h 08m Villarreal - Glasgow R.
1.39(1) - 5.00(X) - 11.00(2)
04h 13m F91 D. - Milan
15.00(1) - 7.50(X) - 1.32(2)
02g 03h 43m Sampdoria - Inter
4.00(1) - 3.73(X) - 1.95(2)
02g 19h 43m Torino - Napoli
4.40(1) - 3.77(X) - 1.85(2)