Allenare la pallavolo: Un sito dedicato ad allenatori ed appassionati di volley

Lunedì 23 Ottobre 2017, pubblicata da Martina Carella
Immagine Allenare la pallavolo: Un sito dedicato ad allenatori ed appassionati di volley | allenare_la_pallavolo_932x600.jpg - 10959

Dietro le Quinte ha il piacere di presentarvi l'intervista fatta a Daniele La Terra fondatore e responsabile del sito Allenare la Pallavolo. Abbiamo parlato con lui del progetto di questo sito e della grande passione di Daniele per il ruolo di allenatore. Buona lettura!

 

Come è nato il progetto di Allenare la Pallavolo?
Tutto è nato una decina di anni fa, ero da poco diventato allenatore e cercavo continuamente sul web oltre che su libri, contenuti che potessero aiutarmi a imparare sempre di più sul mondo della pallavolo e del coaching. Vi era qualche sito ma con poco materiale, così decisi di incominciare a scrivere contenuti che potessero essere mirati e facili da capire su quello che stavo imparando e applicando io stesso. Così nel giro di qualche anno ha incominciato ad essere apprezzato e da li a poco tempo è stata anche la pagina facebook correlata “L’allenatore del volley nel pallone” dove tutt’ora scrivo quando ho tempo.

 

Cosa proponete ai vostri lettori?
Cerco di offrire sempre nuovi spunti, anche punti di vista diversi, per tutti gli allenatori e appassionati. La formula degli articoli, post e video è sempre la stessa: semplicità di lettura, parole e concetti chiavi, lasciare almeno un messaggio o una scaletta chiara all’utente che possa mettere in pratica.
Non mi propongo come maestro o guru, però sono un allenatore tra tanti che studia e cerca di imparare il più possibile da questo fantastico mondo, lasciare una mia opinione e idea, penso che possa essere importante proprio come quelle di tutti gli altri allenatori che hanno esperienza.

 

Come è cambiato il ruolo dell'allenatore nella pallavolo attuale?
Oggi l’allenatore non può e non deve essere solo un insegnante di tecnica e tattica. Come la pallavolo si è evoluta negl’anni anche il ruolo e le responsabilità dell’allenatore si sono evolute.
Nelle realtà provinciali e regionali più piccole spesso non si ha a disposizione uno staff tecnico (come vice allenatori, scoutman e preparatori) di conseguenza tutto spetta all’allenatore.
Quindi prepararsi su ogni aspetto: dalla preparazione fisica allo scouting, dalla metodologia al coaching è fondamentale per svolgere un buon compito.
A livelli più alti comunque l’allenatore deve avere una forte leadership e ottime doti di analisi per poter lavorare sempre in modo più specifico e mirato possibile.
Ad alti livelli i dettagli fanno la differenza, e proprio questi dettagli ti fanno vincere o perdere una partita.

 

Vi ricordiamo che su Superscommesse potete trovare tutti i pronostici sportivi che state cercando!

 

Quale allenatore le piace di più nella SuperLega?
Di sicuro Radostin Stoytchev è uno degli allenatori più vincenti in Italia, anche, se non sbaglio, sono un paio di stagioni che non va a trofeo.Sicuramente un Allenatore con “gli attributi” che sa il fatto suo e sa far lavorare bene la propria squadra.
Chi sta emergendo e mi piace molto è anche Andrea Giani, attualmente a Milano. Può fare molto bene e già l’ha dimostrato con la promozione dalla A2 ma soprattutto con il secondo posto ottenuto agli europei 2015 con la Slovenia.

 

Quale aspetto tattico della pallavolo è più importante oggi?
C’è molta differenza di gioco nella pallavolo tra settore maschile e femminile ,se la pallavolo maschile punta molto di più sulla “fisicità”, altezza e potenza del colpo, la pallavolo femminile (che comunque sta cercando di avvicinarsi verso questa direzione) lavora di più sul “togliere opportunità di far punto all’avversario” e “creare più opportunità di far punto”.
In ogni caso avere ottimi battitori e una buona correlazione muro-difesa mi sembrano essere gli elementi tattici più rilevanti, soprattutto nella pallavolo maschile.

 

Quale è l'allenatore che più di tutti ha cambiato il modo di interpretare la pallavolo negli ultimi anni?
Il mio idolo come per molti altri è sicuramente Julio Velasco. La sua rivoluzione nel mondo del coaching, più che tecnica, è stata nel creare consapevolezza e responsabilità negli allenatori, giocatori e atleti.
Famosissima è la sua “teoria degli alibi”, da li ne consegue il fatto di mettersi sempre in discussione e non seguire i modelli standard di pensiero sia tecnico/tattici sia di coaching.

 

A cura di Mattia Clementoni

tags:  
50€ subito

Scade tra 5 giorni

bonus 200€

Scade tra 3 giorni

20€ subito

Scade oggi! Affrettati!

subito 60€

Scade tra 3 giorni

550€ bonus

Scade tra 5 giorni

Eventi più giocati

08h 06m Bologna - Sampdoria
2.75(1) - 3.30(X) - 2.75(2)
08h 06m Ascoli - Cremonese
3.80(1) - 3.40(X) - 2.10(2)
08h 06m Pro V. - Virtus E.
2.20(1) - 3.20(X) - 3.60(2)
13h 51m Cagliari - Inter
5.70(1) - 4.10(X) - 1.70(2)
01g 08h 06m Milan - Torino
1.80(1) - 4.00(X) - 4.75(2)
01g 08h 06m Genoa - Roma
5.00(1) - 4.00(X) - 1.73(2)
01g 08h 06m Udinese - Napoli
8.75(1) - 5.50(X) - 1.40(2)
01g 13h 51m Juventus - Crotone
1.15(1) - 8.00(X) - 26.00(2)