Trattative e acquisti Napoli: ma Pavoletti è davvero meglio di Gabbiadini?

Mercoledì 1 Febbraio 2017, pubblicata da frequenza
rattative napoli acquisti napoli cessioni napoli prossimo acquisto Napol
Le trattative di calciomercato sono terminate alle 23 di martedì 31 gennaio. Il Napoli ha chiuso la trattativa con il Genoa e si è assicurato il bomber Pavoletti per 15 mln, questo è l'acquisto più costoso di questa sessione di mercato. Ecco intanto il bilancio, acquisti e cessioni, del mercato azzurro dopo la chiusura ufficiale.


Mercato Napoli: acquisti e cessioni

Sono arrivati inoltre due giovani che in futuro potrebbero dire la loro anche in prima squadra. Parliamo ovviamente di Zerbin, attaccante classe 99' che militava in Serie D nel Gozzano. Il ragazzo era seguito anche da Inter e Juventus, ma il ds Giuntoli è stato scaltro nell'anticipare la concorrenza. Zerbin, con ogni probabilità a giugno verrà ceduto in pres
Tito in Serie B per farlo crescere senza troppe pressioni. Inoltre, nella prima metà di gennaio è arrivato anche Leandrinho, classe 98', asso brasiliano, che i partenopei, hanno soffiato alla concorrenza di City e Real Madrid. L'esterno offensivo, militiva nel Ponte Preta, squadra brasiliana. E' stato pagato circa 500 mila euro (indennizzo). In uscita, invece, ceduti El Kaddouri all'Empoli e soprattutto Gabbiadini al Southampton per 20 mln, tra bonus e parte fissa. Ceduto anche Negro, giovane bomber classe 98' che militava in Primavera. Il ragazzo, si trasferisce in prestito al Latina in Serie B, dove raggiunge Roberto Insigne, esterno offensivo di proprietà azzurra. Ecco una tabella riassuntiva di acquisti e cessioni del Napoli, prima di analizzare la probabile formazione azzurra per le prossime sfide:

Acquisti Calciomercato Napoli
Cessioni Calciomercato Napoli
Pavoletti (Genoa)
El Kaddouri (Empoli)
Zerbin (Gozzano)
Gabbiadini (Southampton)
Leandrinho (Ponte Preta)
Insigne R. (Latina)


Probabile formazione NAPOLI (4-3-3): Reina; Hjsay, Koulibaly, Albiol, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Insigne, Mertens, Callejon

Cessioni Napoli: la cessione di Gabbiadini era indispensabile?

Come detto in apertura, Gabbiadini lascia Napoli e si trasferisce in Premier League, destinazione Southampton. Difficile mandar giù questa cessione per il popolo partenopeo. Manolo, ha sudato la maglia, ha giocato anche in condizioni precarie, soprattutto nel primo anno di Sarri, ha dimostrato di essere uno dei bomber italiani più prolifici in assoluto. I numeri infatti non possono essere smentiti. Gabbiadini ha messo a segno 25 reti in 3119 minuti, ovvero un gol ogni 124 minuti, davvero una media da urlo. Sempre sostenuto dal popolo azzurro, amato per i suoi valori in campo e fuori. Carattere schivo ma sempre educato, il buon Manolo, sempre rispettoso, mai una parola fuori posto, ha fatto tanta panchina, prima al 'Pipita' Higuain, poi a Milik e quindi a Mertens. L'arrivo di Pavoletti, non convince a pieno chi scrive. Il neo arrivato infatti, non ha i numeri realizzativi di Gabbiadini, non ha il pedigree del bergamasco. Tre anni più vecchio dell'ex Sampdoria, il classe 88' ha un problema in particolare: gli infortuni. In questa stagione si è già fermato due volte, stiramento e problemi al collaterale. Lo scorso anno sole 25 presenze, in questa stagione appena dieci. Ha sole due stagioni di Serie A alle spalle, arrivato nel grande calcio in ritardo. Il Napoli ha investito 15 mln per portarlo alla corte di Sarri. Il popolo azzurro vuole vincere, e allora perchè non tenere Gabbiadini?


tags:   Napoli