Anche Marco Iaria e il suo blog Football SPA sostengono Blog dell'Anno

Mercoledì 30 Dicembre 2015, pubblicata da Martina Carella
ntervista Marco Iaria Intervista Football SP
Roma - Continua la sfida su 'Blog dell'anno', la competizione tra i più importanti blog nel panorama dell'informazione sportiva italiana. Sono più di 1.000 i blogger partecipanti all'iniziativa ideata da Superscommesse e a decidere il vincitore finale saranno direttamente i loro lettori. Scopriremo qual è il miglior blog sportivo secondo le opinioni degli internauti italiani. Da 'Crampi Sportivi' a 'Dietro al Pallone' da 'Juve Mania' a 'Milanlive': la corsa alla vittoria del titolo è tutta da giocarsi. Per conoscere la classifica completa dei blog partecipanti clicca qui
.

Molti sono i blogger e giornalisti di fama nazionale che hanno accolto l'invito di Superscommesse, diventando testimonial dell'iniziativa. Tra questi 'Football SPA', il blog di Gazzetta dello Sport curato da Marco Iaria e dedicato al mondo del calcio. Abbiamo voluto intervistarlo per farci raccontare l'esordio e le sue prime esperienze nel mondo del giornalismo.


Buongiorno Marco, ci racconti quando e come hai iniziato a lavorare al blog Football SPA?
Circa tre anni e mezzo fa ho deciso di utilizzare lo strumento del blog per una serie di motivi: dare sfogo sul web ad argomenti che rischiavano di essere sacrificati dagli spazi del giornale cartaceo, intercettare il pubblico che solitamente non acquista il quotidiano in edicola ma è comunque interessato a una certa informazione, creare un filo diretto con i lettori grazie alla possibilità di interazione con i commenti.

Rispetto ad altri spazi informativi dedicati al calcio, qual è la peculiarità del tuo blog?
S’intitola non a caso Football Spa. Nel blog si parla di economia del calcio, dei soldi che girano in un gioco nel frattempo trasformatosi in business, delle scelte in termini economici e politici che vengono adottate dai club e dagli organismi istituzionali. Tutto questo ha un impatto fortissimo su ciò che si vede sul campo ed è per questo che i tifosi sono sempre più interessati a questo genere di informazioni.

Quali caratteristiche deve avere un blogger che segue nello specifico gli aspetti economici dello sport?
La passione, come in qualsiasi altro settore, è al primo posto. E’ chiaro che servono alcune nozioni di base dal punto di vista economico e della gestione aziendale. Fondamentale poi la capacità di maneggiare le fonti: trattandosi di materia sensibile – si parla di bilanci, di milioni in ballo – ci si può sentire al riparo da spiacevoli conseguenze solo se si ricorre a fonti primarie come i bilanci delle società, gli studi di autorevoli e riconosciute agenzie. Anche le dichiarazioni dei dirigenti vanno prese con le pinze e verificate.

Quale pensi sia la relazione tra i risultati ottenuti sul campo da una squadra di calcio e la situazione finanziaria della sua società sportiva?
La correlazione va fatta tra i risultati sportivi e la cosiddetta “potenza di fuoco” di un club, cioè la sua capacità di spesa per i trasferimenti e gli stipendi. Un club ricco non è detto che sia virtuoso finanziariamente ma è molto probabile che parta da una posizione di vantaggio in termini competitivi. Poi la palla rotonda e tutto può succedere… La Champions League, diventata ormai una macchina di soldi, ha contribuito ad acuire il gap tra l’élite e il resto e ha dimostrato quanto i cosiddetti “economics” siano fondamentali: negli ultimi cinque anni è stata sempre vinta da una squadra tra le top 5 in termini di fatturato. Eppure le sorprese non sono mancate, dal Borussia Dortmund all’Atletico Madrid alla Juventus.

Ci dici quali sono i 3 errori da evitare se si vuole avere un blog di successo?
Non sono così presuntuoso da dare una risposta “evangelica”. Posso dire quello che evito di fare io. Per esempio, dare l’impressione che il blog sia un contenitore di serie B rispetto al giornale cartaceo: spesse volte produco contenuti originali a mo’ d’inchiesta che ci starebbero benissimo sul giornale ma che decido volutamente di valorizzare sul web.

Quale relazione esiste tra l’autorevolezza che il blogger ha sui social network e il successo ottenuto dal blog su cui scrive?
La relazione è molto stretta anche perché i social network sono uno strumento essenziale per la diffusione di un post. Diciamo che le due realtà si alimentano a vicenda. E’ chiaro che avere alle spalle un marchio riconosciuto e autorevole come Gazzetta, nel caso di Football Spa, rappresenta un vantaggio non da poco.

Quanto conta la conoscenza approfondita della SEO per aumentare il traffico di lettori?
E’ fondamentale per posizionarsi in testa ai motori di ricerca e quindi catturare quegli utenti che non vanno direttamente su un determinato sito per informarsi. Anche per i blog di Gazzetta la ricerca delle giuste parole chiave è preziosa, anche se il sito gazzetta.it è in grado di veicolare direttamente un buon numero di utenti.
tags:  
bonus 100€

Scade oggi! Affrettati!

bonus 105€

Scade oggi! Affrettati!

25€ subito

Scade oggi! Affrettati!

50€ Serie A

Scade oggi! Affrettati!

a scelta

Scade oggi! Affrettati!

Eventi più giocati

11h 30m Bayern M. - Atletico M.
1.67(1) - 4.00(X) - 6.00(2)
11h 30m Benfica - Napoli
2.56(1) - 3.50(X) - 2.90(2)
11h 30m Barcellona - Borussia M.
1.40(1) - 5.75(X) - 8.50(2)
11h 30m Manchester C. - Celtic G.
1.36(1) - 5.75(X) - 9.50(2)
11h 30m Paris Saint G. - Ludogorets R.
1.17(1) - 9.00(X) - 22.00(2)
11h 30m PSV E. - Rostov
1.80(1) - 3.85(X) - 5.50(2)
11h 30m Basilea - Arsenal
3.45(1) - 3.60(X) - 2.25(2)
01g 11h 30m Juventus - Dinamo Z.
1.14(1) - 10.00(X) - 29.25(2)