Boccaccio Rugby News: lente d'ingrandimento sul Petrarca Rugby

Venerdì 30 Dicembre 2016, pubblicata da Martina Carella
ntervista Boccaccio Rugby News Intervista Enrico Daniel
Roma - Dietro le Quinte ha il piacere di intervistare Enrico Daniele, ideatore del blog Boccaccio Rugby News. Il portale nasce dalla passione per il club Petrarca Rugby, di cui il giornale ufficiale offre lo spunto d'omonimia, sia per concedere spazio al settore dei più giovani tanto quanto per raccontare le gesta della prima squadra. Il sito offre inoltre uno sguardo in prospettiva sul mondo del rugby dal punto di vista di un vero appassionato. Buona lettura!
Vi ricordo che su SuperScommesse potete trovare il calendario della Serie A, il calendario della Serie B
e le migliori quote della Serie A.

Buongiorno Enrico, grazie per aver accettato l'intervista. Come e quando nasce Boccaccio Rugby News?
Il blog nasce il giorno di Natale del 2010 ed il nome fa il verso al giornale ufficiale del Petrarca Rugby, il Petrarca Rugby News. L'idea originaria era quella di dare visibilità al settore giovanile del Petrarca Rugby, che personalmente seguivo da semplice tifoso, ma nel corso dei 6 anni il blog ha esplorato più aspetti del Petrarca Rugby e del rugby in genere. Si è parlato anche di altre società e non solo del campionato di Eccellenza, ma anche della Serie A e delle serie minori. Oggi, dato che il tempo per scrivere è piuttosto limitato, il blog si concentra soprattutto sulle attività della prima squadra che milita nel campionato d'Eccellenza. 

Come, e da chi, è formato il vostro staff? Come gestite il reperimento delle notizie?
Non esiste uno staff vero e proprio, in quanto il blog è tenuto in vita solo da me, un assoluto dilettante. Capita, a volte, di ospitare qualche amico a cui chiedo di intervenire, ad esempio scrivendo su argomenti o situazioni che, per motivi di tempo, non riesco a seguire personalmente. Le notizie sono reperite seguendo personalmente gli eventi di cui scrivo, da fonti ufficiali, come il sito FIR, o da altri blog-giornali specializzati. 

Quale tipo di contatto avete con il Petrarca Rugby Club?
Come tifoso seguo il Petrarca Rugby da circa una decina d'anni. Nel tempo mi sono avvicinato alla Società come volontario nell'organizzazione di eventi sportivi o collaterali, ad esempio collaborando con la Club House. Mi sono occupato di merchandising e di coordinamento della tifoseria. Da qualche anno sono diventato lo speaker ufficiale dello stadio e collaboro stabilmente scrivendo per il giornale ufficiale, il Petrarca Rugby News. In particolare mi occupo della rubrica relativa alle statistiche. 

Qual è la situazione del club? Quali sono le sue prospettive?
Il Petrarca Rugby, nato nel 1947, e che nel 2017 festeggerà i 70 anni dalla fondazione, milita da sempre nel massimo campionato di rugby italiano, ora denominato Eccellenza, in passato anche Super10 o Serie A, senza mai retrocedere nelle serie inferiori. Detiene 12 titoli nazionali senior, l'ultimo conquistato nel 2010, oltre a innumerevoli titoli nelle categorie giovanili. Attualmente è al secondo posto in classifica, in piena corsa per i play off, ed è una delle più accreditate per la vittoria finale. La seconda squadra è in testa al Campionato Nazionale di serie B.

Quale crede sia la situazione del rugby italiano?
Dopo l'ingresso dell'Italia nel Sei Nazioni, nel 2000, ed un conseguente aumento di popolarità di uno sport considerato tra i minori nel panorama sportivo nazionale, negli ultimi anni il rugby italiano ha provato a darsi un'impronta professionistica. Di fatto il passaggio al professionismo ha disorientato molte società, impreparate al salto di qualità, che in effetti non è mai avvenuto, non per mancanza di volontà, bensì per mancanza di mezzi economici. Anche la politica della FIR sembra non aver favorito la crescita delle società, orientando contributi e maggior attenzioni solo alle due "franchigie" Zebre e Benetton Treviso, dove militano i migliori giocatori italiani, cioè quelli che giocano nella Nazionale Maggiore. Zebre e Benetton non disputano il campionato italiano ma nel Pro 12, un torneo continentale dove sono inserite squadre gallesi, irlandesi, scozzesi e, appunto, italiane. Conseguentemente, il massimo campionato di rugby ha via via perso appeal da parte degli sponsor, producendo un inevitabile calo del livello di gioco: se non ci sono investimenti, difficilmente il livello può crescere. Tutti ci aspettiamo maggior attenzione da parte della FIR ad un problema che finisce per interessare anche le due franchigie, essendo l'Eccellenza il primo bacino cui le due squadre attingono. Cosa che, sino a questo momento, sembra non avvenire.  

Ci sono degli atleti del rugby promettenti che secondo lei vedremo a breve ai massimi livelli?
In Italia ci sono molte società che curano con particolare attenzione i settori giovanili. Il Petrarca è uno di questi, avendo iscritti molti atleti dalle Under 6 alla senior, mediamente 350/400 iscritti praticanti, ma come il Petrarca anche altre hanno settori giovanili molto interessanti. Da questi, ogni anno vengono selezionati molti giocatori che, a seconda delle loro capacità e, non ultimo, secondo i loro impegni scolastici, accedono all'Accademia Federale Nazionale dove, dopo due anni di frequenza possono aspirare al salto di qualità in Eccellenza o nelle franchigie. Certamente tra i giocatori che militano nel campionato d'Eccellenza ci sono giovani che potrebbero avere un futuro in Nazionale o all'estero, nei club più titolati.

Vorrei chiudere con un pronostico che lei ritiene focale nel breve periodo.
Nel rugby fare pronostici è molto difficile. E' uno sport di contatto e l'infortunio è sempre dietro l'angolo. Se un giocatore non fa una squadra, è anche vero che se ti mancano pedine importanti è difficile vincere una gara o un torneo. Se ci riferiamo al Petrarca Rugby, le ambizioni sono quelle di conquistare il 13° scudetto, tuttavia gli avversari sono molto forti e agguerriti e quindi tutto può succedere.

Intervista a cura di Andrea Di Ceglie
tags:  
50€ subito

Scade tra 44 giorni

subito 10€

Scade tra 42 giorni

20€ subito

Scade tra 41 giorni

subito 20€

Scade tra 44 giorni

5€ no dep

Scade tra 44 giorni

Eventi più giocati

14h 44m Panathinaikos - Atletico B.
3.90(1) - 3.30(X) - 2.15(2)
14h 59m Ajax - Rosenborg
1.33(1) - 5.25(X) - 12.00(2)
14h 59m Club B. - AEK Atene
1.78(1) - 3.60(X) - 5.20(2)
14h 59m NK D. - Marsiglia
7.30(1) - 4.33(X) - 1.50(2)
14h 59m Milan - Shkendija 7.
1.14(1) - 9.60(X) - 29.00(2)
15h 44m Maritimo - Dynamo K.
4.30(1) - 3.35(X) - 1.98(2)
01g 14h 44m Bayern M. - Bayer L.
1.29(1) - 6.60(X) - 14.00(2)
01g 14h 59m Metz - Monaco
10.00(1) - 5.30(X) - 1.38(2)