Douglas Costa-Juve, si chiude: arriva la conferma di Rummenigge

Lunedì 10 Luglio 2017, pubblicata da geilezeit
ouglas costa juve douglas costa juventu
Tra pochi giorni o addirittura poche ore potrebbe essere archiviato il secondo colpo del calciomercato bianconero: Douglas Costa, esterno d'attacco brasiliano da due anni in forza al Bayern Monaco. Come noto, la trattativa tra la società bianconera e quella bavarese è stata avviata da più di un mese e dopo una prima fase di grande intesa, l'operazione ha vissuto un periodo di stallo. Dai primi giorni di luglio però, il nome del brasiliano è tornato al centro delle trattative della Juventus e come affermato dall'Amministratore Delegato del Bayern Monaco, Karl-Heinz Rummenigge: "l'affare è a buon punto, i segnali sono positivi".
Con molta probabilità il calciatore arriverà a Torino nel corso di questa settimana. Il trasferimento sarà archiviato con la formula del prestito con diritto di riscatto: 10 milioni subito, e i restanti 30 al termine della prossima stagione. Queste le cifre (ancora da limare nel dettaglio) dell'affare Douglas Costa-Juve. Il brasiliano nel frattempo è da poco tornato in Germania per la ripresa degli allenamenti agli ordini di Carlo Ancelotti, al quale ha comunicato la propria volontà di trasferirsi in bianconero. Prima di analizzare nel dettaglio il profilo e le giocate di Douglas Costa, ecco per voi tre interessanti quote antepost di Eurobet relative ai possibili partenti della Juve.


Le quote più gettonate sul calciomercato bianconeroEurobet
Alex Sandro lascia la Juve No/Sì   
Bonucci lascia la Juve No/Sì   
La Juve vincerà la prossima Serie A?
4.50-1.15
3.20-1.30
sì @1.70



Chi è Douglas Costa: il nuovo sogno di mercato bianconero

Douglas Costa de Souza è un calciatore brasiliano classe '90 di proprietà del Bayern Monaco. E' un mancino naturale che ama giocare sulla fascia destra, dalla quale solitamente si accentra per poi calciare in porta da fuori area. Sportivamente parlando nasce nel Gremio, squadra con la quale esordisce da professionista nel 2008. Nel gennaio del 2010 passa allo Shakhtar Donetsk con Lucescu in panchina, il quale lo schiera inizialmente da centravanti puro, per poi spostarlo sulla fascia dove renderà decisamente meglio viste le naturali caratteristiche fisiche e tecniche. I sei anni in Ucraina sono il trampolino di lancio per il trasferimento al Bayern Monaco. Con Guardiola in panchina Costa è titolare, mentre con Ancelotti le gerarchie cambiano e il brasiliano diventa la prima alternativa a Robben o Ribery.

Douglas Costa: le giocate del brasiliano




I 3 bonus del momento scelti per voi

Cosa pensate di questo calciatore? Dite la vostra con un commento in basso

tags:   bayern monaco douglas costa juventus