Trattative Milan: tutte le manovre in entrata e in uscita dell'ultimo giorno

Mercoledì 31 Agosto 2016, pubblicata da prisco
rattative milan acquisti milan cessioni milan calciomercato milan mercato mila
Milano - L'ultimo giorno utile per le trattative del Milan rischia di tramutarsi in un nulla di fatto dopo gli ottimi propositi della mattinata di mercoledì 31 agosto. Galliani, infatti, vorrebbe lasciare l'incarico di ad con il botto e nella mattina sono circolati nomi molto importanti per i rossoneri: uno su tutti quello di Fabregas, che però ha deciso di rimanere al Chelsea e giocarsi le sue possibilità con i 'Blues', poi quello di Wilshere, che ha preferito rimanere in Premier, successivamente Ramsey, sempre dell'Arsenal, per chiudere con Jovetic, che l'Inter non vuole cedere ai rossoneri. A tutte queste voci in entrata (senza alcun movimento ufficiale) si contrappone un mercato in uscita molto attivo. Sono di oggi, infatti, le notizie della cessione, in prestito, ai russi dell'Arsenal Tula di Vergara, e della risoluzione del contratto, con tanto di buonuscita di 1,5 milioni per il giocatore, con Diego Lopez, che ha trovato immediatamente un accordo con l'Esapnyol per il suo ritorno in Spagna.

Intanto il Milan dopo la bella prova all'esordio contro il Torino e la sconfitta per 4-2 di Napoli si prepara per la terza giornata di campionato
. L'appuntamento è uno di quelli importanti visto che la squadra di Montella sarà di scena a 'San Siro' per affrontare l'Udinese in un match che non si presenta affatto facile nonostante i rossoneri siano i favoriti per la vittoria finale. A testimonianza di ciò la quota a 1,68 su Snai per la vittoria del Milan sui bianconeri di Iachini.

Ultime calciomercato Milan: indiscrezioni

  • Jovetic: è l'ultimo nome accostato ai rossoneri l'ultimo giorno di mercato. Montella sarebbe felicissimo di riaverlo con sé dopo i felici anni di Firenze, ma l'Inter non vuole cederlo ai rossoneri e dunque l'affare appare molto complicato dato che mancano soltanto poche ore alla chiusura delle trattative.
  • Fabregas: la suggestione Cesc Fabregas è nata e morta a distanza di qualche ora. Nella mattinata si è parlato del Chelsea che avrebbe proposto il giocatore ai rossoneri, ma poi si è scoperto che in realtà è stato il Milan che ha cercato di convincere il ragazzo. Tentativo fallito in quanto Fabregas vuole rimanere a Londra
  • Ramsey: individuato come piano B qualora fosse fallito Fabregas, difficilmente potrà approdare sotto il 'Naviglio' in quanto l'Arsenal non sembra essere interessata a una sua cessione
  • Wilshere: sempre nella mattina del 31 agosto si è sparsa la voce secondo la quale sia i rossoneri sia la Roma abbiamo fatto un tentativo per portare l'inglese in Serie A. Ma il giocatore avrebbe ringraziato e rifiutato preferendo rimanere in Premier.


Trattative Milan i movimenti dopo la cessione societaria

Come detto in precedenza le trattative Milan hanno ricevuto una grossa fiammata con l'acquisto di Lapadula dal Pescara, e adesso, con la cessione della società alla cordata dei cinesi divenuta ufficiale, il mercato del Milan dovrebbe entrare nel vivo nonostante le difficoltà dovute all'impossibilità di spendere cifre importanti. Galliani ha già piazzato il terzo colpo di mercato, ossia l'acquisto a titolo definitivo (pagato 8 milioni di euro) del difensore centrale 23enne Gustavo Gomez dal Lanus. Un giocatore fortemente voluto da Montella, mentre qualche giorno dopo è arrivato dal Besiktas anche Josè Roberto Sosa, vecchia conoscenza del calcio italiano avendo giocato al Napoli. Il tecnico rossonero vorrebbe provarlo come regista davanti alla difesa qualora il mercato non dovesse regalargli nulla. Gli altri obiettivi rossoneri della giornata di mercoledì portano i nomi dei vari Jovetic, Fabregas, Ramsey e Wilsherema più passano le ore e più crescono le difficoltà di riuscire a chiudere almeno per uno di questi grandi nomi. In una situazione molto complicata come è quella rossonera, di certo non sarà facile pensare al club milanista tra i candidati alla vittoria della Serie A. I bookmakers la pensano come noi, tanto che pagano (Snai nello specifico) il possibile successo rossonero nella massima serie ben 18 volte la posta.


Questa la possibile formazione del Milan per la stagione 2016/17:
MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Romagnoli, Gustavo Gomez, Antonelli (De Sciglio); Kucka, Montolivo, Bonaventura; Niang; Bacca (Lapadula), Suso.

Acquisti Milan, i volti nuovi

I nuovi acquisti del Milan 2016-2017 sono quattro e sono il terzino sinistro argentino Leonel Vangioni, il centravanti Gianluca Lapadula, il difensore centrale paraguyano Gustavo Gomez e il trequartista José Sosa, oltre al nuovo tecnico Vincenzo Montella. Dei volti nuovi degli acquisti Milan della scorsa stagione, invece, soltanto Romagnoli e Bacca non hanno deluso le aspettative, con Kucka che è andato ben oltre quello che ci si attendeva da lui. Negativa, invece, l'esperienza di Andrea Bertolacci, che non è riuscito a fare la differenza come ci si aspettava il giorno in cui è approdato a Milanello. Il primo acquisto del Milan 2016 è l'argentino Leonel Vangioni, esterno sinistro nel giro della Nazionale e vincitore della Copa Libertadores con il River Plate nel 2015, mentre il secondo, come detto, è il bomber dell'ultima Serie B Lapadula. Il terzo, invece, è il centrale della nazionale del Paraguay che ha disputato la Copa America nel 2016 ed è stato fortemente voluto dal nuovo tecnico rossonero per sistemare l'emergenza difensori centrali. In attesa di altri colpi, ricordiamo che rientrano parecchi giocatori dai vari prestiti, tra questi ci sono Suso e Paletta. Infine, si è deciso per l'opzione interna nell'ambito del vice Donnarumma. I rossoneri, a meno di svolte di mercato, avrebbero deciso di affidare al rientrante Gabriel le redini di secondo portiere, mentre Livieri sarà il terzo. Tre portieri per un'età complessiva di 59 anni...


Cessioni Milan, chi se ne va

Il capitolo cessioni del Milan, invece, è attivissimo. A fare le valigie e salutare il club di Via Aldo Rossi, infatti, sono stati in tanti, a partire dal portiere spagnolo Diego Lopez, chiuso dall'esplosione di Donnarumma e andato a fare il titolare all'Espanyol. In difesa hanno salutato Mexes e Alex. Nella linea mediana del campo Boateng non ha rinnovato e si è accasato agli spagnoli del Las Palmas, mentre in avanti Balotelli è tornato a Liverpool (ed è a un passo dal Nizza). Adesso bisognerà valutare la situazione di Luiz Adriano, mentre Menez è diventato ufficialmente un calciatore del Bordeaux. A questi, poi si aggiunge la partenza in prestito di Josè Mauri con direzione Empoli, mentre Verdi, Comi e Mastour sono ufficialmente giocatori di Bologna, Carpi e Zwolle. Infine Mihajlovic vuole a tutti i costi il suo pupillo Kucka, e non è da escludere che l'operazione possa concludersi positivamente, anche se Eurobet è più convinto per una permanenza dello slovacco in rossonero, tanto da proporla fino a qualche ora fa 1,38 volte la posta. A conferma di ciò il fatto che Montella punti forte sullo slovacco.


Trattative Milan, ufficiale la cessione della società ai cinesi



L'operazione più importante negli ultimi anni del calcio è conclusa: il Milan è stato venduto, Berlusconi non sarà più il presidente dei rossoneri. Per 740 milioni di euro i cinesi di Sino-Europe Sports Investment Management Changxing Co.Ltd hanno rilevato il 99,93%, ovvero tutte le azioni di cui era proprietaria Fininvest. Come influirà questo cambio di proprietà sulle trattative del Milan? Il closing arriverà entro la fine del 2016 con vincoli e caparre presenti, mentre per il signing saranno versati 100 milioni, 15 immediatamente e 85 entro 35 giorni.

Basterà tutto ciò per restituire competitività al Milan?
tags:   Milan