Buzzer Beater Blog: basket, basket e ancora basket

Lunedì 16 Novembre 2015, pubblicata da Martina Carella
ntervista Buzzer Beater Blog Intervista Paolo Sinell
Roma - Il basket è un sport in continua crescita, non solo negli Stati Uniti, ma anche in Europa. Oggi, attraverso la nostra rubrica, Dietro le Quinte, abbiamo pensato di intervistare Paolo Sinelli direttore di Buzzer Beater Blog. Risponderà a delle curiosità sulla palla a spicchi. 

Superscommesse è il punto di riferimento nazionale per la comparazione delle quote, per il calendario Serie A, per le scommesse sulla Nba e sulle scommesse Basket Lega Serie A1.


Buongiorno Paolo. Ci racconti come e quando nasce il progetto Buzzer Beater?
Il BBB ha compiuto 5 anni giusto pochi giorni fa (29 Ottobre). E' nato come tanti progetti fallimentari: in un pub di Cremona davanti a molte birre. Quello a cui nessuno avrebbe mai potuto credere allora (e a cui fatichiamo a credere ancora adesso) è che potesse durare così tanto e che soprattutto arrivasse al punto in cui è arrivato ora.

Come nasce la tua passione per il basket? 
La passione per il basket è nata con me praticamente. Ho iniziato a giocare (molto male) a basket da quando ho memoria. Ho mantenuto una certa coerenza di fondo e ho fatto schifo per tutta la mia vita, nonostante questo continuo a giocare anche se non più a livello agonistico. La passione per il basket da televisione è arrivata leggermente dopo, intorno ai 13-14 anni, quando mi son reso conto che forse tutto sommato non è che il calcio mi piacesse così tanto (ero milanista, quando essere milanista non era ancora una colpa) e mi son spostato gradualmente verso la palla arancione. Ad un certo punto, pochi anni dopo, il calcio era completamente scomparso dalla mia vita, in compenso rimanevo sveglio di notte a guardare la NBA.

Presentaci il tuo team. Da chi è composta la redazione? 
Questa è lunga, quindi a meno che non abbiate un mese di tempo, aggiro la domanda e parlo di "epoche": Il BBB è nato da cinque menti (o meglio, cinque esseri umani, le menti erano decisamente meno), di Cremona. Dopo un paio d'anni c'è stata l'esplosione di accessi, di mipiace a facebook e follower su twitter. A quel punto abbiamo introdotto altri 6-7 redattori che ancora sono con noi. A loro si sono aggiunti in tempi recenti un'altra decina di collaboratori occasionali, "rubati" da riviste e siti di basso livello, come Rivista Ufficiale NBA, Ultimo Uomo e Gazzetta dello Sport. Il concetto su cui si basa il nuovo BBB è molto semplice: "nessuno ci guadagna un singolo euro, ma scrive sul sito esclusivamente per passione. Siamo tanti, scriviamo anche un solo pezzo a testa ma cerchiamo di farlo bene, di farlo con passione". Non è detto che ci riesca, ma ci piace così.

Molto seguito ha la sezione riguardante le rubriche. Qual è il segreto di questo successo?  
In un contesto, quello del "giornalismo" online (le virgolette non sono affatto casuali) di basket in cui è pieno di siti di ottimo livello che pubblicano decine di notizie ogni giorno, noi fin dall'inizio abbiamo dato un taglio diverso: opinioni a costo di essere fastidiosi, senza prendersi troppo sul serio ma facendolo comunque con tutta la serietà possibile. Ora non sembra nulla di che, cinque anni fa era molto meno comune. Tuttora credo che questo sia il nostro marchio distintivo: pochi pezzi ma estremamente personali. Che non significa che siano meglio di altri, tutt'altro, ma sono comunque qualcosa di inconfondibile nel contesto in cui ci troviamo. E per noi già questo è un motivo d'orgoglio enorme.

Riesci già ad oggi a sbilanciarti sul possibile vincitore della Nba?   
Qualsiasi cosa che vada al di fuori di Golden State è una forzatura e questo inizio di stagione lo sta dimostrando ancora. Curry è uno dei giocatori meno inquadrabili e spiegabili del basket moderno, ed è irresistibile proprio per questo. Poi se devo aggiungerne altre, io sono uno dei pochi che prova un sacco di simpatia per i Clippers (Griffin è uno dei miei giocatori preferiti dal giorno 0) e per Houston, oltre alle solite OKC, Cavs e Spurs. Ma ora come ora Golden State è davanti a tutte e non di poco.

Passiamo alla nostra Lega. Milano ancora davanti a tutti, oppure anche quest'anno vedi una possibile sorpresa?
Mah...Milano l'anno scorso doveva vincere facile ed è andata leggermente diversa. A me la Sassari degli ultimi anni non è mai piaciuta come impostazione di gioco, anche se quella dei Diener era già più affascinante. Però fino a prova contraria hanno vinto loro, quindi sono i primi da prendere in considerazione. Mi intriga Reggio Emilia anche perchè già l'anno scorso aveva intrapreso una strada coraggiosa, la stessa che poi ha continuato quest'anno pur cambiando qualche pedina. Se mi chiedi chi mi piacerebbe veder vincere, vado con loro. Se mi chiedi chi credo vincerà, vado con Alessandro Gent...scusate, Milano.

tags:  
bonus 100€

Scade oggi! Affrettati!

bonus 105€

Scade oggi! Affrettati!

25€ subito

Scade oggi! Affrettati!

50€ Serie A

Scade oggi! Affrettati!

a scelta

Scade oggi! Affrettati!

Scommesse più giocate

08h 13m Cagliari - Napoli
6.50(1) - 4.33(X) - 1.60(2)
08h 43m Chelsea - West Bromwich A.
1.30(1) - 6.25(X) - 15.00(2)
10h 43m Palermo - Chievo
3.00(1) - 3.10(X) - 2.70(2)
10h 43m Bologna - Empoli
2.15(1) - 3.30(X) - 3.90(2)
10h 43m Atalanta - Udinese
1.75(1) - 3.75(X) - 5.75(2)
10h 43m Torino - Juventus
5.00(1) - 3.65(X) - 1.91(2)
10h 58m Manchester U. - Tottenham
2.20(1) - 3.45(X) - 3.70(2)
01g 16h 43m Roma - Milan
1.68(1) - 4.20(X) - 5.80(2)